Contenuto sponsorizzato

Le vittorie di Levico e San Giorgio inguaiano il Trento, Eccellenza sempre più vicina

Il Sandonà, sconfitto a Feltre, è distante sei lunghezze e in palio ci sono ancora nove punti: giovedì i gialloblù si giocano praticamente tutto al Briamasco contro il Tamai. La rete di Fabio Bertoldi rilancia il Levico, il San Giorgio d'autorità sul Cjarlins Muzane. La Virtus Bolzano non riesce a fermare la lanciatissima capolista

Di Luca Andreazza - 14 aprile 2019 - 17:03

TRENTO. Il Levico e il San Giorgio vincono nel trentunesimo turno di serie D. Risultati che rappresentano quasi una sentenza per il Trento, impegnato nell'anticipo del sabato, e uscito con un punto dal campo del Montebelluna (Qui articolo). I playout diventano quasi irraggiungibili per il sodalizio via Sanseverino, manca ormai solo l'aritmetica per il ritorno in Eccellenza.

 

Il Sandonà, sconfitto a Feltre, è distante sei lunghezze e in palio ci sono ancora nove punti, la truppa di Loris Bodo è chiamata a non sbagliare più nulla a tre giornate dal termine e sperare che davanti inchiodino in maniera brusca. E giovedì i gialloblù si giocano praticamente tutto al Briamasco contro il Tamai. Una sfida da non sbagliare per entrambe le formazioni. Poi il calendario prevede Campodarsego (quarto a 54 punti) e Belluno (tredicesimo a 34 punti e in lotta per evitare i playout).

 

Nel frattempo il Levico rilancia le ambizioni di strappare una salvezza diretta. La classifica è fluida e corta, il successo casalingo è preziosissimo per i termali. Ci pensa Fabio Bertoldi a griffare l'1-0 sull'Este e portare una boccata d'ossigeno fondamentale per scacciare via la paura retrocessione e guardare in modo interessato a qualcosina in più dei playout.

 

Grande colpo anche del San Giorgio che si impone d'autorità per 2-0 sul Cjarlins Muzane. Le reti di Daniele Colosio e Philipp Schwingshackl consentono alla formazione di Patrizio Morini allungare rispetto al Tamai e restare pienamente nel treno salvezza. 

 

Cade la Virtus Bolzano che non riesce a fermare la corsa della lanciatissima Arzignano. L'undici di Alfredo Sebastiani si arrende per 1-0, decide la marcatura di Raphael Odogwu per la formazione di casa. Una sconfitta che lascia i biancoverdi comodamente in quinta posizione, lontanissimo dalle zone caldissime della classifica.

 

CLASSIFICA: Arzignano 63, Feltre 62, Adriese 61, Campodarsego 54, VIRTUS BOLZANO 45, Montebelluna 44, Delta Porto Tolle 43, Cjarlins Muzane 40, Este 40, Cartigliano 37, Clodiense Chioggia 36, Chions 35, Belluno 34, LEVICO 34, SAN GIORGIO 33, Sandonà 32, Tamai 29, TRENTO 26

 

Levico-Este 1-0

San Giorgio-Cjarlins Muzane 2-0

Adriese-Chions 2-0

Arzignano-Virtus Bolzano 1-0

Clodiense Chioggia-Delta Porto Tolle 2-1

Tamai-Cartigliano 1-1

Feltre-Sandonà 1-0

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 giugno - 20:11

Un fiume di soldi intercettato dalla Guardia di Finanza del Trentino Alto Adige nell'ultimo anno e mezzo grazie alle indagini di polizia giudiziaria che hanno consentito complessivamente di denunciare 54 persone per riciclaggio e autoriciclaggio e di sottoporre a sequestro beni, titoli e valori per circa 2,4 milioni di euro

25 giugno - 18:13

Intorno alle 13.40 l'aggressione, all'altezza della fermata di Lamar. Poi l'uomo è riuscito a scappare. Andreatta: ''In questo periodo molta attenzione da parte anche degli altri utenti. Per ridurre i disagi sono stati tolti gli abbonamenti gratuiti a un uomo e due donne con disturbi psichici ormai noti sia ai passeggeri che al personale viaggiante''

25 giugno - 17:30

La serie di incidenti è avvenuta in vai Degasperi. Tutto è stato innescato da una manovra eseguita in maniera non perfetta in uscita da un parcheggio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato