Contenuto sponsorizzato

Peter Brunel riapre dopo il lockdown e porta in Trentino la cucina Nikkei: ''Ma riletta alla mia maniera, con i prodotti del nostro territorio''

Il grande chef che ha scelto Linfano di Arco per sviluppare la sua cucina gourmet dopo i mesi di chiusura (ma durante i quali la creatività non è mancata tra opere d'arte e nuovi progetti) è tornato aperto. I coperti sono tutti salvi grazie al distanziamento sociale garantito dagli ampi spazi del locale e si è aggiunto un menù con una novità assoluta per la provincia di Trento

Di Luca Pianesi - 22 giugno 2020 - 12:42

ARCO. Come si riparte dopo una crisi globale come quella provocata dal coronavirus? Se ti chiami Peter Brunel e di mestiere fai lo chef con ''licenza di stupire'' non puoi che rilanciare, affidarti all'arte (''come ho fatto sempre, anche durante il lockdown, quando ero chiuso in casa e progettavo opere per la mia casa e il mio locale'', spiega a il Dolomiti mostrando un orologio con padella con al posto delle lancette delle forchette ricordando le opere di Munari) e riproporti con una novità assoluta per i palati nostrani: le meraviglie della cucina Nikkei ma rilette in versione trentina. Una fusione di gusti, colori, e prodotti che dal Giappone arrivano in Perù per riportarci sul Garda tra pesci di lago, creazioni internazionali e cactus in ceramica che adornano i tavoli, sdrammatizzano, e richiamano al fascino di quella cultura gastronomica ibrida, nata dalle emigrazioni nipponiche del XIX° secolo, e che oggi è un vero patrimonio del Sud America (in quanto considerata una delle cucine più straordinarie del mondo).

 

 

''Ho deciso di ripartire aggiungendo anche questo menù - racconta lo chef - ai due che facevamo prima. E comunque anche in quelli che sono alcuni dei miei piatti storici, come il Ricordo di Lofoten, troverete piccoli cambiamenti, evoluzioni o ritorni al passato. Perché tutto è sempre in costante evoluzione e io stesso credo tantissimo nei rinnovamenti e nei cambiamenti''. E così dalla scorsa settimana il “Peter Brunel ristorante gourmet” che si trova ad Arco, in via Linfano, ha definitivamente riaperto i battenti.

 

All'interno niente barriere in plexiglas o stravolgimenti estetici di quello che è un locale dove ci si immerge in un'esperienza artistica a tutto tondo, oltre che culinaria, per la cura dei dettagli, degli oggetti che arredano gli spazi, dei piatti stessi e delle diverse salette. Nulla è lasciato al caso e anche il bagno è curato in ogni minimo dettaglio. ''Fortunatamente le nostre sale sono già ampie e i nostri tavoli erano già creati per stare, diciamo così, larghi - racconta ancora Brunel - e quindi le norme di distanziamento sociale sono già rispettate. In questo modo siamo riusciti a mantenere praticamente lo stesso numero di coperti senza creare alcun disagio ai nostri clienti''. Clienti che appena hanno saputo che il Brunel ristorante gourmet stava riaprendo non hanno esitato un attimo a raggiungerlo, anche dall'estero. Per la ''prima'' della scorsa settimana, infatti, due straordinarie Lamborghini targate ''Germania'' hanno parcheggiato nel posteggio del locale e lì sono rimaste per svariate ore.

 

 

''Sono nostri clienti affezionati e appena c'è stata la possibilità di venire in Italia dalla Germania hanno preso e sono venuti in giornata sul Garda per fermarsi fino a tarda sera qui da noi - racconta ancora Brunel -. Questo perché i nostri spazi sono strutturati apposta per coccolare il cliente che dopo pranzo può rilassarsi spostandosi su una poltrona, magari sorseggiando un drink o bevendo un caffè o assaggiando qualche altro prodotto''. Insomma, anche lo chef Brunel è tornato a pieno regime con la fiducia che lo caratterizza in qualsiasi sua attività: ''Viviamo in un territorio meraviglioso, con prodotti unici e circondati da persone uniche. Non possiamo non essere fiduciosi, guardando al futuro sempre con proposte nuove e iniziative accattivanti''. E allora buon appetito, magari con le meraviglie della cucina Nikkei-trentina firmata Brunel, sempre e comunque, con ''licenza di stupire''. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 settembre - 16:34

Per quando riguarda la pandemia in Veneto, ad oggi sono 90 scuole con almeno un positivo. Il governatore: '' Situazione sotto controllo ma si sta abbassando l'età dei contagi. Per uscire da questo casino dobbiamo indossare la mascherina''

28 settembre - 11:49

Ieri altri due istituti superiori con positivi e anche un bimbo di un asilo. I contagi nelle ultime 24 ore sono 25 e quasi 1600 le persone che in Alto Adige si trovano in isolamento domiciliare 

28 settembre - 13:06

Le novità in uno studio europeo coordinato dall’Istituto di biofisica del Cnr di Trento, con la partecipazione delle Università di Trento, Edimburgo e Utrecht, l’Istituto Sloveno di Chimica e Immagina Biotechnology, pubblicato su Nature Cell Biology

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato