Contenuto sponsorizzato

Buona la prima per l'Itas, arrivano subito tre punti

Volley. Nella prima giornata di SuperLega la truppa di Angelo Lorenzetti supera per 3-0 l'Emma Villas Siena

Pubblicato il - 14 ottobre 2018 - 19:45

TRENTO. Arrivano subito tre punti pieni per l'Itas Trentino nella prima giornata di SuperLega. La truppa di Angelo Lorenzetti archivia la pratica Emma Villas Siena per 3-0. 

 

Nonostante siano solo le battute iniziali della stagione, la Trentino Volley si esprime sulla falsariga delle uscite di Supercoppa italiana: l'alchimia tra i vari interpreti ancora non può essere perfetta, ma i trentini mostrano già una discreta intesa, che significano automatismi da migliorare e prospettive davvero interessanti. Insomma, crescono ulteriormente le aspettative intorno alle potenzialità di questo roster che sembra solido e completo. 

 

L'approccio dell'Itas Trentino è concentrato e non sottovaluta le insidie della prima gara di campionato al cospetto di Siena, una neo-promossa che mostra tanto, tantissimo, entusiasmo per il debutto in massima serie sul parquet di Trento. 

 

I trentini sono bravi a incassare le sfuriate dei toscani e prendere poi in mano le redini della partita: sorpassano, allungano e gestiscono per non lasciare per strada nemmeno un set e salutare l'avvio della stagione con un rotondo 3-0. Domenica prossima l'avversario di turno è il Globo Banca Popolare Frusinate Sora

 

La cronaca. Il tecnico Lorenzetti schiera Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero.

L'allenatore di Siena, Juan Manuel Cichello, risponde con Marouf al palleggio, Hernandez Ramos opposto, Maruotti e Ishikawa schiacciatori, Mattei e Gladyr al centro, Giovi libero.

 

Nel primo set i toscani partono forti e Hernandez Ramos dice 2-4. La reazione dei trentini è in Russell: tre attacchi consecutivi per il sorpasso sul 7-6. L'americano confeziona poi il +2 (9-7), quindi Grebennikov si esalta in difesa e Kovacevic è continuo in attacco per il 16-12. L'Itas Trentino amministra e scrive il 25-20 con un mani-out di Vettori.

 
Anche nel secondo periodo Siena parte di gran carriera, ma la Trentino Volley attende e piazza l'allungo sul 12-9. E' però Hernandez a riportare in scia i toscani sul 16-15, ma due ace di Kovacevic consentono a Trento di restare saldamente avanti (20-16). Ci pensa Vettori a puntellare il parziale sul 25-20.

Nel terzo set l'Emma Villas si gioca le residue chance di restare in partita e riesce a restare incollata ai trentini nel punteggio (12-11). Un passaggio a vuoto di Hernandez, l'unico nell'arco della gara, consente ai padroni di casa di piazzare il +3 sul 14-11. Il tecnico Cichello ricorre al time out e la mossa paga: alla ripresa Siena trova la nuova parità (14-14). A quel punto sale in cattedra Russell per il 18-15. L’Itas Trentino amministra il break e chiude sul 25-22.

 

ITAS TRENTINO-EMMA VILLAS SIENA 3-0
(25-20, 25-20, 25-22)
ITAS TRENTINO:  Russell 18, Candellaro 3, Giannelli 2, Kovacevic 19, Lisinac 7, Vettori 9, Grebennikov (L); Nelli. N.e. Van Garderen, Cavuto, Daldello, De Angelis, Codarin. All. Angelo Lorenzetti.
EMMA VILLAS: Marouf 1, Ishikawa 10, Gladyr 4, Hernandez Ramos 13, Maruotti 11, Mattei, Giovi (L); Giraudo, Cortesia 2, Spadavecchia 2. N.e. Vedovotto, Fedrizzi, Johansen. All. Juan Manuel Cichello.
ARBITRI: Cerra di Bologna e Saltalippi di Perugia.
DURATA SET: 27’, 26’, 29’; tot 1h e 22’.
NOTE: 2.979 spettatori, per un incasso di 23.246 euro. Itas Trentino: 3 muri, 2 ace, 11 errori in battuta, 7 errori azione, 64% in attacco, 53% (29%) in ricezione. Emma Villas: 2 muri, 3 ace, 13 errori in battuta, 4 errori azione, 50% in attacco, 63% (32%) in ricezione. Mvp Kovacevic.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

22 ottobre - 13:03

“Non può esserci nessuna discontinuità con l’esecutivo precedente mantenendo le leggi più rappresentative del governo Lega-M5s”. Così i Dem roveretani chiedono l’abolizione dei decreti sicurezza firmati dall’ex ministro dell’interno Matteo Salvini

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato