Contenuto sponsorizzato

Trieste è Fort Knox e l'Aquila rimedia un'altra sconfitta

Dopo la prima vittoria in casa si cercava anche il primo successo in trasferta ma i ragazzi di Buscaglia, dopo un ottimo primo quarto, sono crollati tra il secondo e il terzo

Pubblicato il - 17 November 2018 - 20:44

TRIESTE. Serviva la prima vittoria fuori casa ma davanti c'erano gli ex terribili Sanders e Silins e alla fine hanno avuto ragione loro. L'Aquila non è ancora quella straordinaria squadra conosciuta negli anni passati e continua a fare una fatica maledetta a trovare continuità e bel gioco. E pensare che le cose si erano messe bene all'inizio e ogni segnale faceva pensare che dopo la prima vittoria in campionato e la seconda vittoria in coppa potesse arrivare un altro successo.

 

Invece Knox (20 punti per lui in meno di 20 minuti giocati) e Cavallero (19 punti per lui) hanno tenuto a bada gli aquilotti di Buscaglia che tolte le buone prestazioni di Jovanovic (l'unico che si è davvero salvato con 19 punti personali), di Gomes e Milan torna da Trieste con la certezza che quest'anno ci sarà da sudare più che in passato per raggiungere qualche risultato.

 

Il primo quarto, come detto, l'Aquila ha giocato bene, spinta dall'entusiasmo degli scorsi match ed è riuscita a chiudere avanti mettendo a segno tanti punti e subendone pochi (15 a 23). Ma già nel secondo parziale Trieste, forte di un PalaRubini sempre molto caldo ha ribaltato il risultato segnando 22 punti e subendone 15 e chiudendo sul meno 1 a 20 minuti dal termine.

 

Rientrate in campo dopo l'intervallo lungo gli equilibri non sono cambiati. Trento è rimasta sulle gambe mentre Trieste ha cominciato a scappare guidata da Knox e da un ottimo gioco di squadra (23 a 12 il parziale e + 10 conquistato: 60 a 50). Nell'ultimo quarto l'Aquila prova a tirare fuori gli artigli ma non graffia. Riesce ad accorciare il distacco sul meno 6 ma Trieste riallunga e scappa sul 74 a 61 a 4 minuti e mezzo dal termine. Milan accorcia e il vantaggio torna di 10 punti ma dall'altra parte segnano tutti, anche Peric e Fernandez e il match è andato. Si chiude 85 a 74 e la rincorsa in campionato diventa sempre più difficile.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
20 settembre - 10:02
L’associazione Mercato Solidale, che ha sede a Pescara, ha “incontrato” il sogno di Mirko Toller, il 16enne di Segonzano affetto da Sma morto [...]
Cronaca
20 settembre - 10:06
L'evento si è tenuto nell'ultimo fine settimana e ha visto numerosi camionisti raggiungere i boschi a poca distanza dal lago Santo. La consigliera [...]
Cronaca
20 settembre - 06:01
I tagli degli scorsi anni al sistema sanitario sono stati un fallimento con conseguenze drammatiche ed ora questa situazione va a sommarsi alle [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato