Contenuto sponsorizzato

Il 'Circolino' cambia pelle, dalla qualità delle materie prime ai sapori orientali. A Trento apre un nuovo ristorante: ''Bimane – City Backyard Kitchen''

Ha aperto i battenti in piazza Venezia, si trova in un luogo molto conosciuto della città, “Il Circolino”. La nuova avventura è quella di Irene Modena e Paolo Cereghini: “C’era un po’ di timore all’inizio ma siamo giovani ed era il momento di farlo. Pandemia o meno abbiamo deciso di provare e di rischiare”

Di Francesca Cristoforetti - 08 ottobre 2021 - 22:12

TRENTO. Una cucina “adatta a tutti” che guarda oltre i confini provinciali e nazionali e che allo stesso tempo non perde d'occhio i gusti e sapori che si possono trovare sul territorio. Si chiama Bimane – City Backyard Kitchen il nuovo ristorante che dal primo di settembre ha aperto i battenti in piazza Venezia. Si trova in un luogo molto conosciuto della città, “Il Circolino”.

La nuova avventura è quella di Irene Modena e Paolo Cereghini che nell'affrontare la pandemia non si sono persi d'animo e ora hanno deciso di lanciarsi in questo importante progetto. Paolo non è nuovo dell'ambiente essendo già titolare del pub “L’angolo dei 33”. 

 

Spazio, come già detto, alla cucina internazionale e non mancheranno nemmeno le influenze orientali: “La nostra idea è quella di portare una cucina che non sia ‘statica’ – racconta il titolare – non abbiamo solo prodotti ‘classici’. Cerchiamo di avere ingredienti che possano far conoscere i sapori orientali e in alcuni casi cerchiamo di rivisitare delle ricette, anche tipiche, per un viaggio davvero unico nei sapori”. 


Il progetto di Irene e Paolo con questa nuova avvenuta è di provare un’esperienza diversa da quella del bar: “Io e Irene avevamo in mente già da un po’ di tempo di voler aprire un ristorante” spiega Paolo Cereghini. “Per questo abbiamo deciso di partecipare ad un bando che ci ha poi permesso di realizzare un sogno”. 

 

Posizionato all’interno del Circolo di Tennis della città, il locale non a caso prende il nome di “Bimane” in riferimento al colpo di racchetta eseguito a due mani. “Per noi bimane, agire con due mani, significa fare le cose fatte bene, credere in ciò che si fa” spiegano i due titolari. 

 

“Bimane” sarà un luogo dove si potranno sperimentare sapori unici, piatti ricercati ma anche semplici e con prodotti di qualità grazie alla collaborazione con diversi produttori locali. Si punterà sulla cena ma non solo.   “La nostra cucina si rivolge un po’ a tutti e a tutte perché è abbastanza trasversale, anche con scelte vegane e senza glutine” spiegano Irene Modena e Paolo Cereghini. “C’era un po’ di timore all’inizio ma siamo giovani ed era il momento di farlo. Pandemia o meno – concludono - abbiamo deciso di provare e di rischiare”.  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 06:01
Anche in Trentino non sono mancate le famiglie che hanno deciso di ritirare i propri figli da scuola perché non condividevano i protocolli [...]
Cronaca
18 ottobre - 19:43
Trovati 20 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 15 guarigioni. Sono 18 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
18 ottobre - 19:22
Nel giorno in cui il ministro della Difesa Lorenzo Guerini è arrivato a Trento, per un'anteprima dell'apertura al pubblico del Museo nazionale [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato