Contenuto sponsorizzato

La Delta Informatica batte il Cuore di Mamma e continua la corsa ai vertici dell'A2

Volley. Dopo la sconfitta ottenuta alla prima di campionato sul campo di Marignano, ha iniziato la sua striscia vincente che non si è fermata contro la neopromossa Cutrofiano

Foto di Alessio Marchi-Trentino Rosa
Pubblicato il - 06 novembre 2018 - 22:05

TRENTO. La Delta Informatica sconfigge il Cuore di Mamma Cutrofiano, un 3-0 che non ammette repliche nell'ultimo turno di serie A2 femminile di volley. La truppa di Nicola Negro, dopo la sconfitta ottenuta alla prima di campionato sul campo di Marignano, ha iniziato la sua striscia vincente che non si è fermata contro la neopromossa Cutrofiano: quarta vittoria consecutiva mantenendo l’imbattibilità casalinga.

 

Un’ottima prova corale di squadra con la ricezione trentina mai effettivamente in difficoltà così da permettere a Moncada di poter fare il suo gioco veloce. Nelle file pugliesi è mancata la prestazione dell’opposta a stelle e strisce Merete Lutz. La possente schiacciatrice di 208 centimetri ha chiuso la sfida con un bottino personale di 8 punti ma con un misero 31% di efficienza in attacco.

 

La sfida inizia subito nel verso giusto per la Delta Informatica: due ace con l’aiuto del nastro di Fiesoli prima e Furlan poi sommati agli attacchi vincenti di Baldi portano le trentine sul +7 (11-4). Lutz, possente opposta della squadra pugliese inizia a prendere le misure con le righe del campo ma dopo un timido accenno di rimonta (13-9) ci pensa nuovamente Baldi con due diagonali vincenti a riportare la Delta Informatica sul +7 (18-11). Chiude la prima frazione di gioco un errore al servizio di Lotti (25-14).

 

Non cala d’intensità la Delta Informatica Trentino di inizio secondo set, la ricezione pugliese non si rivela impeccabile facendo diventare il fondamentale della battuta una buona soluzione offensiva per la truppa di Nicola Negro (12-7). Il trio di palla alta Fiesoli-McClendon-Baldi offre garanzie a Moncada che come può non esita a chiamarle in causa (16-11). Carratù inserisce Morone in campo per Lotti ma è proprio la neo entrata ad essere bersaglio delle insidiose battute float di Moncada (21-16). Un attacco vincente di Baldi manda in archivio il secondo set in favore della Delta Informatica Trentino (25-20).

 

A differenza delle due frazioni passate il terzo set inizia all’insegna dell’equilibrio (6-6). Fondriest al servizio mette a segno un break di tre battute permettendo così alla Delta Informatica di prendere il primo vantaggio nel set (9-6). Cuore di Mamma Cutrofiano fatica sempre più con il cambio palla mentre nella metà campo trentina Moro difende l’impossibile e le schiacciatrici non sbagliano più un singolo attacco (18-9). La Delta Informatica tentenna un po’ nel finale di match lasciando con il fiato in gola i trecento del Sanbàpolis (23-20). Ci pensa McClendon con una parallela vincente a mettere la parola fine all’incontro e portare ulteriori tre punti in alla formazione di Nicola Negro (25-20).

 

CLASSIFICA: Sassuolo 16, Bartoccini 13, DELTA INFORMATICA 12, Marignano 12, Ravenna 8, Torino 6, Cutrofiano 2, Marsala 2, Montecchio 1

 

DELTA INFORMATICA-CUORE DI MAMMA 3-0

(25-14; 25-20; 25-20)

Delta Informatica Trentino: Moncada 1, Baldi 14, McClendon 11, Fiesoli 13, Furlan 7, Fondriest 12, Moro (L); Mazzon G. , Vianello, Carraro, Mason, Tosi ne, Mazzon A. ne. All. Nicola Negro

Cuore di Mamma Cutrofiano: Saveriano, Lutz 8, Lotti 1, Moneta 7, Manzano 8, Antignano 8, Barbagallo (L); Negro, Morone, Faraone, Vincenti. All. Antonio Carratù

Arbitri: Fabio Bassan e Roberto Guarneri

Durata set: 20', 25', 23' (totale: 1h08')

Note: Delta Informatica (attacco 37, muro 10, ace 12, errori azione 9, errori battuta 10), Cutrofiano Volley (attacco 26, muro 5, ace 1, errori azione 10, errori battuta 6). Spettatori 300 circa. Mvp: Baldi

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 19:42

Se le opposizioni politiche sono subito intervenute per manifestare un grande sconcerto per il taglio da 5 milioni di euro, le associazioni sono uscite frastornate nel leggere il provvedimento. "Non vogliamo fare polemica - dice Anzi - ma la richiesta è quella di confrontarsi con l'assessore e il servizio perché la delibera lascia ancora molti aspetti da chiarire

25 aprile - 13:32

Oggi è il 25 aprile e Salvini si è dimostrato ancora una volta ambiguo rispetto a questa ricorrenza dando, in questo modo un segnale al suo popolo e alla sua classe dirigente che continua a ritenerlo infallibile nonostante le continue retromarce (dal numero di immigrati clandestini all'aumento delle accise). Addirittura consigliere provinciali si fanno le foto con a fianco la sua immagine come fosse una guida spirituale

25 aprile - 16:38

Non va più bene nemmeno che le oche facciano i loro bisogni nel loro habitat naturale, su dei prati in riva al lago: Oss Emer ha già emesso un'ordinanza per farle rimuovere e portare in una fattoria vicina. Wwf, Lipu, Pan - Eppaa e Legambiente: ''Pronte a ricorrere in sede giuridica. Quelle oche selvatiche sono nate in natura e si recano su quei prati essenzialmente in inverno quindi non creano problemi al turismo'' 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato