Contenuto sponsorizzato

Da Valerio Onida a don Luigi Ciotti, torna la Settimana dell'accoglienza con 115 incontri in tutta la regione

Dal 29 settembre al 7 ottobre saranno tanti gli eventi per discutere e riflettere su ''Persona e comunità: coltivare i doveri, promuovere i diritti". Passerini: ''Questo dibattito è fondamentale. Non possiamo esaltare i nostri diritti e calpestare quelli degli altri, specialmente dei più deboli"

Pubblicato il - 11 settembre 2018 - 16:21

TRENTO. Oltre 200 persone coinvolte, alcune iniziative organizzate da reti di anche 30 realtà diverse e poi 115 proposte in tutta la regione e 26 incontri/dibattiti con relatori del calibro di Luigi Ciotti, Felipe Camargo, Valerio Onida, Marina Mattarei, don Armando Zappolini. Sta per tornare la Settimana dell'accoglienza che dal 29 settembre al 7 ottobre si snoderà su vari territori della regione. La presentazione si è avuta quest'oggi nella sede dell'Ama Trento alla presenza del presidente del Cnca Vincenzo Passerini. Il tema di questa edizione è ''Persona e comunità: coltivare i doveri, promuovere i diritti" e le motivazioni che hanno spinto gli organizzatori a concentrare l'attenzione su questi argomenti le ha spiegate proprio Passerini.

 

"Dobbiamo tornare ai fondamenti che tengono in piedi le nostre comunità - ha detto il presidente del Cnca -. L’equilibrio di diritti e doveri è uno di questi fondamenti. Non possiamo esaltare i nostri diritti e calpestare quelli degli altri, specialmente dei più deboli. Non possiamo invocare i doveri degli altri e dimenticare i nostri. Abbiamo il dovere di sentirci tutti responsabili gli uni verso gli altri. Far emergere il buono che c’è: la nostra realtà regionale è ricca di esperienze quotidiane di accoglienza in tutti i campi della vita sociale: dai bambini agli anziani, dai profughi ai disabili, dai carcerati ai senza dimora, dai poveri alle tante persone fragili".

 

"La società - ha concluso Passerini - avrà sempre più bisogno di accoglienza: la nostra società crea continuamente, insieme a un vertiginoso sviluppo tecnologico, nuove povertà, nuove solitudini, nuove emarginazioni. Siamo inondati di statistiche che ce lo ricordano ogni giorno. Solo una profonda e diffusa cultura dell’accoglienza personale, sociale, politica, potrà far fronte alle crescenti solitudini ed emarginazioni".

 

La settimana sarà un'occasione di lavoro in rete fra le realtà di Cnca e fra numerose altre realtà che hanno aderito alla proposta – questa edizione vede il coinvolgimento di più di 200 soggetti diversi; un'occasione di confronto fra persone, operatori, volontari sulla situazione attuale e sul futuro del welfare nel nostro territorio (ci saranno anche 15 laboratorio di animazione, gioco, attività artistica, 17 mostre a tema, 11 occasioni di visitare strutture d’accoglienza in ambiti diversi aperte per giornate intere, una decina di proiezioni di film, 11 spettacoli teatrali o musicali, 6 camminate collettive in territori significativi, occasioni di incontro e conoscenza su base “etnico/gastronomica” e tante altre opportunità di riflessione e incontro).

 

E poi sarà un'occasione per conoscere e comprendere attraverso le giornate delle porte aperte, sia in Trentino, che in provincia di Bolzano e di scoprire le tante realtà di volontariato e aiuto che si mettono ogni giorno in gioco. Importante sottolineare che tutte le iniziative della Settimana sono organizzate e sostenute autonomamente dalle realtà proponenti.

 

 

 

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 21.00 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 06:01

Al momento dell'annuncio Ugo Rossi si è seduto al suo fianco. "Panizza uomo generoso, ha lavorato per l'autonomia e senza di lui non sarei nemmeno qui, non avrei raggiunto i vertici dell'amministrazione provinciale". Dopo il prossimo congresso tornerà ad essere un semplice iscritto

19 settembre - 12:38

E' successo ieri sera poco prima delle 20 all'altezza dell'uscita per Egna sull'A22

19 settembre - 11:53

L'uomo era stato vittima di un incidente sabato scorso e in gravissime condizioni era stato portato in rianimazione   

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato