Contenuto sponsorizzato

L'alternanza scuola/lavoro nel zone colpite dal sisma per 80 giovani trentini

Ogni singola scuola, analizzato il contesto, ha svolto la progettazione di un prototipo di un modello abitati provvisorio per la famiglie e uno per l'agricoltura ad alta efficienza energetica da mettere a disposizione della popolazione e la progettazione di una piccola chiesa prefabbricata in legno.

Pubblicato il - 05 June 2017 - 17:13

TRENTO. Un'esperienza di alternanza scuola/lavoro molto particolare per 80 giovani attuata nelle zone colpite dal sisma di fine agosto 2016, con lo scopo di trasferire in un caso pratico le conoscenze maturate in classe e far incontrare il mondo dell'impresa con il mondo della scuola.

 

Un percorso avviato con il concorso “Ri_Costruire col legno nell'emergenza post sisma, tecnologie e tecniche a confronto” promosso dall'Istituto Fontana di Rovereto al quale hanno partecipato anche altre 4 scuole La Rosa Bianca di Cavalese, il Lorenzo Guetti di Tione, il Floriani di Riva e l'istituto comprensivo del Primiero.

 

Dopo una fase "formativa" con esperti e professionisti, gli studenti sono stati coinvolti in un'attività "elaborativa" che li ha portati ad affrontare le questioni relative alle costruzioni o ricostruzioni in fase post-sisma.

 

Tra il 18 e il 21 aprile gli studenti sono andati ad Arquata, Castelluccio di Norcia, Montemonaco e Pescara del Tronto per vedere con i loro occhi la situazione.

 

Ogni singola scuola, analizzato il contesto, ha svolto la progettazione di un prototipo di M.A.P (Modulo Abitativo Provvisorio) per la famiglie e uno per l'agricoltura M.A.P.R. ad alta efficienza energetica da mettere a disposizione della popolazione e la progettazione di una piccola chiesa prefabbricata in legno.

 

 

Questa mattina si è tenuta la premiazione del concorso. Per la categoria Chiesa per l’emergenza ad essere premiato è stato Luca Pezzini. Categoria Modulo abitativo provvisorio rurale vincitori sono Leonardo Caporali e Massimo Sartori. Infine categoria Modulo abitativo provvisorio il premio è andato a Francesco Grigolato e Federico Nicolodi.

 

“La cosa più importante di questa iniziativa – ha detto Ugo Rossi – è che vi ha dato l’opportunità di mettervi a disposizione degli altri in un’esperienza che arricchirà il vostro bagaglio ben oltre le competenze che avete acquisito sul campo e che sarà utile anche per le sfide che dovrete affrontare nella vita, a cominciare dagli esami di maturità che vi aspettano fra poche settimane. Avete fatto quello che da sempre fa la comunità trentina, ovvero mettersi a disposizione nel momento del bisogno, con umiltà, ma con la consapevolezza di poter dare una aiuto concreto e qualificato. Avete dimostrato – ha concluso Rossi – di essere cittadini con la C maiuscola e per questo siamo molto orgogliosi di voi”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 February - 19:34

I positivi totali di oggi sono 341 mentre i decessi sono 2 che portano il totale, da inizio epidemia a 1271 morti, 821 solo da settembre in questa seconda ondata di Covid-19. Ecco la mappa del contagio da Trento ad Ala da Pergine a Rovereto

27 February - 18:07

Anche i Comuni di Parcines, Silandro e Tirolo verranno interessati da lunedì 1 marzo dalle misure restrittive decise ad hoc per i territori colpiti dalla variante sudafricana. Il presidente Arno Kompatscher ha firmato un'ordinanza apposita

27 February - 17:44

Dei nuovi positivi, 6 hanno tra 0-2 anni, 11 tra 3-5 anni, 24 tra 6-10 anni, 8 tra 11-13 anni, 19 tra 14-19 anni e 49 di 70 e più anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato