Contenuto sponsorizzato

Riva del Garda Fierecongressi archivia un 2020 costruito da relazioni, flessibilità e spirito di innovazione contro la crisi

Mantenere le persone al centro e rafforzare le relazioni rafforzando le relazioni consolidate negli anni con partner, clienti e collaboratori: questo l’assunto attorno a cui si è sviluppata la strategia adottata da Riva del Garda Fierecongressi, ente gestore del polo fieristico e congressuale del Trentino, nel corso dell’anno che sta per terminare e che ha visto spingere l’acceleratore su interventi strutturali precedentemente avviati

Pubblicato il - 30 dicembre 2020 - 19:00

RIVA DEL GARDA. La società Riva del Garda Fierecongressi chiude un anno complicato a causa dell'emergenza coronavirus ma risponde alla crisi gettando le basi per il futuro. A fronte di un fatturato dimezzato, da cui ne deriva oltre il 65% in meno dell’indotto generato sul territorio, prosegue il percorso di riprogrammazione e rinnovamento di prodotti e servizi per garantire una nuova spinta propulsiva dopo la ripresa.

 

“Nel 2020 non ci siamo fermati - commenta Roberta Pellegrini, presidente di Riva del Garda Fierecongressi sviluppando un ventaglio di attività in risposta alla crisi che ha visto al centro i nostri clienti, con i quali ci siamo impegnati a intensificare i rapporti supportandoli e accompagnandoli nell’affrontare questo periodo storico. Mai come oggi abbiamo cambiato il nostro modo di reagire tempestivamente alle sfide che si sono presentate, continuando a lavorare con flessibilità e spirito d’innovazione per essere parte di un tessuto economico e sociale che conta sui nostri eventi e spinge per la ripartenza".

 

Mantenere le persone al centro e rafforzare le relazioni rafforzando le relazioni consolidate negli anni con partner, clienti e collaboratori: questo l’assunto attorno a cui si è sviluppata la strategia adottata da Riva del Garda Fierecongressi, ente gestore del polo fieristico e congressuale del Trentino, nel corso dell’anno che sta per terminare e che ha visto spingere l’acceleratore su interventi strutturali precedentemente avviati. 

 

"Nessuno può sfuggire alla necessità di sottoporre il proprio modus operandi a profonde rivisitazioni: una necessità a cui Riva del Garda Fierecongressi guardava già prima dell’esplosione del Covid-19 e di cui la pandemia ha elevato l’urgenza di accelerarne i tempi di realizzazione - dice Pellegrini - anche se permane l’incertezza sulle prospettive per la stabilizzazione della situazione pandemica nel 2021, per cui si auspica una riapertura graduale agli eventi nonostante la programmazione resti ad oggi mutevole. In tale quadro, è quanto mai importante fare fronte comune sul territorio a livello pubblico e privato, per ragionare circa una strategia congiunta che consentirà di arginare i danni che questa lenta ripresa ci porterà in futuro".  

 

Il blocco degli eventi non ha arrestato il percorso riorganizzativo intrapreso dalla Società che nel 2020 ha continuato a lavorare su più livelli di progettualità e operatività con una rinnovata prospettiva. Dall’esaltazione dei saperi e delle professionalità, assi portanti del nuovo approccio di fare impresa impostato in questi mesi, all’innovazione di prodotto che, al fine di superare la distanza fisica in un momento di incontri in presenza non consentiti, propone in particolare la digitalizzazione delle prossime edizioni delle manifestazioni principali quali Expo Riva Schuh e Gardabags e Hospitality - Il Salone dell’accoglienza.

 

 

Di pari passo alla costruzione di un nuovo modello organizzativo e gestionale, Riva del Garda Fierecongressi ha continuato il lavoro di rafforzamento del gruppo societario e visto proseguire l’iter di ampliamento e riqualificazione del Centro congressi e del Quartiere fieristico, in quanto condizione necessaria per dare una casa funzionale ai nuovi eventi.

 

Un 2021 altrettanto sfidante. "Dovremo ragionare sulla ripresa prestando attenzione al tema della sicurezza e dell’innovazione - spiega Alessandra Albarelli, direttrice generale di Riva del Garda Fierecongressi - continuando a lavorare sulle relazioni con i nostri espositori, visitatori, congressisti e con tutte le imprese che confidano negli eventi per sviluppare il loro business. Lo faremo sulla scorta di quanto avviato quest’anno, durante il quale abbiamo riletto e riadattato le attività cercando di essere di supporto ai mercati di riferimento e questo ha significato un grande lavoro di sviluppo di competenze dello staff, di formazione e un approccio etico basato sull’ascolto delle nuove e mutate esigenze dei nostri interlocutori. In tale direzione, abbiamo impostato una serie di format digitali che inaugureranno gli appuntamenti fieristici di inizio 2021, che di certo non saranno di supporto all’indotto ma serviranno a tenere alta l’attenzione e a dare continuità a eventi di rilievo quali Expo Riva Schuh e Hospitality".

 

Il bilancio. Il 2020 ha visto il fatturato in riduzione di circa il 50% rispetto ai 14,6 milioni di euro del 2019, una significativa contrazione imputabile alla pandemia i cui effetti principali sono stati: l’impossibilità di svolgere in modo regolare l’importante edizione estiva della manifestazione fieristica core della Società, Expo Riva Schuh e Gardabags, la mancanza pressoché totale della stagione congressuale e la forte riduzione dell’attività sul fronte dei servizi correlati.

 

Uno scenario che ha gravato considerevolmente sul territorio e sul comparto turistico, causando una flessione dell’indotto economico generato. A fronte di un valore economico complessivo di circa 29 milioni di euro derivanti dall’organizzazione di fiere e congressi in un anno di regolare attività - secondo un’analisi effettuata dall’Università degli Studi di Trento nel 2016 -, per il 2020 la perdita di indotto diretto e indiretto è stimata in oltre il 65%. Ripercussioni che coinvolgono il sistema economico e turistico locale, albergatori e fornitori dell’Alto Garda e non solo. 

 

Il risultato di fatturato derivante dalla cancellazione degli eventi è stato in parte mitigato dalla fortunata collocazione a calendario di Expo Riva Schuh a gennaio e Hospitality a febbraio 2020, importanti appuntamenti fieristici che hanno permesso di mettere a segno ottimi risultati nei primi due mesi dell’anno.

Particolarmente colpito il settore congressuale: nelle brevi parentesi di apertura del 2020, il Centro Congressi di Riva del Garda ha potuto ospitare in totale 19 meeting ed eventi, contro i 73 ospitati nel 2019, causando una riduzione delle presenze di circa il 90%. Tra questi eventi, 3 sono stati quelli che, grazie alle misure di sicurezza e alle soluzioni digitali adottate quali l’allestimento di un tv set presso l’area polivalente Palavela, si sono svolti con successo in modalità ibrida o virtuale a cavallo tra settembre e ottobre. 

 

Sul finire dell’estate anche Spiaggia Olivi, la cui gestione è stata affidata a Riva del Garda Fierecongressi all’inizio dell’anno con l’obiettivo di rilanciarla come location per eventi, ha potuto riaccendere le luci per un breve frangente in occasione delle serate organizzate nell’ambito della Notte di Fiaba e di Garda Jazz Eventi. 

 

Tra gli obiettivi delineati guardando al futuro, consolidare le alleanze per mantenere saldi i rapporti con i partner nazionali e internazionali, rafforzando il proprio posizionamento. Un ulteriore passo in tale direzione è stato compiuto nel corso del 2020 in particolare nell’ambito di Expo Riva Schuh, con un segnale che conferma l’atteso ritorno della fiera internazionale dedicata al mondo delle calzature e degli accessori: grazie al forte legame instaurato negli anni, sono state infatti rinnovate per altri quattro anni le collaborazioni con le agenzie di produttori cinesi, alleanza che ha contribuito e potrà contribuire ad affermare la fiera quale punto di riferimento per la produzione asiatica.

 

A fianco al tema delle alleanze, proseguirà l’importante processo di innovazione e dei prodotti per ideare, progettare e proporre eventi in linea con le esigenze e le evoluzioni dei mercati. Trasformazioni che nel 2020 sono passate soprattutto attraverso un approccio nuovo al digitale, in quanto strumento utile oggi più che mai a mantenere vive le relazioni e sviluppare occasioni alternative di business e aggiornamento. Se da un lato il 2020 ha aperto la strada alla sperimentazione di eventi congressuali dai format ibridi e virtuali grazie all’utilizzo di tecnologie e set-up dedicati, dall’altro a inaugurare il 2021 saranno gli appuntamenti fieristici, Expo Riva Schuh e Hospitality - Il Salone dell’accoglienza, che attraverso nuovi paradigmi di interazione e connessione consentiranno di consolidare la leadership delle fiere nei settori di riferimento e offrire ai professionisti importanti occasioni di incontro e formazione. 

 

Expo Riva Schuh e Gardabags: l'intelligenza artificiale guida il business della fiera. Le manifestazioni tornano dal 16 al 19 gennaio 2021 con una edizione speciale, un unicum che segnerà un momento di ripartenza del settore calzaturiero grazie a nuove dinamiche e possibilità digitali.

 

Una Home Edition che, fra le caratteristiche principali, offrirà un panel di strumenti di marketing e servizi che sfruttano l'intelligenza artificiale e le nuove tecnologie per suggerire connessioni mirate utili a favorire il business e il networking degli operatori del fashion world. Un arricchimento alle relazioni tradizionali e una soluzione per dare continuità all’appuntamento di riferimento per il settore calzaturiero vista l'impossibilità di organizzare eventi in presenza, nonché uno strumento prezioso per raggiungere il fine di un sempre più capillare servizio di customer care. 

 

A dare ancora più valore a questa edizione speciale, dal 16 al 19 gennaio sarà disponibile in live streaming l'evento "Expo Riva Show - The shoe connection": un ricco programma di talk show, presentazioni e testimonianze accompagneranno il business di espositori e buyer che, attraverso case history di successo e confronto con gli opinion leader del settore, potranno godere ancora una volta di un'opportunità di aggiornamento imperdibile.

 

Hospitality, il salone dell'accoglienza sbarca online e diventa Hospitality digital space. La pandemia Covid-19 ha enfatizzato la necessità per tutte le imprese e i professionisti dell’ospitalità di reinventarsi in tempi record, con un approccio flessibile e aperto al cambiamento. 

 

Intercettare le esigenze dei consumatori post emergenza e innovare la propria offerta sono tra le principali sfide che i protagonisti dell'Ho.Re.Ca. stanno affrontando e che Riva del Garda Fierecongressi ha scelto di supportare attraverso Hospitality digital space, un'edizione eccezionale di Hospitality in programma dal 1 al 4 febbraio 2021 online, in live streaming. Uno spazio virtuale e dinamico pensato per fare formazione e creare nuove opportunità di business, che consente di raggiungere non solo gli abituali espositori e visitatori della fiera, ma anche un pubblico più ampio, su tutto il territorio nazionale.

 

Oltre a un palinsesto caratterizzato da più di 70 sessioni formative gratuite, mercoledì 3 e giovedì 4 febbraio si terrà Onspitality, un percorso specialistico per la formazione e l’aggiornamento professionale del digital manager  in ambito turistico-alberghiero.

 

Riva del Garda Fierecongressi per la sostenibilità. La società, da sempre attenta a questi aspetti, ha da tempo intrapreso un percorso di maggior qualificazione delle proprie prestazioni e servizi, ponendo sempre più attenzione all’ambiente e allo sviluppo responsabile, attento quindi anche agli aspetti sociali e al territorio. 

 

In tale ottica nel 2013 la Società ha deciso di attivarsi per ottenere la certificazione Iso 20121, diventando la prima Società fieristico-congressuale certificata in Italia e potendo certificare gli stessi eventi organizzati e ospitati. La certificazione, che è stata conseguita nel 2014 e che è oggi in fase di rinnovo per il prossimo triennio, attesta la gestione sostenibile degli eventi sia sotto il profilo ambientale, che sociale, che economico.

 

Particolare attenzione al tema della sostenibilità nell’anno 2020 è stata riservata anche nell’ambito delle misure di prevenzione adottate dalla Società per trovarsi pronta alla ripresa degli eventi in sicurezza secondo i protocolli disposti dalle autorità sanitarie. Tra le azioni speciali infatti, l’adozione di un sistema di Sanificazione ambientale attivo 24/7 total green, attivo dal mese di settembre in tutta la struttura del Centro Congressi di Riva del Garda. Una soluzione tecnologica salubre e sostenibile sviluppata dalla start up milanese Sanixair, in grado di garantire un livello costante di aria microbiologicamente sicura, che Riva del Garda Fierecongressi è la prima realtà del settore fieristico e congressuale italiano ad avere adottato.
 

Riva del Garda Fierecongressi chiude il 2020 presentando anche la terza edizione del proprio Bilancio di sostenibilità. Il documento prende in considerazione l'anno 2019 e, ove possibile, il 2020, includendo i fatti principali che hanno caratterizzato quest'ultimo anno e gli obiettivi sostenibili che la Società si pone per il futuro. Il bilancio è stato elaborato seguendo i Gri Sustainability Reporting Standars (GRI Standards), le linee guida emesse dal Global Reporting Initiative e riconosciute a livello internazionale, individuando le priorità definite dalla società e compatibili anche con gli SDGs dell’Agenda 2030 dell’ONU all’interno del programma d’azione sostenibile in ambito economico, ambientale e sociale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 luglio - 20:11
Trovati 27 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 15 guarigioni. Ci sono 5 pazienti in ospedale, nessuno in terapia [...]
Cronaca
25 luglio - 19:34
La tragedia in val di Sole. Purtroppo un giovane è morto per un malore, nonostante le tempestive manovre dell'istruttore e l'uso del [...]
Cronaca
25 luglio - 18:37
Il sindaco di Pinzolo, Michele Cereghini: "Per fortuna non ci sono feriti. Adesso procediamo con la somma urgenza per la messa in sicurezza e per [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato