Contenuto sponsorizzato

Arriva "Cicli NERA" la nuova bicicletta tutta personalizzabile "Made in Trentino"

Il 9 settembre sarà inaugurato il nuovo negozio di Marco Zadra al Marinaio. Biciclette da corsa e mountain bike dal design all’avanguardia, prodotti in carbonio realizzati in monoscocca e fibre ad altissimo modulo, prodotte esclusivamente in Giappone, e che utilizza anche Lamborghini 

Marco Zadra e le sue bici
Di Jacopo Tomasi - 31 agosto 2017 - 20:02

TRENTO. Trentino è terra di montagna, vino, mele e… ciclismo. Non serve tornare agli anni del Campionissimo di Palù, Francesco Moser, per dimostrarlo. Proprio in questi giorni Matteo Trentin, di Borgo Valsugana, si sta mettendo in mostra alla Vuelta di Spagna, dove ha conquistato due vittorie. Dai ciclisti alle biciclette il passo è breve. È appena nato, infatti, un nuovo marchio di biciclette “made in Trentino”. Si chiama Cicli NERA e da qualche giorno ha aperto i battenti al Marinaio, a Trento sud.

 

A lanciarsi in questa avventura è Marco Zadra, da sempre appassionato di questo sport, che da qualche tempo aveva questo sogno nel cassetto. "Il nostro obiettivo è quello di proporre prodotti di altissima qualità: tutti i nostri prodotti in carbonio sono realizzati interamente in monoscocca e le fibre utilizzate sono ad altissimo modulo, prodotte esclusivamente in Giappone, le stesse fibre “Mitsubishi Rayon” che utilizza addirittura la Lamborghini per i suoi bolidi. Tutte le componenti sono d’altissima gamma, in virtù di collaborazioni con note aziende del settore come Kru Cycling, Damasportswear, Selle San Marco e del supporto tecnico di mio cugino Roberto Monaco, che da tempo lavora nel mondo delle due ruote. Miriamo a grandi appassionati, che cercano il meglio sul mercato".

 

Biciclette da corsa e mountain bike dal design all’avanguardia sono tutte personalizzabili a 360 gradi, dalla grafica alla scelta del componente in abbinamento, anche se per l’inaugurazione è stato tenuto lo sfondo color carbonio, praticamente nero – da cui deriva il marchio NERA. "Cureremo la parte noleggio in collaborazione con alcune note realtà locali tra le quali l’hotel Al Marinaio dove ha sede il negozio stesso – spiega ancora Zadra - il Bicigrill di Trento, la pizzeria Rosalpina della famiglia dell’ex campione di ciclismo Mariano Piccoli, il B&B Le tre gemme e di tante altre realtà ricettive della zona. Inoltre, abbiamo anche un’area e-bike per chiunque volesse provare questa esperienza e noleggiare i mezzi per una gita nei dintorni di Trento".

 

Insomma, ai più altisonanti nomi Moser e Fondriest, si aggiunge anche Cicli NERA, che ha appena iniziato la sua avventura nel mondo delle due ruote. L’inaugurazione è prevista per sabato 9 settembre, dalle 15 in poi, con un evento presso la sede del Marinaio, in via dei Marinai d’Italia 22, dove si trova lo shop. "Stiamo organizzando una giornata che per noi rappresenta l’inizio di un cammino che speriamo possa portarci anche a collaborazioni importanti. Puntiamo anche ad avvicinare i giovani all’attività fisica e sportiva organizzando dei ritrovi in bicicletta con il supporto anche di mental coach e consulenti nutrizionali, come la dottoressa Eleonora Galvagni" conclude il titolare.

 

"Intanto, però, vogliamo fare un passo alla volta". Sabato 9 settembre sono attesi anche importanti nomi del ciclismo trentino, per un appuntamento che dimostra – ancora una volta – quanto la bicicletta sia nel Dna della nostra terra.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 17:33

I danni da masse nevose a causa della nebbia non sono ancora del tutto visibili, ma si teme che si siano verificati grossi danni. I geologi provinciale hanno riferito di frane in val Pusteria, val Badia, valle Isarco e Bassa Atesina

18 novembre - 16:31

Il personale di Veneto strada sta monitorando il territorio colpito da diversi smottamenti. Anche la frana di Schiucaz è seguito in tempo costante dopo gli smottamenti avvenuti nelle ultime ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato