Contenuto sponsorizzato

L'Eremo di San Colombano sul podio delle chiese "rocciose" più belle d'Italia

Il motore di ricerca internazionale Skyscanner ha stilato la top 20 dei santuari, eremi e chiese di montagna o incavate nella pietra del Paese. L'eremo di Trambileno è terzo dietro al Santuario di San Besso (Aosta) e alla Sacra di San Michele (Torino). Al quarto posto il Santuario Madonna della Corona di Spiazzi

L'Eremo di San Colombano
Di L.P. - 02 luglio 2017 - 19:58

ROVERETO. C'è anche l'Eremo di San Colombano tra le 20 chiese più belle d'Italia incastonate fra le rocce. Un terzo posto assoluto, secondo il motore di ricerca internazionale, dedicato ai viaggi, Skyscanner, di assoluto prestigio che posiziona l'edificio di Trambileno tra quei luoghi imperdibili, addirittura davanti al Santuario di Santa Rosalia di Palermo o al Monastero di San Benedetto di Subiaco (Roma), al Tempio del Valadier in provincia di Ancona e a un'altra conoscenza trentina: il Santuario Madonna della Corona di Spiazzi, sul Monte Baldo al confine tra il Veneto e il Trentino. 

 

Al primo posto di questa particolare classifica, che premia le 20 chiese più spettacolari costruite nella roccia, incavate nella pietra o posizionate sulle vette delle montagne, Skyscanner piazza il Santuario di San Besso di Cogne (Aosta).  Una struttura che si trova a quota 2.000 metri di altitudine nel Parco Nazionale del Gran Paradiso e che ha la particolarità di essere letteralmente incavata all'interno di una roccia di 60 metri, il Monte Fautenio. Costruita nel XVII secolo ospita il rifugio Bausano.

 


 

 

Al secondo posto la Sacra di San Michele (Sant'Ambrogio di Torino) un'opera che sembra uscita dalla fantasia di Tolkien con la sua architettura romanico-gotica che sembra diventare una sorta di prolungamento del Monte Pirchiriano, all'imbocco della Val di Susa.

 


 

Ecco quindi arrivare il "nostro" Eremo di San Colombano. Terzo posto, per questo vero e proprio miracolo architettonico sospeso a circa 120 metri di altezza sopra al torrente Leno lo si raggiunge dopo aver affrontato 102 gradini incavati nella roccia. Roccia sulla quale si staglia una data, quella del 753 segnale inequivocabile che dimostra come quelle grotte all'interno delle quali oggi si trova l'eremo, fossero già frequentate ben prima dell'anno mille. Poi arrivò la prima costruzione di una piccola chiesa ricavata sotto il tetto naturale di roccia. L'eremo è dedicato a San Colombano perché, secondo la leggenda, il santo si sarebbe sacrificato liberando la comunità da un drago che uccideva i bambini battezzati nelle acque del fiume Leno. E antichi affreschi che narrano anche questa vicenda adornano ancora oggi la grotta. 

 


 

Al quarto posto il Santuario Madonna della Corona di Spiazzi. Situato in provincia di Verona si trova a 774 metri di altitudine nel Monte Baldo ed è ben visibile percorrendo l'A22. Scavato nella roccia una volta raggiunto (o partendo dal basso o dall'alto) il santuario lascia letteralmente a bocca aperta. All'interno custodisce sculture di Ugo Zannoni, realizzate in marmo bianco di Carrara, o fusioni in bronzo di Raffaele Bonente e tantissime opere d'arte. Tra le tante anche 167 tavolette di ex-voto, la più antica risalente al 1547 (un ringraziamento speciale per un miracoloso salvataggio di una donna che stava per annegare nel fiume). Lo si può raggiungere sia scendendo da Spiazzo che salendo a piedi da Brentino.

 


 

Da non perdere anche le altre 16 chiese inserite nella classifica: al 5° posto il Santuario di Santa Rosalia, Palermo; al 6° la Chiesa di San Pietro, Portovenere (Sp); al 7° l'Eremo di Santa Caterina del Sasso, Leggiuno (Va); all'8° l'Eremo di Bismantova, Castelnovo nei Monti (Re); 9° Santuario della Verna, Chiusi della Verna (Ar); 10° Santuario Tempietto di Sant'Emidio alle Grotte, (Ap); 11° Santuario di San Francesco, Greccio (Ri); 12° Tempio del Valadier, Genga (An); 13° Eremo di San Bartolomeo in Legio, Roccamorice (Pe); 14° Chiesa rupestre di San Nicola, Ischia (Na); 15° Chiesa della Madonna delle Grazie, Sora (Fr); 16° Chiesa di Santa Maria di Idris, Matera; 17° Santuario di Santa Maria dell'Isola, Tropea (Vv); 18° Chiesa Santa Maria della Pietà, Rocca Calascio (Aq); 19° Chiesetta di San Salvatore, Caltabellotta (Ag); 20° Monastero di San Benedetto, Subiaco (Rm).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 11:03

I primi ministri di Danimarca e Austria Mette Frederiksen e Sebastian Kurz andranno in visita ufficiale in Israele dove discuteranno la creazione di una squadra per la produzione di un vaccino di seconda generazione. Diversi sono i Paesi dell'Ue che hanno deciso, di fronte alla lentezza nel rifornimento gestito da Bruxelles, di fare da sé

02 marzo - 11:04

Drammatico incidente a Ponte Caffaro, in gravissime condizioni un uomo che è stato travolto dalla sua stessa automobile. I sanitari arrivati sul posto hanno compreso subito la gravità della situazione per questo hanno richiesto l’intervento dell’elicottero, trasferito in codice rosso all’ospedale

02 marzo - 09:23

La campagna vaccinale sta procedendo troppo lentamente la “ricetta” di Ferro per cambiare passo: “Recuperare più dosi e valutare la possibilità di offrire un’unica somministrazione alla popolazione tra i 65 e 79 anni in modo da riuscire in fretta a coprire questa coorte di età”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato