Contenuto sponsorizzato

Icef, dopo le preoccupazioni espresse dai sindacati, Segnana risponde: “E' solo un ritardo procedurale, a breve si parte”

Le proteste di sindacati e Acli sui ritardi nel sistema Icef per le agevolazioni alle famiglie spingono l'assessora alle politiche sociali a rassicurare gli interessati: “C'è in corso l'appalto. La situazione è complessa ma il nostro impegno è massimo”

Di Davide Leveghi - 28 luglio 2019 - 19:19

TRENTO. A fronte delle polemiche sollevate dai sindacati confederali e dalle Acli (qui l'articolo) riguardo ai ritardi nella manutenzione del sistema Icef, l'assessora provinciale alla salute e alle politiche sociali Stefania Segnana non ha tardato a replicare offrendo rassicurazioni.

 

Sui servizi di manutenzione del sistema Icef e la fornitura del supporto tecnico - ha commentato - abbiamo ereditato una situazione complessa, ma il nostro impegno è massimo”. Il ritardo rimproverato dai sindacati non sarebbe altro che il frutto di una situazione già compromessa in partenza: “Facciamo notare ai sindacati che il contratto è scaduto da più di un anno e mezzo e da allora si è andati avanti con proroghe”.

 

Alla radice del problema, infatti, risiederebbe la lentezza procedurale: “Sono in corso le procedure per l'aggiudicazione della nuova gara e nel frattempo è stata concordata con l'attuale fornitore una proroga tecnica per consentire l'apertura progressiva delle domande”. E aggiunge: “Siamo comunque nei tempi”.

 

Un ritardo fisiologico, dunque, che sposta la campagna per la presentazione delle domande ai Caf o alle sedi periferiche degli uffici provinciali solo di qualche giorno: “Una veloce ricerca storica sui tempi di apertura- ha continuato la Segnana- mostra questo risultato: nel 2016 da metà luglio; nel 2017 dal 17 luglio; nel 2018 dal 23 luglio. Quest'anno, con la gara d'aggiudicazione in corso, si parla di pochi giorni di ritardo, visto che per alcune tipologie di domande l'apertura è fissata per il giorno martedì 30 luglio- e poi finisce, rassicurando-. Le altre seguiranno a breve”.

 

Il disagio prodotto all'utenza, però, c'è, visto che molte famiglie avevano già richiesto degli appuntamenti in questi giorni, necessariamente saltati per i problemi al sistema. A riguardo la Segnana prosegue con fare ottimistico: “Siamo consapevoli che ciò produrrà qualche disagio all'utenza, ma vogliamo rassicurare sul fatto che tutte le riduzioni tariffarie previste saranno comunque assicurate agli aventi diritto nel più breve tempo possibile”.

 

E mentre le famiglie continuano ad aspettare per poter richiedere le agevolazioni garantite dall'Icef, a giorni si capirà se l'ottimismo dell’assessora sarà giustificato o meno.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 09:52
Il piccolo si è sentito male dopo la pappa con continuo vomito e una reazione sul corpo. L'acquisto dell'omogeneizzato era stato fatto in un [...]
Cronaca
18 giugno - 10:18
Il meteorologo Dieter Peterlin: "La stazione meteorologica di Colma ha misurato quasi 70 litri di precipitazioni per metro quadrato. Sono [...]
Montagna
17 giugno - 16:20
Sono iniziati i lavori per far tornare il ghiacciaio del Presena 'sotto le coperte', in un ambiente protetto che riduce la fusione del ghiaccio del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato