Contenuto sponsorizzato

RoncaCamp, studenti e richiedenti asilo 'costruiscono' un parco per la comunità

Promosso da Non Profit Network – CSV del Trentino, Cooperativa il Gabbiano, Aps Carpe Diem, in collaborazione con il Servizio beni comuni e le Politiche giovanili del Comune di Trento per la  valorizzazione dell'area verde di via Caneppele. Una rigenerazione urbana vera e propria che al posto del nulla farà sorgere qualcosa al servizio di tutti grazie al volontariato

Di Donatello Baldo - 05 luglio 2018 - 16:53

TRENTO. Un fazzoletto di terra abbandonato, incastonato tra i palazzi di Roncafort, incolto, erbacce ovunque. Questa la realtà con la quale si sono misurati una ventina di ragazzi tra i 17 e i 22 anni, studenti delle superiori e richiedenti asilo, che si sono rimboccati le maniche per fare di uno spazio lasciato a se stesso un luogo sociale, condiviso, un parco da attraversare.

 

Si chiama RoncaCamp il progetto promosso da Non Profit Network – CSV del Trentino, Cooperativa il Gabbiano, Aps Carpe Diem, in collaborazione con il Servizio beni comuni e le Politiche giovanili del Comune di Trento, che propone iniziative di valorizzazione dell'area verde di via Caneppele.

 

E' stato pensato per avvicinare i giovani al mondo del volontariato  al tema dell’accoglienza, da qui la collaborazione con le associazioni e le residenze: Fersina Hub, Kaleidoscopio S.c.s (Centro di Prima Accoglienza – Residenza Fersina), A.t.a.s. Fondazione comunità solidale, Fondazione famiglia materna, dell'Ufficio politiche giovanili e del Servizio beni comuni del Comune di Trento.

 

Si tratta di una rigenerazione urbana vera e propria che al posto del nulla farà sorgere qualcosa al servizio di tutti, una piccola tessera di quel mosaico che compone il bene comune, con il valore aggiunto dell'autoproduzione. Dopo il 'disboscamento' che ha permesso l'agibilità dell'area, tra una partitella e l'alta, si costruiscono panche e tavoli, si abbellisce il perimetro, si trasforma il vuoto in pieno.

 

Un lavoro che non ha velleità di durare per sempre, perché l'area diverrà poi un parco giochi che sorgerà a fianco della pista ciclabile. L'importante è però creare, costruire, e con il lavoro incontrarsi, condividere tempo e spazio, giocare a pallone dove prima non si poteva e sedersi su una panca che è stata messa assieme con i pallets avvitati uno a uno.

 

A volta basta veramente poco. Il 'facciamo assieme' è qualcosa di magico: è il volontariato, quello che rende grande la comunità, che mette gli uni accanto agli altri, che unisce i vicini di casa, oltre le differenze, le diffidenze. Ed è così anche RoncaCamp: oltre le culture, le nazionalità, i generi, le età.

 

Gli operati del Gabbiano con cacciaviti e trapani circondati dalle ragazze che vogliono provare ad avvitare i pezzi di legno, richiedenti asilo e studenti che si mescolano nelle partite di calcetto, residenti che curiosano e che chiedono se c'è bisogno di qualcosa. 

 

Un laboratorio di competenze civiche, questo è il 'sottotitolo'. Nel pomeriggio i focus sui temi che favoriscono l'integrazione: il viaggio ad esempio, con le discussioni in cui tutti prendono parte, i ragazzi trentini e i ragazzi che in Trentino hanno trovato rifugio, ospiti delle strutture di accoglienza. 

 

Su queste iniziative, oltre a Non Profit Network - CSV del Trentino, sono impegnate la cooperativa Kaleidoscopio e la Fondazione comunità solidale. Ma tra le associazioni che partecipano attivamente c'è anche Carpe Diem. Da venerdì prossimo, e per tutti i venerdì di luglio, quel parco saranno loro ad animarlo.

 

Il 6 luglio partirà infatti "Si alza il vento", una rassegna di iniziative rivolte a bambini, giovani, famiglie che utilizzerà il parco rigenerato per la condivisione, l'aggregazione, la coesione sociale. Per restituire agli abitanti di Roncafort un piccolo parco costruito con la passione e la gioia del volontariato, per tutti, per il bene comune.

 

Qui sotto, nel VIDEO, Francesca del Centro Servizi Volontariato spiega l'iniziativa:

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 12:45

L’affluenza nazionale nei comuni chiamati al voto, all’appello di mezzogiorno, supera di poco il 15% (in provincia di Bolzano è intorno al 14,9%, il Trentino non pervenuto). Per il referendum hanno votato il 12,2% degli italiani

20 settembre - 11:41

I tamponi analizzati sono 1530. I pazienti covid19 ricoverati in ospedale sono 16 e a questi si aggiunge una persona che si trova in terapia intensiva 

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato