Contenuto sponsorizzato

Piove e saltano le attività all'Acropark e una trentina di bambini puliscono il cimitero dalle erbacce: ''Anche così si insegna il senso civico e l'attenzione ai beni comuni''

Il maltempo ha costretto a cancellare l'uscita all'Acropark e al mini-golf in calendario per venerdì 23 agosto, così i coordinatori non si sono persi d'animo, anzi hanno avuto l'intuizione e la prontezza di cambiare piano nel giro di pochi minuti. Vadagnini: "Un'iniziativa semplice che però può essere molto formativa"

Di Luca Andreazza - 24 August 2019 - 21:42

MOENA. Una trentina di giovanissimi impegni a pulire il cimitero da erba e qualche rifiuto dai viottoli. Succede a Moena e si tratta del singolare piano B dell'Associazione genitori Istà Algegra e Associazione centro giovani. "E' ovviamente un'azione semplice - commenta il coordinatore del centro Biju Vadagnini - per spiegare l'importanza del bene comune e un po' di senso civico nel mantenere quello che è un patrimonio della comunità".

 

L'associazione genitori Istà Algegra ha lo scopo di offrire alle famiglie un'opportunità d'intrattenimento e di cura dei figli nel periodo estivo. Questa realtà, nata nel 1994, si avvale di educatori e animatori che programmano attività nel corso di tutto l'anno per bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni.

 

Il maltempo ha costretto a cancellare però l'uscita all'Acropark e al mini-golf in calendario per venerdì 23 agosto, così i coordinatori non si sono persi d'animo, anzi hanno avuto l'intuizione e la prontezza di cambiare piano nel giro di pochi minuti.

 

"Tra le lamentele in paese - aggiunge il coordinatore - c'è quella che si potrebbe fare di più per mantenere la pulizia al cimitero. Così abbiamo preso accordi con il parroco e il sindaco, per metterci a disposizione e intervenire supervisionati da un operaio comunale, sempre però tenendo ben presente che rivolgiamo le nostre attenzione a bambine e bambini. Insomma, piccoli lavoretti lungo i viottoli principali, senza avvicinarsi alle tombe, un modo semplice per insegnare un po' di rispetto dei beni comuni".

 

E così una decina di giovanissimi si sono armati di buona volontà e hanno strappato le erbacce al cimitero. "Un'attività poco impegnativa, semplice e molto limitata alle vie - conclude Vadagnini - ma che si può rivelare molto formativa". 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
17 giugno - 07:52
Il rifugio Coronelle è nuovamente tornato sotto i riflettori perché su di lui aleggia la triste eventualità che possa essere totalmente [...]
Cronaca
17 giugno - 06:01
L'analisi di tutti i dati della campagna vaccinale per fasce d'età e il confronto con la settimana precedente. La Pat ora deve concentrare [...]
Cronaca
17 giugno - 08:59
Sono arrivate nelle scorse ore le nuove nomine dell'arcivescovo di Trento Tisi. Si tratta dei nuovi ruoli che i sacerdoti avranno sul nostro [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato