Contenuto sponsorizzato

Il Trento batte il San Paolo e continua la corsa in vetta, il San Giorgio resiste

Il Mori S. Stefano impatta sul terreno di gioco del Bozner, mentre il Bressanone batte il Lavis e la Rotaliana supera il San Martino. Rinviate Anaune-Maia Alta e Termeno-ViPo. Questo il bilancio dell'undicesimo turno di massima serie regionale

Il secondo gol di Pietribiasi (foto di Carmelo Ossanna)
Pubblicato il - 04 novembre 2019 - 15:37

TRENTO. Il Trento conquista la decima vittoria in campionato e prosegue la marcia in testa all'Eccellenza. Resiste il San Giorgio che espugna Lana. Il Mori S. Stefano impatta sul terreno di gioco del Bozner, mentre il Bressanone batte il Lavis e la Rotaliana supera il San Martino. Rinviate Anaune-Maia Alta e Termeno-ViPo. Questo il bilancio dell'undicesimo turno di massima serie regionale.

 

La doppietta di Pietribiasi a fine primo tempo permette ai gialloblù di battere un coriaceo San Paolo, mentre nella ripresa gli aquilotti amministrano il vantaggio e colpiscono una traversa con Battisti. Parte forte il Trento che, al terzo minuto, confeziona la prima palla gol dell’incontro. Azione sull’asse Sottovia-Paoli con quest’ultimo che imbecca Ferraglia che però spreca da buona posizione.

 

Passano due minuti e il Trento ci prova prima con Sottovia e poi con Pettarin, ma la retroguardia altoatesina fa buona guardia. Successivamente ancora Sottovia e Badjan provano la soluzione da fuori area per sorprendere la compatta difesa ospite, ma la prima conclusione viene addomesticata da Tarantino, mentre il tiro dell'esterno mancino termina a lato.

 

Il punteggio cambia al minuto numero 38: Pietribiasi, dal vertice dell’area, cerca i compagni in area ma colpisce Zentil sul braccio. L'arbitro indica il dischetto e lo stesso attaccante è glaciale a spiazzare Tarantino per il vantaggio gialloblù. 

 

Trascorrono sei minuti e Pietribiasi supera la difesa ospite per poi battere a rete per il 2-0. Nella ripresa il Trento continua a premere, ma gli attaccanti gialloblù non riescono a sfruttare diverse occasioni. Al 64' la girata di Battisti scheggia la traversa. Nonostante il forcing il risultato non cambia più. Al Briamasco finisce 2-0 per i padroni di casa.

 

CLASSIFICA: Trento 31, San Giorgio 29, Termeno 22, San Paolo 15, Rotaliana 15, San Martino 14, Lana 14, ViPo 13, Bressanone 13, Bozner 12, Lavis 11, Arco 11, Comano Fiavé 11, Anaune 9, Maia Alta 9, Mori S. Stefano 9

 

Anaune-Maia Alta rinviata

Bozner-Mori S. Stefano 1-1

Lana-San Giorgio 0-2

Lavis-Bressanone 2-3

San Martino-Rotaliana 1-2

Termeno-ViPo Trento rinviata

 

TRENTO – SAN PAOLO 2-0

Reti: 38’pt e 43’pt Pietribiasi

 

Trento: Conci, Paoli, Carella (25’st Panizza), Trainotti, Badjan, Pettarin, Caporali, Santuari (12’st Battisti), Ferraglia (16’st Trevisan), Pietribiasi, Sottovia.
A disposizione: Marcolla, Pederzolli, Marcolini, Bonomi, Baido, Celfeza.
Allenatore: Flavio Toccoli.
San Paolo: Tarantino, Schweigkofler, Zentil, Danieli, Ohnewein, Righetti (4’st Lafogler), Fabi, Stein (25’st Ferraris), Donadio (42’st Zuchristian), Dorigoni (37’st Ebner), Messner (9’st Pürgstaller).
A disposizione: Seebacher, Gasser.
Allenatore: Alexander Mayr.
Arbitro: Calvara di Trento (Parisi e Cozzio di Rovereto).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 18:12

Tante, brutte, immagini di serate balorde, di rifiuti abbandonati, di una città che la domenica, troppe volte, si è svegliata in queste condizioni. L'ultima volta questo weekend quando in pochissimi rispettavano le norme di sicurezza per evitare la diffusione del virus. Il comitato antidegrado: ''Sarebbe opportuno scrivere urgentemente un nuovo regolamento anche a Trento che dopo le 22 è vietato il consumo di alcolici all'esterno dei locali e le vendita stessa''

01 ottobre - 19:14

Era dai primi di luglio che non si registravano morti per Covid in provincia di Belluno. Ora i decessi totali sono 114. Otto i positivi nelle ultime 24 ore, 5 nel Cadore

01 ottobre - 18:44

Sono molti i casi di positività registrati oggi nelle strutture scolastiche altoatesine. Dopo i due insegnanti riscontrati positivi nella scuola d'infanzia Dolomiti di Bolzano, altri due membri del corpo docente sono stati trovati contagiati. Questo ha portato alla chiusura fino a lunedì della materna per le operazioni di sanificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato