Contenuto sponsorizzato

La Trentino Volley si qualifica alla Champions league dopo 42 vittorie in 52 match e 5.122 minuti giocati

La qualificazione alla finale playoff di Perugia consente ai trentini di staccare il biglietto per partecipare al massimo torneo continentale nel 2020. Il miglior realizzatore è Uros Kovacevic a 686 punti, mentre il miglior muratore è Simone Giannelli. Tutte le statistiche

Pubblicato il - 29 aprile 2019 - 12:19

TRENTO. La Trentino Volley ritorna a disputare la Champions league. La qualificazione alla finale playoff di Perugia consente ai trentini di staccare il biglietto per partecipare al massimo torneo continentale nel 2020. 

 

L'Itas ritorna così a calcare i principali palcoscenici europei dopo un solo anno di assenza per via del secondo posto in regular season nella SuperLega 2018/19. I tre ticket garantiti alle squadre italiane nella competizione vengono, infatti, assegnati alle due finaliste playoff, quindi Perugia e Civitanova, e alla miglior classificata della stagione regolare che non partecipa all'atto finale del campionato.

 

Quella che inizia a ottobre è la nona partecipazione di sempre al più prestigioso torneo europeo, un trofeo alzato in tre occasioni tra il 2009 e il 2011, mentre in altre due occasioni i gialloblù si sono piazzati sul podio, bronzo nel 2012 e argento nel 2016

 

In virtù dell’ottimo ranking dell’Italia, ma anche della recente vittoria della coppa Cev, Trentino Volley dovrebbe figurare come testa di serie e quindi essere ammessa già alla fase a gironi, come era accaduto nella passata edizione alle tre compagini italiane. Per l’effettiva certezza bisognerà però attendere che la stessa Cev confermi il format del torneo per la prossima stagione.

 

Una stagione positiva per il sodalizio di via Trener che è salita sul tetto del Mondo per la quinta volta. Un'annata da 52 partite giocate e 42 vittorie, solo dieci le sconfitte. Una Trentino Volley scesa sul parquet per 5.122 minuti, cioè 85 ore e 22 minuti.

 

Il miglior realizzatore è Uros Kovacevic a 686 punti, mentre il miglior muratore è Simone Giannelli. Gli stakanovisti Davide Candellaro e Jenia Grebennikov in campo in 51 occasioni su 52 match.

Le statistiche
Partite giocate: 52 (26 in regular season SuperLega, 7 nei playoff, 5 nel Mondiale per Club, 10 in 2019 CEV Cup, 2 in Coppa Italia, 2 in Supercoppa Italiana)
Vittorie: 42 (22 in regular season SuperLega, 3 nei playoff, 5 nel Mondiale per Club, 10 in 2019 CEV Cup, 1 in Coppa Italia, 1 in Supercoppa Italiana)
Sconfitte: 10 (4 in regular season SuperLega, 4 nei playoff, 1 in Coppa Italia, 1 in Supercoppa Italiana)
Vittorie per 3-0: 26 (13 in regular season SuperLega, 2 nei playoff, 2 nel Mondiale per Club, 7 in 2019 CEV Cup, 1 in Coppa Italia, 1 in Supercoppa Italiana)
Vittorie per 3-1: 12 (7 in regular season SuperLega, 3 nel Mondiale per Club, 2 in 2019 CEV Cup)
Vittorie per 3-2: 4 (2 in regular season SuperLega, 1 nei playoff, 1 in 2019 CEV Cup)
Sconfitte per 2-3: 5 (2 in regular season SuperLega, 1 nei playoff, 1 in Coppa Italia 1 in Supercoppa Italiana)
Sconfitte per 3-1: 3 (2 in regular season SuperLega, 1 nei playoff)
Sconfitte per 3-0: 2 (2 nei playoff)
Punti in classifica totalizzati: 66
Minuti totali giocati: 5.122 - 85h e 22’ (media 98’ a partita, 1h e 38’)
Set vinti: 139
Set persi: 50
Quoziente set: 2,7
Punti realizzati nelle partite: 4.479 (media 86,1 a partita)
Punti subiti nelle partite: 3.906 (media 75, 1 a partita)
Quoziente punti: 1,14
Muri realizzati: 481 (media 8,25 a partita)
Ace realizzati: 340 (media 6,5 a partita)
Giocatori più presenti: Davide Candellaro e Jenia Grebennikov (51 presenze su 52 partite)
Miglior realizzatore: Uros Kovacevic (686 punti)
Miglior muratore: Simone Giannelli (90 muri punto)
Giocatore a segno il maggior numero di volte con la battuta: Simone Giannelli (59 ace)

 

I TOP DI DURATA
La gara più lunga: Vero Volley Monza-Itas Trentino 2-3 del 23 dicembre 2018 (165 minuti)
La gara più corta: Lindaren Amirswil Volley-Trentino Itas 0-3 del 30 gennaio 2019 (71 minuti)
Il set più lungo: 4°set (36-38) di Vero Volley Monza-Itas Trentino 2-3 del 23 dicembre 2018 (57 minuti)
Il set più breve (tie break inclusi): 5°set (15-8) di Azimut Leo Shoes Modena-Itas Trentino 3-2 del 7 ottobre 2018 (17 minuti)
Il set più breve (tie break esclusi): 1°set (25-16) di Trentino Itas-Hypo Tirol AlpenVolleys Haching 3-0 del 20 dicembre 2018 e 2° set (25-11) di Itas Trentino-Globo Banca Popolare del Frusinate Sora del 29 dicembre 2018 (20 minuti)

 

I TOP DI SQUADRA
Punti realizzati in una partita: Vero Volley Monza-Itas Trentino 2-3 del 23 dicembre 2018 (121 punti)
Muri realizzati in una partita: Kioene Padova-Itas Trentino 1-3 del 24 novembre 2018, Galatasaray Istanbul-Trentino Itas 2-3 del 26 marzo 2019 e Itas Trentino-Cucine Lube Civitanova 3-2 del 22 aprile 2019 (16 muri)
Ace realizzati in una partita: Trentino Itas-Hypo Tirol AlpenVolleys Haching 3-1 del 16 gennaio 2019 (10 ace)

 

I TOP INDIVIDUALI
Punti realizzati in una partita: Uros Kovacevic, 27 punti in Cucine Lube Civitanova-Itas Trentino 3-2 del 4 novembre 2018 e Luca Vettori, 27 punti in Itas Trentino-Vero Volley Monza 3-0 del 23 febbraio 2019
Muri realizzati in una partita: Simone Giannelli, 7 muri in Olympiacos Piraues-Trentino Itas 0-3 del 26 febbraio 2019
Battute vincenti realizzati in una partita: Gabriele Nelli, 5 ace in Trentino Itas-Hypo Tirol AlpenVolleys Haching 3-1 del 16 gennaio 2019

 

PRESENZE E PUNTI DEI GIOCATORI
Davide Candellaro: 51 presenze, 327 punti
Oreste Cavuto: 24 presenze, 42 punti
Lorenzo Codarin: 25 presenze, 88 punti
Nicola Daldello: 15 presenze, 1 punto
Carlo De Angelis: 4 presenze, 0 punti
Simone Giannelli: 50 presenze, 209 punti
Jenia Grebennikov: 51 presenze, 0 punti
Uros Kovacevic: 47 presenze, 686 punti
Srecko Lisinac: 45 presenze, 398 punti
Gabriele Nelli: 44 presenze, 152 punti
Aaron Russell: 49 presenze, 649 punti
Maarten Van Garderen: 43 presenze, 145 punti
Luca Vettori: 50 presenze, 575 punti

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 16:02

A Roma si consuma la crisi di governo aperta dal leader della Lega e vice premier Matteo Salvini. Conte entra durissimo: "E' contraddittorio il comportamento di una forza politica, che presenta una mozione di sfiducia e non ritira i ministri. La cultura delle regole e il rispetto delle istituzioni non si improvvisano. Pericoloso e preoccupante chiedere pieni poteri e invocare le piazze"

20 agosto - 17:09

Dopo Giuseppe Conte e Matteo Salvini arriva l'intervento di Matteo Renzi. "Il vice premier non conosce il diritto e la costituzione dopo 26 anni pagato dai contribuenti per incarichi pubblici. E' andato al governo con il 17%, un governo che ha fallito anche per sua responsabilità"

20 agosto - 16:35

Dopo il discorso del presidente del consiglio la replica del ministro degli interni è stata fiacca e sentita più e più volte. Ancora una volta i riferimenti alla Madonna, alla fede e la citazione di Papa Giovanni Paolo II

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato