Contenuto sponsorizzato

Addio all'altalena degli Instagrammer: l'attrazione rimossa dall'azienda elettrica

Dondolarsi e fotografarsi sospesi sopra il lago di Garda era divenuta una moda. Ora rimane solo la vista spettacolare e c'è anche chi tira un sospiro di sollievo

Foto di Mirco Montagni, tratta da Instagram
Pubblicato il - 11 febbraio 2019 - 12:19

TRENTO. Eravate pronti con macchina fotografica o selfie stick? Fate dietrofront: l'altalena dalla spettacolare vista sul lago di Garda non c'è più.

 

Attaccata a un traliccio dell'alta tensione, sul Palom de Pèzol (Arco), l'altalena offriva una vista a dir poco mozzafiato sulla Busa. Proprio per questo motivo era da qualche tempo protagonista di moltissimi scatti fotografici postati su Instagram e Facebook. Un setting perfetto, insomma, per una fotografia da pubblicare sui social e raccogliere qualche like.

 

A lanciare (senza volerlo) una vera e propria moda era stato Mirco Montagni, un appassionato di mountain bike che su quei sentieri passa da anni, con una foto postata su Instagram.

 

Diversi gli articoli usciti sull'argomento e molte le persone che avevano in programma una gita sul Palom, magari da immortalare a favore del web. Ma che dovranno cambiare destinazione, a meno che non vogliano fare due passi e godersi lo stesso uno stupendo panorama. Come era prevedibile, vista l'installazione su un traliccio dell'alta tensione, l'azienda elettrica ha infatti fatto rimuovere l'altalena ai suoi addetti.

 

Un'attrazione stupenda, ma forse non in regola e un po' troppo pericolosa, insomma. Che prima di divenire virale era conosciuta solo da chi frequenta la zona, accessibile da San Martino e da Massone. E, sul web, non mancano nemmeno i commenti di chi si dice "sollevato" perché ora l'unica attrazione lì rimarrà la natura.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 ottobre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

14 ottobre - 06:01

La piaga riguarda soprattutto persone dai 45 ai 54 anni ma negli ultimi anni sono aumentati notevolmente i giovani. Il Trentino Alto Adige è una delle regioni più colpite in Italia. Da qualche settimana è arrivata sul nostro territorio una sede dell'Osservatorio violenza e suicidio che è già presente in quasi tutti le regioni italiane. A breve a Trento il congresso dal titolo “Blue Whale e la prevenzione dei rischi suicidari” 

13 ottobre - 19:39

Nei punti del governo giallo-rosso c'è anche l'eliminazione del contante a favore dei pagamenti con moneta elettronica. L'Italia è infatti fanalino di coda in questo campo, nonostante il più alto numero di terminali Pos d'Europa. L'economista Cerea: "Non si capisce che pagare in contanti è più rischioso ed oneroso". E c'è chi si oppone perché gli anziani non sarebbero in grado di adattarsi all'innovazione

13 ottobre - 14:36

L'ingegnera Arianna Minoretti, originaria di Como, ingegnera della Norwegian Public Roads Administration in un incontro pubblico ha confermato la fattibilità del progetto. Servirebbe per collegare la ciclabile Riva con Limone e permetterebbe di risolvere diversi punti critici

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato