Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, dal prestigiatore ai libri, dal ferramenta alle aziende agricole: Brentonico si compatta per un ''Natale locale'': ''Scegliamo i nostri prodotti''

Cesti di prodotti locali, libri, buoni da utilizzare, ristoratori e fornitori di servizi dell’Altipiano, tutti mettono a disposizione le proprie professionalità per un'idea regalo a filiera cortissima: ecco il "Natale locale". Questa l'iniziativa di Brentegas-gruppo di acquisto solidale e del circolo Arci "Ugo Winkler" di Brentonico

Pubblicato il - 02 dicembre 2020 - 13:34

BRENTONICO. Il periodo è complicatissimo a causa dell'emergenza Covid-19 per tantissime categorie, ma le difficoltà si tramutano in unione e solidarietà. A Brentonico la comunità si compatta in occasione delle festività natalizie.

 

Cesti di prodotti locali, libri, buoni da utilizzare, ristoratori e fornitori di servizi dell’Altipiano. Dalle aziende agricole agli hotel, dai prestigiatori agli artisti e fumettisti, dal ferramenta alla farmacia. Tutti mettono a disposizione le proprie professionalità per un'idea regalo a filiera cortissima: il "Natale locale". Questa l'iniziativa di Brentegas-gruppo di acquisto solidale e del circolo Arci "Ugo Winkler" di Brentonico.

 

"In questi mesi di emergenza sanitaria e economica - spiegano i promotori - di fronte al potere sempre maggiore delle grandi piattaforme di vendita on-line che esercitano un forte condizionamento sulle abitudini dei consumatori, l’attenzione del gruppo si è rivolta maggiormente ai bisogni, alle particolarità e alle risorse della realtà brentegana".

 

Non solo economia circolare e la necessità di far fronte comune in questo momento delicato, ma anche un modo per veicolare una maggiore collaborazione tra le diverse anime imprenditoriali sull'Altipiano e anche occasione di solidarietà. C'è per esempio anche l'ultima pubblicazione "Tempi feroci" di Vincenzo Passerini di Brentonico (Qui articolo), ex presidente del Cnca e già assessore provinciale, il cui ricavato viene devoluto alla Caritas di Brentonico.

 

"Non è un servizio, tantomeno un 'negozio', ma piuttosto di un impegno che le persone che fanno parte del gruppo portano avanti nel scegliere quali prodotti comprare e perché, convinti che mangiare (e acquistare) è un atto politico, e il consumo possa essere un luogo in cui reclamare cambiamenti e stimolare riflessioni", concludono i promotori.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 19:59

Il numero dei pazienti covid scende ancora e si posiziona a 260, ma la notizia incoraggiante sta anche nel forte calo dei decessi che oggi si fermano ad 1 solo caso avvenuto a Mori. Dei nuovi casi positivi, gli asintomatici sono 75 mentre i pauci sintomatici sono 96. Ci sono altri 19 casi di bambini e ragazzi in età scolare che hanno contratto il virus (le classi in quarantena ieri erano 24) e di questi 3 piccoli hanno meno di 5 anni. Gli ultra settantenni invece sono 30

22 gennaio - 18:49

Intervenuto nella conferenza stampa sulla situazione Covid in provincia, il direttore della Prevenzione dell'Apss Antonio Ferro spiega l'errore nella somministrazione a 12 operatori dell'ospedale di Rovereto di una soluzione fisiologica al posto dei vaccini. "Questo dimostra quanto siano importanti i controlli"

22 gennaio - 17:57

Sul fronte della campagna di vaccinazione,  sono stati somministrati 12.866 vaccini, di cui 3.281 ad ospiti di residenze per anziani. Si registrano 19 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato