Contenuto sponsorizzato

Troppi pochi medici si vaccinano contro l'influenza e l'Ordine scende in campo per sensibilizzare i colleghi: ''Atto di responsabilità verso i pazienti''

La campagna di vaccinazione antinfluenzale è partita il 30 settembre scorso. I presidenti Ioppi e Bonora: "E quest'anno acquista particolare significato per la presenza dell'epidemia da Covid-19"

Pubblicato il - 06 ottobre 2020 - 15:55

TRENTO. "E' stato dimostrato che la scarsa propensione a vaccinarsi di medici e operatori sanitari rappresenta un anello debole, ampiamente documentato, nella catena di trasmissione delle malattie infettive", queste le parole di Marco Ioppi, presidente dell'Ordine dei medici, e Stefano Bonora, presidente della Commissione odontoiatri, che aggiungono: "Sosteniamo con convinzione la campagna antinfluenzale promossa dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari".

 

La campagna di vaccinazione antinfluenzale è partita il 30 settembre scorso. "E quest'anno acquista particolare significato - aggiungono Ioppi e Bonora - per la presenza dell'epidemia da Covid-19. Gli operatori sanitari sono a maggior rischio di contrarre il virus per il quotidiano contatto con i pazienti, con il rischio, se non vaccinati, di trasmettere per esempio l'influenza a loro volta ai propri familiari, ai colleghi e, soprattutto, ai pazienti: i più fragili, possono andare incontro a forme gravi, se non addirittura letali".

 

I medici, secondo i dati presentati alla Conferenza nazionale Medice cura te ipsumcomparabili alle statistiche disponibili a livello europeo,  tendono a snobbare la vaccinazione. Numeri che parlano chiaro: solo il 31,4% degli operatori sanitari dichiara di essersi sottoposto, nell’ultima stagione, alla vaccinazione antifluenzale. 

 

"Nella nostra Provincia la percentuale è migliore rispetto ai livelli nazionali, ma resta ancora inferiore alle attese". Così il direttivo dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri e il collegio dei revisori dei conti hanno deciso di dare per primi un esempio di responsabilità e coerenza. Una vaccinazione antinfluenzale in blocco, con i famigliari e il personale di segretaria, in agenda per oggi, martedì 6 ottobre, dalle 18 alle 20 alla sede di via Zambra.  

 

"L’intento - concludono Ioppi e Bonora - è quello di sensibilizzare tutti i medici a fare la propria parte, aderendo per primi alla campagna di vaccinazione testimonianza che questo è un atto importante, un atto di responsabilità a protezione dei cittadini che abbiamo in cura oltre che degli stessi operatori".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 gennaio - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

23 gennaio - 18:42

Cala il numero dei pazienti in ospedale ma sale quello delle terapie intensive. Altri 6 decessi. Sono state registrate 24 dimissioni e 187 guarigioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato