Contenuto sponsorizzato

"Il piano di gestione dei cervi nel parco dello Stelvio diventa un piatto stellato", il menù promosso dal Gallo Cedrone: "Il prodotto non va sprecato e deve essere valorizzato"

A promuovere il menù "Storie di cervi e Chapt Gpt nel parco dello Stelvio - Melograno sedano pepe e ginepro" sono il Gallo Cedrone e l'hotel Bertelli a Madonna di Campiglio, una stella Michelin: "Nel nostro Dna da sempre la lotta allo spreco alimentare"

Di Luca Andreazza - 04 dicembre 2023 - 17:48

MADONNA DI CAMPIGLIO. E' partito il "Piano di conservazione e gestione del cervo 2022/26" con l'obiettivo di ridurre il numero degli ungulati presenti all'interno del Parco nazionale dello Stelvio. E così gli animali rimossi finiscono direttamente nel piatto di un ristorante stellato.

 

L’obiettivo della Provincia, in accordo con il Parco dello Stelvio, è quello di "mitigare e ridurre gli squilibri ecologici" provocati dall'elevato numero dei cervi, una densità della specie che causa una serie di problemi in quanto modifica "la composizione e la struttura del bosco".

Ecco che proprio da Il Gallo Cedrone, taverna dell’Hotel Bertelli, una Stella Michelin di Madonna di Campiglio, "arriva un’iniziativa che porta nel piatto questo scottante tema di sostenibilità cha ha stimolato la riflessione di un operatore turistico sensibile e attento come Marco Masè, già presidente dell’Apt campigliese".

 

 I capi abbattuti saranno venduti direttamente dal parco. "Carne che va consumata. E' qui che entra in gioco la scelta del ristorante Il Gallo Cedrone di approvvigionarsi dei cervi abbattuti nell’ambito del piano di conservazione del Parco dello Stelvio per fare in modo che il prodotto non vada sprecato e sia valorizzato meglio possibile. Il piatto che utilizzerà questa carne sarà in menù per tutta la stagione invernale: 'Storie di cervi e ChatGpt nel Parco dello Stelvio – Melograno sedano pepe e ginepro', il titolo del patto". 

 

Cosa c’entra ChatGpt con la ricetta di un ristorante? Il tema della sostenibilità dell’abbattimento dei cervi, si legge nella nota, è chiaramente scottante e così chi è al passo con i tempi cerca di trovare idee, soluzioni e risposte anche con i nuovi mezzi digitali oggi a disposizione".

 

"L’innata curiosità che mi caratterizza - spiega Masè - l’attenzione all’ambiente, alle nuove tecnologie e un pizzico della mia creatività personale e professionale mi hanno spinto a confrontarmi con l’intelligenza artificiale, in particolare con ChatGpt, per approfondire il progetto che caratterizzerà il nostro lavoro nei prossimi mesi. Un QRcode sul menù del ristorante renderà disponibili le informazioni prodotte da ChatGpt in merito all’argomento".  

 

L'hotel Bertelli e il ristorante Gallo Cedrone, partner di To Good To Go, spiegano che "combattere lo spreco alimentare è da sempre nel Dna. Sostenibilità non è solo spreco alimentare, è anche consapevolezza e il ruolo del consumo responsabile di carne di cervo è sicuramente un elemento chiave".

 

E ChatGpt è stata interrogata dalle due strutture su alcuni punti chiave. Squilibrio ecologico: "Il Parco Nazionale dello Stelvio è testimone di uno squilibrio ecologico, a causa del numero crescente di cervi che genera pressioni sulle risorse naturali. Diverse cause hanno portato a questo aumento a danno di altre specie, come ad esempio l’ambiente protetto, i caprioli e i camosci che si sono dovuti spostare ad altitudini più elevate con conseguente minori possibilità di trovare cibo e aumento della mortalità. Contestualmente, le abitudini alimentari dei cervi hanno sottratto possibilità alimentari agli altri animali del bosco. Allo studio ci sono anche gli effetti di nuovi rapporti tra ungulati e grandi predatori, sebbene le conseguenze non siano ancora chiare. Questo squilibrio minaccia la biodiversità e la salute degli ecosistemi locali".

 

Ruolo del consumo di carne di cervo: "Consumare carne di cervo può essere considerato un atto responsabile e sostenibile in risposta allo squilibrio ecologico. La caccia controllata e gestita può contribuire a ridurre la sovrappopolazione di cervi, mitigando gli impatti negativi sull'ambiente"; benefici nutrizionali: "La carne di cervo è un'ottima fonte proteica e nutritiva, caratterizzata da un basso contenuto di grassi saturi. Promuovere il consumo di carne di cervo non solo supporta l'ecosistema, ma offre anche un'alternativa nutrizionale salutare"; impatto economico positivo: "La gestione sostenibile della popolazione di cervi può generare un impatto economico positivo per le comunità locali attraverso attività di caccia controllata. Questo può contribuire a finanziare progetti di conservazione e monitoraggio ecologico".

 

E approccio collaborativo e ritrovato senso del limite: "Coinvolgere la comunità locale nella gestione può favorire un approccio collaborativo alla conservazione. La partecipazione attiva della comunità è fondamentale per garantire che le pratiche siano sostenibili e rispettose dell'ecosistema. Il progetto terminerà con il ripristino dell’equilibrio tra le risorse del Parco". 

  
In conclusione, "il consumo responsabile di carne di cervo nel Parco nazionale dello Stelvio può rappresentare una soluzione equilibrata. Attraverso una gestione oculata e sostenibile, è possibile proteggere l'ambiente, promuovere la salute nutrizionale e contribuire al benessere delle comunità locali. Questa storia riflette la complessità della convivenza tra l’uomo, la fauna selvatica e la necessità di preservare gli ecosistemi. In un mondo che cambia vorticosamente, dove la crudezza della natura e la saggezza umana si intrecciano, cerchiamo un modo per preservarne la selvaggia bellezza. L’attenzione all’ambiente e il senso di responsabilità effettiva verso il territorio e la comunità locale sono da tempo certificati all’Hotel Bertelli che, come già detto, aderisce al progetto Too Good To Go, per la riduzione degli sprechi alimentari, dalla primavera 2021; è certificato Iso 21401, standard internazionale per la sostenibilità delle strutture ricettive, dalla primavera 2021; ha ottenuto l’attestato Susti, sistema di valutazione della sostenibilità per le strutture ricettive, nell’ottobre di quest’anno", conclude Masè.  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 marzo - 11:43
La polizia tedesca ha fermato una persona, l'ex marito della figlia della fisioterapista di 61 anni aggredita a febbraio. Sequestrati cellulari, [...]
Cronaca
05 marzo - 09:50
Sul posto anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine oltre al personale tecnico dell'Autostrada. E' successo al chilometro 183 in [...]
Cronaca
05 marzo - 09:24
A finire davanti al giudice sono padre e figlio, il primo per violenza privata e lesioni mentre il secondo per violenza sessuale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato