Contenuto sponsorizzato

L'alta cucina arriva a casa e a impiattare sarete voi (con la videolezione dello chef). Locanda Margon rilancia il servizio a domicilio

Con Locanda Margon si può ricreare un’esperienza d’alta cucina anche a casa. Riparte infatti il servizio di consegna a domicilio su Trento, Pergine e Rovereto, attivo solo nel weekend (venerdì, sabato e domenica), sia a pranzo sia a cena. Un video dello chef Edoardo Fumagalli spiega come impiattarle

Di Marianna Malpaga - 21 novembre 2020 - 18:43

TRENTO. Ricreare in modo semplice un’esperienza d’alta cucina? Si può. Come durante il primo lockdown, Locanda Margon, rinomato ristorante di Ravina,  propone un servizio di consegna a domicilio durante il weekend (venerdì, sabato e domenica), sia a pranzo sia a cena, che permette di rivivere in parte l’esperienza che si prova gustando il menu del ristorante. I piatti cambiano di fine settimana in fine settimana, sono ispirati agli ingredienti di stagione, provenienti perlopiù dal territorio, e rispecchiano la filosofia dello chef di Locanda Margon, Edoardo Fumagalli.

 

Fumagalli, classe ’89, ha già un importante curriculum internazionale alle spalle: dal Marchesino di Milano a grandi cucine come Taillevant a Parigi e Daniel a New York, per poi arrivare alla Locanda del Notaio di Pellio Intelvi in provincia di Como. Nel 2017, ha anche vinto il premio “miglior chef emergente d’Italia” in occasione della competizione San Pellegrino Young Chef.

 

Il servizio di consegna (gratuito per le spese sopra gli ottanta euro) è attivo su Trento, Pergine e Rovereto. La proposta è un menu di degustazione composto da quattro portate a cinquanta euro. Ogni portata è accompagnata da un video dello chef, che dà indicazioni su come impiattare al meglio le pietanze, ricreando l’atmosfera che si vive a Locanda Margon. Per questo weekend il menu, “Sapori a novembre”, è composto da un antipasto con porri gratinati, salsa allo zafferano di montagna e riduzione di Aliotto Tenute Lunelli; un primo con cannelloni con ragù di manzetta grigia alpina e ricotta profumata di ginepro; un secondo con guanciale di vitello al forno con sauté di patate e carciofi alle erbe aromatiche. Chiude il tutto un semifreddo alla vaniglia, cachi e amaretti.

 

È possibile aggiungere al menu tutte le etichette del Gruppo Lunelli, nonché altri vini presenti nella carta di Locanda Margon e delle bottiglie di Ferrari Trentodoc. Con una o più bottiglie di questi ultimi, ci saranno in omaggio due calici e uno stopper, cioè un tappo che permette di mantenere l’effervescenza dello spumante.

 

In questo periodo, Locanda Margon resta comunque aperta per i pranzi di venerdì, sabato e domenica. Per chi volesse provare il servizio di delivery, bisogna scrivere via mail a contact@locandamargon.it o telefonare al 3456165893.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 11:09

Nel bollettino quotidiano sulla situazione Coronavirus in provincia di Bolzano, l'azienda sanitaria comunica che ci sono stati 183 nuovi casi di positività, su un numero di tamponi effettuati piuttosto basso. L'indice contagi/tamponi rimane attorno al 18%, mentre terapie intensive e ricoveri aumentano. Nella giornata di lunedì 30 novembre entra in vigore, nel frattempo, l'ordinanza che dà avvio alle riaperture

30 novembre - 10:14

Cambio al vertice della classifica della qualità della vita realizzata da Italia Oggi e Università La Sapienza di Roma. Una sorta di staffetta tra prima e seconda: quest'anno è Pordenone sul podio, seguita da Trento. Nella scorsa edizione le parti erano invertite

30 novembre - 10:19

Con Austria e Svizzera già attive o in procinto di aprire gli impianti, le regioni italiane cercano un punto di incontro col governo. Gli assessori: "La soluzione che proponiamo permette di avviare la stagione invernale con gradualità. Saremo in grado di sapere con precisione il numero degli avventori per ogni giorno e in questo modo potremo gestire al meglio l’afflusso e il deflusso agli impianti di risalita"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato