Contenuto sponsorizzato

Partita la spedizione di Belli e Giovannini in Alaska: ''Ci hanno messo a disposizione un aereo solo per trasportare il materiale a Fort Yukon''

Venerdì è partita la quinta e ultima tappa di un progetto, "Transcanada winter expedition", avviato nell'ormai lontano 1993 sulle tracce delle antiche vie degli esploratori trentini a caccia dell'oro. Gli esploratori alla volta del villaggio indiano di Beaver

Di Luca Andreazza - 24 febbraio 2019 - 19:32

TRENTO. E' iniziata l'avventura di Maurizio Belli e Fulvio Giovannini in Alaska. Giovedì 21 febbraio gli esploratori trentini hanno lasciato Fairbanks (Qui articolo) e dopo un'ora di volo sono atterrati al villaggio indiano di Fort Yukon. "Abbiamo avuto un po' di problemi per il trasporto dei materiali - dice Belli - ma la compagnia aerea ci ha poi messo a disposizione un piccolo aereo e tutto si è risolto per il meglio".


Da lì venerdì è partita la quinta e ultima tappa di un progetto, "Transcanada winter expedition" (Qui info), avviato nell'ormai lontano 1993 sulle tracce delle antiche vie degli esploratori trentini a caccia dell'oro, un'area tanto affascinante quanto inospitale. Questa spedizione prevede la copertura in circa due mesi di 1.300 chilometri in direzione Anchorage. Un'iniziativa che vede Il Dolomiti come media partner per seguire puntualmente questa incredibile testimonianza tra passato e presente.

 

La temperatura è di -32 gradi e i trentini sono partiti alla volta di Beaver a circa 150 chilometri da Fort Yukon. "Questo villaggio indiano - prosegue Belli - conta circa 500 abitanti e la vita corre molto molto lenta. Le giornate sono ancora caratterizzate da molte ore di buio. Nelle ore centrali della giornata il sole inizia un po’ a riscaldare, anche se le temperature sono ancora molto rigide".

 

In queste prime battute i due esploratori sono seguiti da Marco Busacca di Busacca video produzioni. Questa avventura diventerà poi un libro e un film da presentare al Trento Film Festival 2020, quest'ultimo sempre realizzato dal giornalista e regista Gabriele Carletti.

La quinta tappa della ''Transalaska winter expedition''

 

"Il cameraman e fotografo ci segue con la motoslitta. Il suo 'autista' è Joshua Cadzow, un musher molto conosciuto nella zona, in quanto ha corso per ben due volte la mitica Iditarod, la gara di cani da slitta più lunga del mondo che ogni anno si corre in Alaska per 1.600 chilometri da Anchorage a Nome".


Ottimo anche il comportamento della super slitta progettata e realizzata con l'Università di Trento (Qui articolo). L'ultima tappa di questa avventura è ufficialmente iniziata. Tra i partner di rilievo anche Cerism di Rovereto per mettere a punto la preparazione, il noto nutrizionista Michele Pizzinini, la Fondazione museo storico del Trentino, la Sportiva, l'Azienda porfido trentino di Albiano dei cugini Pisetta, così come tantissime altre realtà del territorio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 maggio - 18:00
Il commissario per l'emergenza coronavirus, insieme a Fabrizio Curcio (capo della Protezione civile nazionale), accompagnato dal presidente della [...]
Politica
14 maggio - 16:37
L’ulteriore apertura della scuola dell’infanzia è prevista nel mese di luglio per le scuole a calendario ordinario, nel mese di giugno per le [...]
Cronaca
14 maggio - 15:54
Nell’occasione i due ragazzi avevano manifestato un’aggressività tale da costringere l’autista a interrompere la corsa del bus per [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato