Contenuto sponsorizzato

A Feltre "La Locanda" risorge dalle ceneri, il gestore: "È come tornare da un lungo viaggio"

Lo scorso Capodanno a Feltre "La Locanda" era caduta preda delle fiamme che la avevano lasciata completamente distrutta. Lo scorso fine settimana il locale ha riaperto ufficialmente per la gioia dei feltrini

Di Mattia Sartori - 16 dicembre 2020 - 12:54

FELTRE. “Non si trattava solo di un locale, ma di un sogno. Il mio sogno andato in fumo”. Così Luca Cargnel racconta quel fatidico primo gennaio di un anno fa, il giorno in cui “La Locanda”, il locale da lui gestito a Feltre, è caduto preda delle fiamme (Qui articolo).

 

Improvvisamente tutto il lavoro fatto va letteralmente in fumo. Il gestore racconta: “All’inizio non sapevo dove voltarmi, ero disorientato. Vedevo davanti solo una strada interrotta”. “La Locanda” era un locale molto conosciuto e rispettato in città e la disgrazia ha provocato subito una reazione della comunità che si è stretta attorno a Luca e ai suoi collaboratori. Come loro si erano messi a disposizione per aiutare durante Vaia, così i feltrini hanno deciso di rendere il favore nel momento del bisogno, organizzando una raccolta fondi a favore della ricostruzione del locale (Qui articolo).

 

Così è iniziato il processo di ricostruzione, che ha visto La Locanda risorgere dalle sue stesse ceneri come una fenice. Non sono mancate le difficoltà, prima fra tutte la pandemia, ma Cargnel affronta tutto con ottimismo: “Alla fine, mi ritengo ancora fortunato: ho trovato lavoro al Famila, sono riuscito a curare le mie passioni, a stare con il mio amato nipotino, ad andare in montagna. Insomma, è stato un anno strano, ma non così terribile”.

 

Stare senza il suo locale però è una sofferenza e quando arriva il momento di riaprire per Luca è un sollievo. “È stato come tornare da un lungo viaggio e sono rimasto sbalordito dalla risposta della gente”. La riapertura ufficiale è stata lo scorso weekend e da subito è arrivato il supporto dei concittadini che si sono precipitati ad ordinare, felici del ritorno de “La Locanda”.

 

“Potrei scrivere poemi, potrei descrivere cosa provo, ma sarebbe impossibile. Vi lascio con un grazie enorme come voi tutti che mi sostenete, per chi è passato e per chi passerà. Grazie di cuore e finalmente posso dirvi nuovamente a domani”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 settembre - 13:16
Lo striscione intimidatorio è stato rivendicato dal Veneto Fronte Veneto Fronte Skinheads. La replica della Cgil: “Difendiamo la salute e il [...]
Cronaca
25 settembre - 12:59
L'incidente è avvenuto all'altezza della stazione di Marter (Roncegno Terme). Il corpo dell'animale preso in custodia dal corpo forestale. Notte [...]
Politica
25 settembre - 12:27
I cinque consiglieri del gruppo Verde regionale (fra cui Coppola e Zanella) hanno fatto sapere che restituiranno l’intera somma legata al [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato