Contenuto sponsorizzato

Trento espugna il Sinan Ermen Dome dopo un'incredibile rimonta guidata da capitan Forray

Arriva il colpaccio in Eurocup. Nonostante l'assenza di Gentile, la Dolomiti Energia si impone sul Galatasaray pur essendo stata sotto per la maggior parte della partita. Incredibile la prestazione di Toto, vero protagonista della rimonta

Di Mattia Sartori - 05 novembre 2019 - 20:35

TRENTO. Attimo di confusione nel primo possesso per Trento, che perde il salto a due e lascia quasi 2 punti facili al Galatasaray, ma viene salvata dalla stoppata di King. I primi due canestri arrivano comunque dai turchi, pareggiati poco dopo da King e Knox. Auguste riprende il vantaggio per i padroni di casa, i trentini riescono a tenersi vicini per un po’, ma Istanbul impone un primo piccolo break che porta la distanza tra le due squadre a 7 punti. Forray riporta i suoi a -4, ma Korkmaz infila la tripla allo scadere e fissa il punteggio di fine primo quarto a 21-14.  

 

Knox apre le danze nel secondo periodo, riducendo il vantaggio avversario a 5 punti. Ottima la difesa dell’Aquila che non concede nulla al Galatasaray e anzi, ruba pallone e va a prendersi il -3 con i 2 punti di Mian. Si riprende la squadra turca segnando 4 punti di fila, ma risponde subito King, segnando la prima tripla della serata per i bianconeri. Non si fanno impressionare i padroni di casa, andando a prendersi addirittura il massimo vantaggio sul 29 a 21, che diventa 37 a 23 in meno di 2 minuti. La prima boccata di ossigeno per Trento la trova Mian con una tripla dall’angolo servitagli da Craft. Si chiude il secondo quarto per 40 a 26.

 

Blackmon si accende nella seconda metà di gara e con due triple di fila riporta la Dolomiti Energia a -8. Si riprendono il +10 i turchi, ma si fa sentire Craft, che trova 2 punti, un antisportivo e 2 liberi, regalando il -6 all’Aquila. Blackmon salva un pallone praticamente già perso e riesce a trascinare i trentini a -4. Auguste allunga di nuovo il vantaggio del Galatasaray sul 49 a 41. Knox si impone in area con una schiacciata a due mani e due liberi che danno la carica a Trento. Ci si mette anche Craft, ma il

protagonista è sempre il numero 13 che trova 6 punti di fila e il -2 per l’Aquila. Riprende il +5 la squadra turca, chiudendo il terzo periodo per 61 a 56.

 

I primi due punti sono del Galatasaray, ma risponde il capitano dall’arco. Subisce fallo in attacco Mian recuperando palla e dando a Forray la possibilità di infilare la tripla del -1 su assist di Craft. Segue Kelly che con 2 punti porta per la prima volta in vantaggio Trento. Ancora una volta trova il canestro Toto per il 66 a 62. Ennesima tripla della Dolomiti Energia segnata questa volta da Mezzanotte per il +6. Il numero 10 si dimostra impossibile da fermare in questo quarto periodo, segnando un canestro quasi impossibile. Riprendono il ritmo i turchi, riportandosi a -1. I 2 liberi di Harrison ribaltano la situazione, portando i padroni di casa sul +1. Ci pensa il capitano a ricacciarli indietro con un incredibile gioco da 4 punti. Si riporta a -2 il Galatasaray, ma i liberi di Kelly e King chiudono la partita per 76 a 81.

 

KELLY 7 – Complessivamente buona la partita del numero 0, che si fa notare più in difesa che in attacco.

 

BLACKMON 7 – Grande energia nel terzo quarto, quando, oltre ad infilare 2 tiri dall’arco fondamentali, gioca con forza e si butta su ogni pallone.

 

CRAFT 8 – Ottima regia del play americano, che riesce a distribuire addirittura 11 assist oltre a mettere a segno 10 punti.

 

PASCOLO 6 – Quasi non lo si vede in campo. Il minutaggio forse viene ridotto a causa della botta presa nella scorsa partita.

 

MIAN 6,5 – 5 punti non sono tantissimi, ma Mian li trova attraverso buone scelte di posizionamento e di gioco.

 

FORRAY 9 – Incredibile. Non ci sono altre parole per descriverlo. Il capitano oggi non si limita ad essere un leader morale, ma si carica la squadra sulle spalle e guida la rimonta con 19 punti (da notare il 3/4 da 3 punti).

 

KNOX 8,5 – È lui a portarci alla portata della squadra turca con un terzo quarto dominante sotto canestro, che gli permette di segnare 14 punti essenziali per la rimonta trentina.

 

MEZZANOTTE 6 – Minimo il suo contributo se rapportato ai 16 minuti in campo. Sembrava si stesse accendendo dopo la tripla nel quarto periodo, ma arriva un discutibile fallo antisportivo a relegarlo in panchina.

 

KING 7 – Fondamentale in difesa: il 24 bianconero si erge a proteggere il canestro dall’attacco dei turchi con buoni risultati.

 

LECHTHALER – N.E.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO - GALATASARAY DOGA SIGORTA ISTANBUL  76 - 81

(21-14; 40-26; 61-56; 76-81)

 

GALATASARAY DOGA SIGORTA ISTANBUL. Webster 2, Whittington 13, Harrison 18, Arslan 9, Korkmaz 5, Jones 3, Arar, Erdeniz, Olmaz, Moore 6, Auguste 17, Koksal 3. Allenatore: Ertugrul Erdogan 

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly 10, Blackmon 11, Craft 10, Pascolo, Mian 5, Forray 19, Knox 14, Mezzanotte 3, King 9, Lechthaler. Allenatore: Nicola Brienza

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 gennaio - 05:01

L'assessore mostra di credere di più nella logica dei numeri e della quantità che in quella della qualità: ''Una destinazione turistica che ha meno di 1 milione di presenze non ha un peso specifico sufficiente per posizionarsi sul mercato mentre è da 3 milioni di presenze che abbiamo la forza per stare sul mercato da veri protagonisti''. Ma la strategia che si vuole perseguire qual è? Quella di una ''riminizzazione'' del territorio? E a Bolzano che hanno 76 enti invece che i 20 trentini sbagliano?

28 gennaio - 19:24

Approvata la mozione proposta da De Menech (Partito democratico) contro lo spopolamento della montagna: “Negli ultimi 20 anni varati dei provvedimenti per contrastare il fenomeno, ma non sono stati sufficienti. Vogliamo stimolare il governo ad aumentare l’impegno”. Il ministro: "Venerdì prossimo ci saranno gli Stati generali sulla Montagna, importante occasione per confrontarci e affrontare nodi ancora irrisolti"

28 gennaio - 18:57

La skiarea trentina di Pejo3000, la prima al mondo a mettere al bando i prodotti plastici, ha lanciato una campagna di comunicazione molto particolare: su piste e impianti sono stati collocati pannelli informativi con le frasi più celebri di molti “big” del passato per sensibilizzare gli sciatori ad abbandonare l'uso della plastica

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato