Contenuto sponsorizzato

La bambina di Agordo chiede aiuto alla Protezione civile: un disegno e 5 euro per i terremotati dell'Albania: ''Spero che possano essere di nuovo tranquilli e felici''

Non è la prima volta che i bimbi veneti dimostrano la propria solidarietà. All'indomani della tempesta Vaia, un bambino aveva donato i suoi pochi risparmi, cinque euro, per agevolare la ricostruzione. In quel caso Achille era stato, anche, ricevuto dal sindaco di Rocca Pietore, Andrea De Bernardin, che lo aveva ringraziato a nome di tutta la comunità 

Di L.A. - 06 dicembre 2019 - 17:52

BELLUNO. "Io ho pensato a tutti i bambini che dormivano nei loro lettini caldi, vicino a mamma e papà o con i fratellini: si saranno spaventati tantissimo. Mi dispiace tanto, spero di non sentire più queste notizie al telegiornale". Inizia così una lettera scritta da una bambina di Agordo a fine novembre e recapitata alla Protezione civile di Belluno. La notizia è quella del terribile terremoto in Albania

E Emily ha preso carta e penna per scrivere ai coetanei albanesi. Un disegno: un arcobaleno, la scritta "Insieme si può", le bandiere di Italia e Albania, e alcuni bambini che fanno un giro tondo, ma anche cinque euro come segno di supporto. "Dalla paura quei bambini non avranno neanche fatto colazione. Io non so l’albanese - si legge nella lettera - ma vorrei dire a quei bambini che voglio essere la loro amica del cuore".

 

La bambina chiede aiuto alla macchina dei soccorsi veneta per recapitare il messaggio. La lettera è arrivata a Roberto Padrin, presidente della Provincia di Belluno e sindaco di Longarone. Il suo compito quella di lasciarla alla Protezione civile.

"Non so come fare - continua la lettera - ma vorrei che voi, della Protezione Civile, mi aiutaste a consegnare ai bambini dell’Albania il mio disegno, così possono vedere che io ho pensato a loro e che mi dispiace tanto per quello che è successo. Spero che possano essere di nuovo tranquilli e felici con le loro famiglie. Ciao bambini albanesi. Vi mando anche cinque euro, così potete fare colazione domani mattina".

 

Non è la prima volta che i bimbi veneti dimostrano la propria solidarietà. All'indomani della tempesta Vaia, un bambino aveva donato i suoi pochi risparmi, cinque euro, per agevolare la ricostruzione. In quel caso Achille era stato, anche, ricevuto dal sindaco di Rocca Pietore, Andrea De Bernardin, che lo aveva ringraziato a nome di tutta la comunità (Qui articolo). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 febbraio - 05:01

Critico Carlo Andreotti, ex presidente della Provincia: "Sindaco e maggioranza hanno sbagliato a rinviare la seduta in quanto aveva i numeri per impedirlo". Il primo cittadino Andreatta: "Decisione dei capigruppo, la seduta è stata spostata e si è aggiunto un consiglio: tutto salvaguardato"

20 febbraio - 11:24

Giulia è nata nella notte tra sabato e domenica all'Ospedale Borgo Trento di Verona grazie a un'operazione eseguita con la tecnica Exit

19 febbraio - 19:41

La diciottenne ha già conquistato due titoli nella categoria laser e adesso è candidata per diventare velista dell’anno: “Votatemi per far si che la migliore velista italiana per la prima volta sia un rivana”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato