Contenuto sponsorizzato

Top Dolomites ai nastri di partenza: venerdì incomincia l'unico evento in grado di mettere in comunicazione Garda e Dolomiti

Una tre giorni di grande ciclismo, all'insegna di sport e scoperta del territorio tra le Dolomiti "Patrimonio dell’Umanità" e il Lago di Garda. Con un omaggio speciale alla grande storia del ciclismo e a Marco Pantani che sul traguardo di Madonna di Campiglio vinse nel 1999

Di Tiziano Grottolo - 04 settembre 2019 - 18:06

TRENTO. Ci sarà anche “lo sceriffo” Francesco Moser al via della seconda edizione di questa Top Dolomites, che partirà questo fine settimana. “Farò il percorso breve, ormai non ho più la forza per fare quello lungo” scherza Moser, ma dietro una battuta si nasconde l’importanza e le aspettative che questa “Top Dolomites Granfondo Madonna di Campiglio - North Lake Garda” porta con sé.

 

Questa manifestazione infatti metterà in scena una tre giorni (QUI il programma completo) di grande ciclismo, sport e scoperta del territorio fra le Dolomiti e il lago di Garda, sì perché questo evento non si riduce alla competizione ciclistica ma vuole mettere in risalto le bellezze che il territorio trentino ha da offrire. (Articoli QUI e QUI).

 

“Il senso di manifestazioni come questa è proprio quello di portare appassionati, famiglie e bambini a vivere il territorio con passione – spiega Giovanni Danieli, inventore e organizzatore dell'evento assieme ad Alberto Laurora – porteremo a dormire più di 1000 persone provenienti soprattutto da Piemonte, Lazio, Emilia ma anche dall’estero. Stiamo cercando – continua Danieli – di fidelizzare i partecipanti con pacchetti turistici ad hoc”.

 

 

Gli organizzatori ci tengono anche a ricordare come l’intera manifestazione sarà nel segno dell’ecosostenibilità: “Ci muoveremo solo con mezzi elettrici”. Inoltre ci saranno molti eventi "per tutti" a fare da contorno alle gare ciclistiche 

 

Alberto Laurora si è detto felice dell’accoglienza ricevuta in Trentino: “La seconda edizione è più complicata, bisogna consolidare i risultati della prima esperienza, ma sono rimasto folgorato da tutti i chilometri di ciclovie presenti in Trentino. Le megalopoli si muovono in bicicletta – ha specificato l’organizzatore – questo non è futuro ma una necessità”.

 

Un ruolo fondamentale all’interno dell’organizzazione è ricoperto sicuramente dalle Aziende per il turismo, come nel caso di Tullio Serafini presidente dell’Apt Madonna di Campiglio-Pinzolo-Val Rendena: “Sosteniamo convintamente questo progetto e abbiamo deciso di puntare molto su un prodotto come le ebike, introdotto con ricadute molto positive sull’intero territorio. La bicicletta deve diventare una parte importante della vita di una persona” ha sottolineato Serafini.

 

D’accordo anche il collega gardesano di ‘Garda trentino’ Marco Benedetti che ha evidenziato come Dolomiti e il Garda rappresentino un binomio molto importante in grado di fare da traino per tutta la provincia.

 

Alla conferenza stampa era presente anche l’assessore al turismo Roberto Failoni: “Questo è un evento che mette insieme due delle aree più importanti del trentino – l’assessore ha voluto ricordare anche come Trento sia stata eletta provincia più sportiva d’Italia – ma bisogna fare ancora di più – ha ripreso Failoni – in questi eventi sportivi di grande visibilità contano anche quelli che si fermano a dormire, inoltre con un po’ di pazienza, il messaggio ‘green’ della Top Dolomites può fare breccia anche fra coloro che passano le vacanze in Trentino”.

 

Hanno infine portato il loro saluto Paola Mora, presidente Coni-Comitato Trentino e Dario Broccardo, presidente Federazione Ciclistica Italiana-Comitato Trentino, oltre al presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder.

 

Tornando alle gare però possiamo snocciolare alcuni dati, in totale i percorsi che porteranno gli atleti lungo le strade che hanno reso leggendario il Giro d'Italia e visto sfidarsi i grandi del ciclismo saranno quattro: una tappa alpina di 135 km e un percorso medio di 97 km, entrambi competitivi, un percorso vintage che partirà alle 8.30 di domenica, e la cicloturistica aperta a tutti.

 

E proprio dal legame tra Madonna di Campiglio e la corsa rosa nasce il tributo a Marco Pantani: una pedalata amatoriale a lui dedicata che animerà Pinzolo e Madonna di Campiglio nella giornata di venerdì con partenza alle 15.00 da piazza San Giacomo a Pinzolo e arrivo previsto in piazza Sissi a Campiglio. Proprio dove il “pirata” tagliò il traguardo in una delle sue ultime vittorie di tappa, prima di quel dannato 1999 anno che segnerà uno spartiacque nella carriera dell’amatissimo campione.

 

Il percorso lungo invece, che metterà alla prova gli atleti lungo i 135 chilometri di strade e tornanti, partirà alle 7.00 di domenica, da Madonna di Campiglio, per poi affrontare il Passo del Durone e il Passo del Ballino quindi scendere fino a Riva del Garda.

 

Nel ritorno, dopo il passaggio in riva al Lago, si risalirà verso il Passo del Ballino passando per Tenno per poi scendere a Ponte Arche e riprendere quota a Stenico, Massimeno e Pinzolo fino a raggiungere nuovamente Madonna di Campiglio.

 

Il percorso “classic” da 97 km, anche questo competitivo, prevede la partenza sempre da Madonna di Campiglio, per scendere fino a Tione e quindi affrontare il Passo del Durone. Da Fiavè si scenderà ancora fino a Ponte Arche per poi risalire in direzione Campiglio attraverso Stenico, Massimeno e Pinzolo.

 

Il tracciato“amatoriale” infine coprirà una distanza di 43 km con partenza da Madonna di Campiglio, discesa a Pinzolo fino a raggiungere la quota minima a Spiazzo per poi ritornare nella “Perla delle Dolomiti” passando da Bocenago, Massimeno, Giustino e di nuovo Pinzolo. Questo percorso breve potrà essere percorso anche dalle e-bike.

 

L’evento, nato l’anno scorso dalla passione per la bici e dall'amicizia che unisce il consulente in marketing turistico Danieli e Alberto Laurora, imprenditore e già Patron della Granfondo “LaMontBlanc”, ha già raggiunto un ottimo risultato nonostante il maltempo che ha segnato la precedente edizione, quest’anno, confidando anche nella clemenza del meteo, si conta di registrare il pienone alzando ulteriormente l’asticella della qualità.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 18:34

Preoccupatissima la categoria per le conseguenze devastanti che si annunciano per il sistema agricolo provinciale. Tra le richieste che si valuti la possibilità di riconoscere sgravi contributivi e indennizzi alle aziende frutticole che hanno subito danni rilevanti tali da compromettere redditività e sopravvivenza, nonché si attino specifici contributi, come quelli già previsti per l’acquisto di reti anti insetto

18 settembre - 17:21

Mal sopportato da tempo l'ex sindaco di Firenze ha messo in sicurezza il partito (portandolo di nuovo al governo), ha atteso si formasse il governo (per non ridurre tutto a una questione ministeri e segretariati) e ha fatto quello che praticamente tutti, prima di lui, hanno fatto nel Pd: lasciarlo. La senatrice trentina: ''E una casa autenticamente europeista, popolare e liberale''

18 settembre - 17:17

L'incidente è avvenuto intorno alle 15.30 lungo la strada statale 240 all'altezza di un incrocio poco prima dell'abitato di Bezzecca. Il ferito elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato