Contenuto sponsorizzato

In Alto Adige lunedì si torna a scuola, dall'asilo alle superiori. Ecco tutte le misure di prevenzione che verranno adottate

Sono quasi 100 mila gli alunni, dall'asilo nido alle scuole superiori, che lunedì 7 settembre torneranno a scuola dopo l'interruzione di marzo scorso. Mentre aumentano di quasi mille studenti quelli iscritti agli istituti tedeschi, diminuiscono di 400 unità quelli nelle scuole di lingua italiana

Di L.B. - 05 settembre 2020 - 16:20

BOLZANO. Difficile da credere ma il momento è arrivato: si torna sui banchi di scuola. Sono infatti 91.797 in totale i bambini e ragazzi che a partire da lunedì 7 settembre in Alto Adige torneranno all'asilo e sui banchi di scuola dopo una pausa iniziata il 4 marzo scorso. Complessivamente gli iscritti fanno registrare quest'anno in Alto Adige un incremento di circa 500 unità, derivanti però dalla differenza fra i quasi 1.000 studenti in più registrati nelle scuole di lingua tedesca e gli oltre 400 in meno nelle scuole di lingua italiana.

 

Il prossimo anno scolastico e dell'asilo porta con sé nuove sfide proprio a causa delle speciali misure di sicurezza derivanti dalla necessità di prevenire una ulteriore diffusione della pandemia di coronavirus. Quest'anno ci saranno infatti gruppi stabili, misure igieniche estese e speciali precauzioni di sicurezza.

 

Nelle scuole medie ed elementari le attività didattiche si svolgeranno indicativamente tra le 7.30 e le 14. Ogni scuola ha lavorato per garantire più rientri pomeridiani possibili. In tal caso, il servizio mensa sarà organizzato nel rispetto dei protocolli sanitari.

 

Anche per le scuole superiori la fascia di ingresso indicativa sarà dalle 7.30 e le 9. Per gli istituti di formazione professionale le didattica terminerà come da programma alle 17.30. Le lezioni saranno in presenza e verranno integrate con programmi a distanza a seconda degli indirizzi di studio.

 

È disponibile un vademecum per le famiglia, con suggerimenti e consigli, scaricabile dal sito della scuola italiana (Qui il link). Per quanto riguarda i trasportila Provincia di Bolzano ha oggi deciso di prolungare il contratto vigente con il Consorzio autonoleggiatori Alto Adige almeno fino a dicembre, per garantire il servizio agli studenti. Infatti la gara d’appalto per l’assegnazione del servizio di trasporto degli alunni dal 2020/21 fino al 2022-2023 è stata bloccata per via di un ricorso.

 

I tre assessori alla formazione e alla scuola si dicono d'accordo: "Questo inizio di scuola in tempi di coronavirus riuscirà al meglio solo se tutti i protagonisti si coordineranno insieme per gestire la nuova situazione che si troveranno ad affrontare. Occorreranno flessibilità e disponibilità al lavoro di squadra per poter gestire al meglio tutte le sfide, anche quelle impreviste, che ci si troverà a dover affrontare".

 

A far sorridere e a mostrare in "anteprima" quella che sarà la classe a norma di Covid, è l'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore G. Galilei di Bolzano, che infatti ha condiviso un post su facebook mostrando una classe pronta per essere occupata, in sicurezza, dagli studenti.

Nella scuola italiana: 22.105 gli iscritti, 426 in meno: nell'ambito italiano si osserva infatti una lieve diminuzione del numero di iscritti: 426 alunni in meno rispetto allo scorso anno 2019/20 fra asili e scuole. Nella scuola materna gli iscritti sono 3.347, nelle scuole elementari 6.219 alunni, nella scuola secondaria di primo grado sono 4.224 alunni. Frequentano una scuola secondaria di secondo grado di lingua italiana 6.384 giovani, mentre 1.931 sono iscritti a una scuola professionale.

 

Crescono invece gli iscritti agli istituti di lingua tedesca. Sono 66.598 i bambini e i ragazzi che nel prossimo anno scolastico 2020/21 frequenteranno una scuola materna, elementare, media, superiore o professionale di lingua tedesca. Si tratta di circa 1.000 bambini e giovani in più rispetto all'anno precedente.

 

Per quanto riguarda la Scuola ladina: sono 3.094 gli iscritti. Nei 17 asili nido della Val Gardena e della Val Badia sono iscritti per il 2020/21 un totale di 712 bambini. Nelle scuole elementari delle valli ladine sono iscritti 1.158 bambini e nelle scuole secondarie 680. Sono 505 i giovani che frequenteranno le scuole secondarie e 39 la scuola professionale Cademia.

 

Per la scuola dell’infanzia sono previsti ingressi scaglionati. Gli orari variano a seconda degli istituti ma si entrerà indicativamente dalle 7.30 alle 9 e dalle 13.45 alle 14.45. Non è previsto alcun limite nel numero di bambini per gruppo. Sono inoltre previste attività all’aperto, rimane disponibile il tempo prolungato ed è confermato il progetto trilingue, che verrà rimodulato per via delle esigenze attuali.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 aprile - 20:14
Trovati 88 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 159 guarigioni. Sono 1.413 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
17 aprile - 20:51
L'allerta è scattata a Piazzo di Villa Lagarina. In azione ambulanze, vigili del fuoco di zona e carabinieri. I giovani trasferiti in ospedale per [...]
Montagna
17 aprile - 20:17
Il tema è quello della realizzazione di una strada/sentiero anche per i disabili in Val di Mello in provincia di Sondrio ma vale per qualsiasi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato