Contenuto sponsorizzato

Seggiolini anti-abbandono ora arrivano le multe. Il Crctu: ''Ecco come fare per ottenere il bonus''

Entrata in vigore dal 7 novembre dal 6 marzo sarà operativa e quindi tutti dovranno essersi messi in regola. Altrimenti ecco cosa si rischia

Pubblicato il - 04 marzo 2020 - 17:56

TRENTO. E' arrivato il momento e se non ci si farà trovare pronti all'appuntamento il rischio sono sanzioni da 83 a 333 euro e la decurtazione di 5 punti della patente. La legge è entrata in vigore dal 7 novembre 2019 ma dal 6 marzo scatteranno le sanzioni per chi trasporta in auto bambini al di sotto dei 4 anni e non usa un seggiolino con sistema anti-abbandono.

 

A ricordarlo è il Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti che spiega come per essere in regola, bisogna avere con sé la dichiarazione di conformità del produttore, in forma di auto-dichiarazione. Con tale documento il produttore deve confermare che i requisiti tecnici e funzionali del prodotto rispettano le normative vigenti. I dispositivi possono essere integrati nel seggiolino oppure essere acquistati a parte.

 

''Prima di acquistare - spiega il Crtcu - consigliamo quindi di verificare la presenza della dichiarazione di conformità, in particolar modo per acquisti fatti via internet, al di fuori dell’Unione Europea. Come chiedere il bonus? Il Ministero dei Trasporti ha definito, con apposito decreto, chi può chiedere il contributo di 30 euro sotto forma di buono per l’acquisto dei seggiolini. Con qualche ritardo è ora possibile collegarsi a questo sito (QUI LINK) per ricevere il buono, e ciò vale anche per chi avesse già effettuato l’acquisto''.

 

''Per registrarsi è necessario avere un’identità digitale (SPID). Il contributo è unico per bambino (un seggiolino o un sistema integrativo per bambino), e pertanto solo un genitore potrà richiedere il buono. Il buono - conclude il Centro di Tutela dei consumatori - viene erogato sotto forma di voucher elettronico, che può essere poi speso soltanto nei negozi che previamente si sono registrati presso il Ministero. I buoni vengono erogati secondo il principio del “chi prima arriva”, e saranno erogati fino ad esaurimento dei fondi''.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 gennaio - 17:44
Sono stabili le ospedalizzazioni con una persona in più in terapia intensiva. I guariti superano i nuovi positivi
Cronaca
26 gennaio - 11:59
Durante le fasi d'arresto, non sono mancati i momenti di tensione, il giovane infatti ha opposto resistenza
Cronaca
26 gennaio - 16:03
Il 61enne da un anno e mezzo lottava contro le complicazioni causate da una puntura di zecca. Ricoverato all'ospedale di Belluno era riuscito a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato