Contenuto sponsorizzato

Clamorosa rimonta della Trentino Volley, vince un set storico dopo 57 minuti di gioco

Volley. L'Itas strappa un set da record. Scivola sul 12-6, ma rimonta e dopo 57 minuti riesce a strappare un parziale insperato. La Trentino Volley chiude il girone di andata di regular season della SuperLega in seconda piazza

Di Luca Andreazza - 23 dicembre 2018 - 21:01

MONZA. La Trentino Volley si aggiudica un'insperata battaglia alla Candy Arena. I trentini battono Monza per 3-2 nella tredicesima giornata di SuperLega e registrano la sedicesima vittoria consecutiva. Dopo un periodo intensissimo di partite tra Mondiale per club, coppa Cev e massimo campionato italiano, l'Itas sembra accusare un passaggio a vuoto, ma alla fine riesce a spuntarla dopo una gara a base di carattere e classe. 

 

L'Itas Trentino chiude così il girone di andata di regular season al secondo posto. Serviva aggiudicarsi due parziali per i trentini, che altrimenti si sarebbero trovati appaiati a Civitanova e indietro per il coefficiente vittorie, per strappare un punto e una posizione migliore nella griglia dei quarti di finale di coppa Italia. E dopo aver visto il baratro più volte, il punto decisivo arriva dopo un lunghissimo braccio di ferro nel quarto set chiuso sul 36-38 per Trento. Poi la netta vittoria al tie break.

 

Dopo un inizio a tinte gialloblù, la Vero Volley alza i giri del motore, mentre la formazione di Angelo Lorenzetti non decolla, non regge il ritmo e piano piano esce di scena. L'Itas si aggiudica il secondo parziale di rabbia, ma il resto dell'incontro viene messa alle strette. Troppo stanca per riuscire a ribattere fino in fondo ai padroni di casa.

 

Una flessione che sembra costare carissimo perché la Vero Volley, che già si preso lo scalpo di Perugia in questo campionato, non perdona nulla: Monza è in assoluta controllo delle operazioni. Ormai sembra una formalità chiudere in quattro set la pratica. I campioni del mondo peccano, infatti, di lucidità e non sfruttano diverse occasioni.

 

E' una partita estremamente complicata, Trento vive di fiammate e spunti, si spreme per agganciare la partita, mostra carattere, ma gli sforzi non sembrano bastare per sconfiggere un'ottima Monza, quadrata e precisa nel difendere e mettere palla a terra. Tutto sembra perso, ma l'Itas ingrana e piazza una rimonta incredibile. Un quarto parziale da record italiano, Plotnytskiy spara out dopo 57 minuti per il 36-38. La svolta a favore dei trentini che poi si prendono agevolmente il tie break.

 

L'avvio del primo set è di marca Trentino Volley che si porta sul 5-7, ma Ghafour trova subito la parità sul (7-7). La parte centrale della frazione si gioca punto a punto, nessuna squadra riesce a scappare fino agli errori di Kovacevic e Vettori per il 19-17. Dopo il time out di Angelo Lorenzetti, i campioni del mondo pescano il pari, ma Plotnytskyi e Dzavoronok lanciano la volata. Il Vero Volley chiude sul 25-22.

 

E' Lisinac a lanciare la reazione dell'Itas Trentino (5-8) nel secondo periodo. Il tecnico di Monza chiama il time out: le squadre rientrano sul parquet e Plotnytskyi rimette in scia i padroni di casa (9-10). Dopo l'errore di Vettori che costa il pari, Russell rilancia i trentini sull'11-14. La Vero Volley però non molla la presa, fino allo spunto decisivo di Kovacevic per 20-25.

 

La terza frazione vede Monza partire meglio per il 7-4. Il tecnico trentino interrompe subito il gioco. Sono i servizi di Giannelli a tenere la Trentino Volley in carreggiata (11-10), ma ci pensa ancora Plotnytskiy a rilanciare le ambizioni dei padroni di casa (18-12). Angelo Lorenzetti inserisce Nelli e Van Garderen per cambiare le carte in tavola, Trento recupera (21-18), ma è solo un sussulto: Ghafour dice 25-21.

 

Il quarto set è praticamente a senso unico. Monza doppia Trento e si porta sul 12-6. Angelo Lorenzetti spende due time out in rapida successione e mescola le carte, ma non sembra funzionare. La Trentino Volley però serra i ranghi e piano piano piazza diversi break fino al 18-18. Sono i padroni di casa però a correre e si portano sul 22-20. Sembra tutto perso, ma i gialloblù tirano fuori il carattere, rimontano e impattano sul 24-24. Trento rischia di cadere più volte, quindi spinge il punteggio sul 36-38.

 

Nel tie break è la Trentino Volley a partire meglio (3-5). I trentini non perdono mai il controllo della frazione e vincono sull'8-15.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 16:22

A partire da questa mattina sono diverse le persone che si stanno recando al cimitero. Ieri il presidente della Provincia, Fugatti, ha deciso di chiudere i campisanti l'1 e il 2 novembre

31 ottobre - 15:31

Mentre è evidente a tutti che la curva dell'epidemia è in costante crescita il presidente pare in balia degli eventi e die dati giornalieri e in conferenza stampa dice una cosa mentre nell'ordinanza ne scrive un'altra. Intanto i sindacati attaccano: ''I ristoratori chiedono di ritirare l'ordinanza sulle aperture perché si accorgono che pur essendo aperti la clientela scarseggia, un po’ per paura del contagio, un po’ perché le famiglie hanno sempre meno disponibilità finanziarie''

31 ottobre - 10:26

La decisione è stata presa durante un colloquio in video-conferenza tra i tre presidenti dell'Euregio Fugatti, Platter, e Kompatscher. "Fondamentale la collaborazione e lo scambio continuo tra i territori. Uno dei nostri obiettivi è tenere aperti i confini per garantire la mobilità nei nostri territori e lo spostamento dei pendolari"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato