Contenuto sponsorizzato

Arte Sella premiata per la rinascita dopo Vaia. Mastella: "Un museo in continuo divenire dove uomo e natura si incontrano"

Il 29 ottobre, ad un anno esatto dalla tempesta Vaia, Arte Sella riceverà il premio Allegrini 2019. Tra le motivazioni della giuria: "Da più di trent’anni rappresenta il luogo dove arte, musica, danza e altre espressioni della creatività umana si fondono". Con la scelta di Arte Sella, la giuria ha voluto sottolineare l'attenzione ai temi dell'ambiente e della sostenibilità

Di Arianna Viesi - 22 ottobre 2019 - 10:21

BORGO VALSUGANA. È Arte Sella, lo straordinario spazio espositivo di Borgo Valsugana, il vincitore del Premio Allegrini “L’Arte di mostrare l’Arte” 2019. La consegna del riconoscimento, giunto alla settima edizione, è in programma martedì 29 ottobre a Villa Della Torre, a Fumane di Valpolicella.

A un anno esatto dalla tempesta Vaia, la più grande tragedia ambientale degli ultimi cinquanta anni, che il 29 ottobre del 2018 ha colpito i boschi delle Alpi centro-orientali abbattendo circa 14 milioni di alberi, Allegrini ha scelto Arte Sella, ferita profondamente dalla catastrofe, "perché da più di trent’anni rappresenta il luogo dove arte, musica, danza e altre espressioni della creatività umana si fondono, dando vita ad un dialogo unico tra l'ingegno dell’uomo e il mondo naturale", si legge nelle motivazioni del premio (QUI ARTICOLO).

 

“Arte Sella – spiega Giancarlo Mastella, direttore di Villa Della Torre e membro della giuria del premio - ha per soffitto il cielo sostenuto da innumerevoli colonne fatte di alberi maestosi. Una vera e propria galleria intrecciata di rami, dove artisti di fama internazionale seminano anno dopo anno le loro opere destinate a sfaldarsi nel tempo. Percorrendo i sentieri di questo museo in continuo divenire, si ritrova il gusto della lentezza fatta di contemplazione che genera bellezza e arricchisce l'animo”. Dopo la tempesta, molti (e anche molti artisti) si erano attivati per questo speciale "museo" (QUI ARTICOLO). 

 

“Il premio – racconta Marilisa Allegrini, presidente del gruppo vitivinicolo – fa parte della contaminazione e dello scambio continuo tra mondo dell’arte e mondo del vino. Con la scelta di Arte Sella, in particolare, quest’anno abbiamo voluto sottolineare l’attenzione ai temi dell’ambiente e della sostenibilità”.

Allegrini, produttore leader della Valpollicella e una delle aziende vitivinicole più riconosciute e premiate in Italia, ha cercato di caratterizzare la propria presenza accompagnando le istituzioni culturali italiane ed internazionali. In questo senso va letto l’intrecciarsi delle relazioni con l’Ermitage di San Pietroburgo, la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia e con i numerosi intellettuali periodicamente invitati a Villa Della Torre, monumento rinascimentale attribuito a Giulio Romano con oratorio di Michele Sanmicheli, sede della vita aziendale.

 

Sempre in questo contesto s’inquadra la creazione del Premio “L’Arte di mostrare l’Arte”. Si tratta di un alto riconoscimento a chi per visione, ricerca, originalità nel reperire ed allestire le opere, ha saputo proporre un percorso esperienziale del cuore e della mente, ad altri difficilmente paragonabile.

Durante la serata di premiazione, dopo i saluti di Marilisa Allegrini e del presidente della giuria del premio Antonio Foscari, il direttore artistico di Arte Sella Emanuele Montibeller terrà una lectio magistralis dal titolo “La forma dell’arte”. Tra gli interventi, quello del climatologo Franco Prodi, sul tema del riscaldamento globale, e di Guido Beltramini, direttore del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio di Vicenza.

Ad accogliere gli ospiti, l’opera sonora “L’urlo di Vaia” di Vera Bonaventura e Roberto Mainardi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 agosto - 12:48

Si dice che sia stata la prima a presentarsi per ritirare i materiali elettorali, Alice Barbu si candida per rappresentare la sua comunità e tutti i lavoratori stranieri che vivono a Trento: “In città ci sono ancora molti ostacoli da superare”. Di Ianeselli dice: “È uno che si dà veramente da fare”, mentre sulle chiusure domenicali: “Non mi pare una buona idea impedire a noi imprenditori di lavorare”

05 agosto - 13:38

I carabinieri di tutta la zona sono stati allertati e in questo momento è in corso una vasta operazione. I ladri si sono serviti addirittura di un escavatore per distruggere le colonnine per il pagamento della benzina e impadronirsi del contante 

05 agosto - 13:05
Il conducente ha notato un po' di fumo fuoriuscire dalla parte anteriore del veicolo, quindi si è fermato nel piazzale del supermercato della Famiglia cooperativa. Tempestivo l'intervento dei vigili del fuoco di Vermiglio
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato