Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, la solidarietà dalla Germania (VIDEO): “Amici italiani vi cantiamo l’inno di liberazione dal virus, Bella Ciao”

Anche in Germania si canta dalle finestre e sui pianerottoli: “In questo momento difficile ci teniamo a farvi sapere che vi siamo molto vicini, abbiamo deciso di unirci al vostro coro e di cantare per voi la canzone di libertà per eccellenza: Bella Ciao”

Pubblicato il - 17 marzo 2020 - 13:46

BAMBERG (GERMANIA). “Carissimi amici e amiche italiane in questo momento difficile per tutti noi, ma soprattutto per voi, ci teniamo a farvi sapere che vi siamo molto vicini”. Questo il messaggio solidale lanciato dai residenti di Bamberg, cittadina da poco meno di 76mila abitanti nel nord della Baviera.

Ormai il coronavirus si sta espandendo in tutta Europa, comunque i cittadini tedeschi non si sono fatti intimorire e hanno voluto far sentire la loro vicinanza al nostro paese: “Siamo stati molto colpiti e ci siamo particolarmente emozionati nel vedere le vostre reazioni all’isolamento mentre cantate dai balconi di casa”.

 

Proprio per questo hanno deciso di imitare quanto già avvenuto in Italia: “Abbiamo deciso di unirci al vostro coro e di cantare per voi la canzone di libertà per eccellenza: Bella Ciao”. Ci auguriamo tutti che questa canzone possa costituire l’inno di liberazione dal virus, un abbraccio”. Firmato i vostri amici tedeschi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 05:01

L'esperienza di Andrea, un 32enne che 11 giorni fa ha presentato i primi sintomi da coronavirus con febbre e stanchezza diffusa. "Mi sono sentito abbandonato dall'Apss, che non mi ha fornito alcuna indicazione su come comportarmi. Quando ho detto loro che ho l'App Immuni per avere quadro più preciso delle persone con cui avevo avuto contatti, la risposta è stata di totale indifferenza"

21 ottobre - 11:15

Sono 1422 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore in Veneto, 1083 nella sola notte. Il numero di vittime sale a 2282, dopo che dalle 17 di martedì 20 ottobre i decessi sono stati 5, ben 14 dalle 8. Proprio ieri il presidente Luca Zaia aveva presentato il nuovo piano di sanità pubblica in 5 

21 ottobre - 09:32

Altro ritrovamento legato alla Grande Guerra sulle montagne trentine. Ai piedi dell'Ortigara, sul Monte Civerone, è stata rinvenuta una salma appartenente con ogni probabilità ad un soldato austro-ungarico. L'appartenenza all'esercito dell'imperatore è stata dedotta da un bottone della divisa, mentre tra le spoglie si recuperava anche il proiettile che lo ha presumibilmente ucciso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato