Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ''Non interrompete le visite nelle Case di riposo, sarebbe drammatico per i nostri anziani'', l'appello delle 'Rsa Riunite'

Per il gruppo di famigliari che si è costituito nel 2020 il blocco porterebbe gli ospiti, ormai convinti di una graduale ripresa alla normalità e di un promesso riavvicinamento ai propri affetti, a dover sopportare un ennesimo brusco distacco, avvertito come 'abbandono'

Di GF - 15 marzo 2021 - 10:54

TRENTO. Mantenere le visite nelle case di riposo. E' questa la richiesta che arriva dal gruppo “Rsa Riunite” nato nel 2020 per raccogliere le problematiche delle strutture presenti nel nostro territorio e che attualmente rappresenta circa 40 tra Rsa e Apsp.

 

Attraverso una lettera che è stata inviata al presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, all'assessora Stefania Segnana e ai direttori sanitari il gruppo chiede che l'entrata ora in zona rossa non vada ad interrompe le aperture che erano già stata avviate.

 

“Segnaliamo la necessità – scrivono - che le visite ai nostri cari ospiti, già gravemente sofferenti da lunghi mesi, siano da considerare nella tipologia di casi ove sussistano motivate esigenze di salute psico-fisica e, in ragione di questo, siano tali da determinare l’urgente imperativo a non sospendere i cicli di visita”.

 

Le visite erano state riattivate (in alcuni casi solamente di recente) al fine di sopperire al pesante decadimento dovuto allo stato di allontanamento e al distacco dai propri cari, che ormai perdura da oltre un anno.

 

Una nuova interruzione – scrivono nella lettera - porterebbe gli ospiti, ormai convinti di una graduale ripresa alla normalità e di un promesso riavvicinamento ai propri affetti, a dover sopportare un ennesimo brusco distacco, avvertito come 'abbandono', che produrrebbe così ulteriori gravi, irreversibili danni sotto l’aspetto psicologico e fisico”.

 

La richiesta, quindi, di far proseguire le visite anche durante il periodo di “zona rossa”. “Gli incontri – concludono - non sono da considerarsi visite di cortesia, bensì un’importante parte della terapia fisica e psicologica degli ospiti”.

 

 

QUI LA LETTERA

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 dicembre - 19:58
Trovati 73 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 79 guarigioni. Sono 73 i pazienti in ospedale. Sono 892.851 le dosi di [...]
Società
06 dicembre - 19:02
La città di Belluno dedica una piazza in memoria di Angelina Zampieri, vittima di femminicidio nel 1913. La ragazza, che si era trasferita a Povo [...]
Cronaca
06 dicembre - 20:45
Nell'aggiornamento delle autorità sanitarie risultano effettuate 36.514 vaccinazioni con prenotazione, oltre a 7.531 somministrazioni a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato