Contenuto sponsorizzato

Da domani si potrà attivare la "Family Card". Sconti nei trasporti e nei musei. Ecco tutte le informazioni

Ugo Rossi: "Vogliamo incentivare le famiglie ad usare i mezzi pubblici e a conoscere da vicino il patrimonio culturale del nostro territorio"

Pubblicato il - 14 gennaio 2017 - 12:06

TRENTO. Una card riservata alle famiglie trentine che offre sconti sia nei trasporti pubblici che nelle visite ai musei. Sarà possibile attivare, a partire da domani, la nuova “Family Card”, strumento voluto dalla Giunta provinciale che offrirà importanti risparmi.

 

"La family card è una delle azioni previste dal bilancio 2017 - sottolinea il presidente Ugo Rossi - bilancio che ha tra le colonne portanti la famiglia e nel concreto l'adozione di nuove politiche per sostenerla nella quotidianità. Vogliamo incentivare le famiglie ad usare i mezzi pubblici e a conoscere da vicino il patrimonio culturale del nostro territorio. Per farlo abbiamo creato una card che permetterà con un unico biglietto per nucleo famigliare di viaggiare sui mezzi pubblici ed entrare nei musei".

 

La Family Card può essere richiesta da ogni genitore in possesso della Carta Provinciale dei Servizi attiva ed è necessaria per la verifica dei dati e l’autenticazione, e con almeno un figlio minore di 18 anni. Basta collegarsi al sito www.trentinofamiglia.it/Family-Card e seguire le indicazioni. Una volta ultimata la procedura, è possibile stampare autonomamente la Family Card in formato cartaceo. Se si desidera averla in formato plastificato, è possibile recarsi allo Sportello Famiglia presso l'Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili. La Family Card può essere utilizzata da ciascun genitore che usufruisca del servizio assieme al figlio; non è cedibile e, in caso di compimento del 18° anno dei figli o di nuove nascite, va rinnovata.

 

Quali sono gli sconti con la nuova “Family Card”?

 

I trasporti

La Family Card consente ai nuclei famigliari composti da 1 o 2 adulti e fino a 4 minorenni di viaggiare pagando un solo biglietto di corsa semplice.

L'agevolazione vale su tutti i servizi urbani ed extraurbani (sia su gomma che su ferro) della provincia di Trento. Si potrà usufruire solamente se la famiglia viaggia insieme (quantomeno deve essere presente almeno un genitore e un figlio, ma non varrà se viaggiano i due genitori da soli).

Il biglietto extraurbano (acquistato in biglietteria o a bordo bus o alle self service ferroviarie) ed urbano (cartaceo) va esibito al personale di controllo sui mezzi insieme alla Family card.

 

Le strutture museali del Trentino
La Family Card consente ai nuclei famigliari composti da 1 o 2 adulti e tutti i figli minorenni, anche più di 4, di accedere alle strutture museali pagando un solo biglietto a tariffa ridotta.

 

Sarà attivo anche il servizio salta coda per bambini piccoli in passeggini e zainetti e al Muse sarà gratuito il servizio Maxi Ooh. La card permetterà l'entrata a castelli e musei del Trentino.

 

Nello specifico sono previste riduzioni di entrata a 6 castelli e fortezze: castel Stenico, castel Beseno, castello del Buonconsiglio, castello Caldes, castel Thun e castello di Avio. Per quanto riguarda il settore archeologico e delle tradizioni sarà possibile visitare il Museo delle Palafitte del Lago di Ledro, lo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas e il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina a San Michele all’Adige.

 

Nell'ambito dell'arte il Mart e la Casa d’Arte Futurista Depero a Rovereto e la Galleria Civica a Trento. Per quanto riguarda l'area scientifica prevede l'accesso al Giardino Botanico Alpino a Viote Monte Bondone, al Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni, al MUSE Museo delle Scienze e al Museo geologico delle Dolomiti a Predazzo.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 20:04

Da oggi si è deciso che per far finire in isolamento una classe non basta più solo un bambino ma ne servono due (alle superiori resta uno). A livello di contagio i positivi di oggi sono 207. Di questi oltre 110 sono a Trento e Pergine. Dati importanti anche per Rovereto, Levico Terme e Civezzano. Sono 48 i comuni dove si contano nuovi contagiati

23 ottobre - 17:54

Curioso caso nella mattina di venerdì 23 ottobre. Trento sud è stata interessata da un forte odore di gas, con diverse segnalazioni arrivate a Novareti e ai vigili del fuoco. Nell'aria in realtà si era disperso il prodotto odorizzante, utilizzato per dare il caratteristico sentore al metano

23 ottobre - 18:58

Le foto inviate a ildolomiti.it da parte di alcuni utenti mostrano situazioni a rischio contagio. In nessun caso viene rispettato il metro di distanza fisica. "Dovrebbero aggiungere carrozze ai treni ed invece pensano di aumentare i pullman che rimangono poi vuoti" 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato