Contenuto sponsorizzato

Buoni pasto, Day Ristoservice: ''Dopo un'iniziale resistenza degli esercenti stiamo raggiungendo le adesioni necessarie per far partire il bando''

Mariacristina Bertolini, vice presidente e direttrice generale Day Ristoservice: "La nostra azienda, infatti, si è aggiudicata il bando con un ribasso del 7,73%. Nel mercato di riferimento si tratta di un valore molto competitivo, che corrisponde a circa la metà della media di mercato per gli appalti di questa importanza"

Pubblicato il - 21 October 2019 - 18:00

TRENTO. "La gara d'appalto per la quale stiamo lavorando con molto impegno prevede condizioni convenienti per la Provincia, ma anche per gli esercenti stessi". Così Mariacristina Bertolini, vice presidente e direttrice generale Day Ristoservice, che aggiunge: "La nostra azienda, infatti, si è aggiudicata il bando con un ribasso del 7,73%. Nel mercato di riferimento si tratta di un valore molto competitivo, che corrisponde a circa la metà della media di mercato per gli appalti di questa importanza".

 

La vicenda è quella dei buoni pasto per i dipendenti pubblici, che nei giorni scorsi si è arricchita di un ulteriore capitolo in quanto tutto è in mano alla terza classificata, Day Ristoservice di Bologna appunto, dopo che le prime due aziende hanno dovuto alzare bandiera bianca

 

L'azienda di Bologna deve convincere entro 45 giorni 1.251 esercizi pubblici tra bar e ristoranti a sottoscrivere gli accordi di convenzione per i dipendenti pubblici. "Le condizioni economiche - prosegue la direttrice generale - previste per gli esercenti non solo sono accettabili, ma auspicabili. Lo sconto già vantaggioso comprende, infatti, una serie di servizi aggiuntivi che includiamo senza ulteriori oneri: il canone pos, le spese amministrative, i costi di transazione tramite sim card, la fatturazione elettronica con produzione e invio diretto di Sdi. Inoltre, garantiamo pagamenti certi e veloci, altro vantaggio concreto che con altre soluzioni non sarebbe possibile".

 

Una vicenda che vede le associazioni di categoria compatte: il comparto chiede da tempo di rivedere il bando per il servizio sostitutivo di mensa, un appalto da 4 anni per un importo complessivo di base di 55 milioni e 392 mila euro al netto degli oneri fiscali e il criterio di aggiudicazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

 

"In un contesto di mercato competitivo - aggiunge Bertolini - è normale sostenere dei costi ed è giusto che siano sostenibili. Il servizio sostitutivo di mensa tramite buono pasto prevede un giro di affari importante e sappiamo bene che molti esercenti contano su questo strumento per poter prosperare e continuare a garantire una ristorazione efficiente e di qualità. Mi rivolgo proprio a quei ristoratori che ogni giorno accolgono i lavoratori del settore nella loro pausa pranzo: rinunciare a condizioni favorevoli e vantaggiose come quelle proposte vuol dire non accettare buoni pasto per quattro anni, con delle conseguenze pesanti e a parer mio inspiegabili per la loro attività".

 

Un comparto ristorativo pesante per il territorio provinciale, un settore che tra bar e ristoranti comprende circa 3.382 imprese e 36.611 collaboratori pari al 16% della forza lavoro totale nella Pat. "C’è un altro aspetto che mi preme sottolineare - evidenzia la direttrice - il nuovo codice degli appalti prevede che la commissione prevista per i ristoratori non sia più bassa dello sconto riconosciuto all’ente appaltante. Questo sconto equilibrato garantisce alla Provincia un risparmio economico concreto che libera risorse a beneficio di tutta la collettività".

 

L'azienda di Bologna si avvia a chiudere la campagna adesioni. "Day Ristoservice - dice Bertolini - è una società virtuosa e equilibrata. Opera da oltre trent’anni nel mercato dei servizi per le imprese. Siamo portatori di valori che sviluppano un’economia a favore di tutto il territorio, con vantaggi per tutti gli attori della filiera. La nostra attività è alla costante ricerca di partnership e collaborazioni con clienti e fornitori. L'intenzione è quella di favorire un percorso win win di cui siamo garanti con un servizio efficiente e attento alle esigenze di tutti. Dal cliente che beneficia di condizioni agevolate al partner affiliato che può ospitare quotidianamente i lavoratori". 

 

Insomma, l'attività di convenzionamento procede a pieno ritmo. "Una campagna impegnativa - conclude Bertolini - ma dopo un’iniziale reticenza e grazie al dialogo e al confronto aperto con i ristoratori, abbiamo riscontrato un’adesione importante, tanto da poter comunicare che il nostro lavoro si sta avviando a conclusione con i risultati attesi. Mi dispiacerebbe se qualche partner, la cui attività dipende strettamente dal giro d’affari legato ai buoni pasto, rinunciasse ai benefici derivanti dall’opportunità di entrare nella rete dedicata alla Provincia di Trento per inseguire informazioni parziali e interessi di categoria lontani dai propri. L’attività di convenzionamento sarà considerata conclusa al termine del periodo previsto dagli atti di gara. Per questo spero che prevalga il buon senso e si facciano gli interessi concreti di tutti. Siamo disponibili al confronto con tutti gli attori coinvolti per ascoltare le rispettive posizioni, ferme restando quelle condizioni imprescindibili per garantire il servizio di qualità che ci contraddistingue e garantisce vantaggi e benessere ai lavoratori, alla Provincia di Trento, nostra cliente, così come a tutti gli esercenti affiliati".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 giugno - 18:53
Con l'arrivo dell'estate il misto di ghiaia, sassi e asfalto trasforma la spianata di San Vincenzo in un luogo caldissimo e afoso. Quasi [...]
Cronaca
14 giugno - 18:51
Fra poche ore apriranno le prenotazioni per la fascia d’età dai 18 ai 39 anni, fino al 10 luglio ci sono a disposizione 25mila dosi per una [...]
Società
14 giugno - 17:42
Michele sogna di diventare un ricercatore bio-informatico ma fin dalla nascita soffre di Tetra Paresi Distonica e per lavorare e avere una vita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato