Contenuto sponsorizzato

Alla scoperta dell'Eccellenza/3: il Mori vuole essere la 'mina vagante'. Al comando c'è il confermatissimo Davide Zoller, che avrà anche Mirko Colpo

I lagarini puntano a confermarsi in categoria, ma il reparto avanzato a disposizione del tecnico brentegano, ormai una vera e propria istituzione all'ombra di Montalbano, è di primissimo piano per la categoria. L'allenatore non si nasconde: "Prima di tutto la salvezza, ma sarebbe bello arrivare alle spalle delle tre big annunciate del torneo". E poi, come da tradizione, largo ai giovani provenienti dal vivaio

Davide Zoller, confermatissimo alla guida del Mori Santo Stefano, che punta ad essere la mina vagante del torneo
Di Da.Lo. - 22 luglio 2021 - 19:30

MORI. Un attacco che potrebbe rivelarsi esplosivo, l'esperienza di Mirko Colpo a metà campo e tanti punti fermi in difesa. Il Mori Santo Stefano si propone come "mina vagante" del torneo d'Eccellenza. La compagine guidata da Davide Zoller è stata protagonista del calcio mercato estivo, con il tecnico brentegano che si ritrova tra le mani un organico equilibrato e con tante individualità di spessore.

 

Toccherà a Zoller, uno che la categoria la conosce come le proprie tasche (e l'ha anche vinta, proprio con il Mori), amalgamare i tanti giovani provenienti dal florido vivaio tricolore e i giocatori esperti. Di sicuro in estate la società lagarina si è mossa ottimamente, rinforzando tutti i reparti. E quello avanzato non ha nulla da invidiare alle "big" annunciate che puntano al salto di categoria.

 

Sì, perchè Marco Canali, Adrian Cerda, Davide Fiorini (arrivato la scorsa estate dall'Alense), Michele Pezzato e il neoacquisto Matteo Marin, che ha lasciato Gardolo dopo aver segnato valanghe di reti con i gialloblu, rappresentano un potenziale di tutto rispetto per l'Eccellenza, ma anche negli altri reparti il Mori Santo Stefano se la passa piuttosto bene. Tra i pali ecco Francesco Bonomi, ex Mezzocorona, Dro, Arco 1895 e Levico Terme, in difesa è giunto dall'Alense Davide Deimichei, che troverà i confermatissimi Luca Candio, Nicola Cescatti, Simone Dal Fiume e capitan Cristian Pozza, mentre in mezzo al campo il 39enne Mirko Colpo è rientrato nella "sua" società e di appendere le scarpe al chiodo non ne ha alcuna intenzione. Con lui, nella zona nevralgica del campo, i confermati Igor Dossi, Andrea Libera e Daniel Pedrotti.

 

Poi un amplissimo manipolo di giovani, quasi tutti classe 2003, che hanno compiuto la trafila nel settore giovanile tricolore e ora potranno mettersi in luce in prima squadra.

 

"La politica è quella di sempre - spiega mister Zoller - ovvero quella di costruire un'ossatura d'esperienza e qualità e inserire i ragazzi provenienti dal nostro vivaio, che rappresentano il futuro di questa società. L'obiettivo di classifica è quello di abbandonare prima possibile le acque infestate dai coccodrilli (a livello di metafore il tecnico lagarino non è mai secondo a nessuno, ndr) e poi toglierci quante più soddisfazioni possibili. Io sono convinto che la mia rosa possa valere anche il quarto - quinto posto, ma dipenderà da noi. Se riusciremo ad esprimerci sempre al massimo e saremo fortunati a livello d'infortuni e squalifiche, credo che questo gruppo possa recitare il ruolo di mina vagante del torneo. Maia Alta, San Giorgio e Lavis puntano al salto di categoria, ma alle spalle di queste potremmo esserci anche noi".

 

La rosa ha subito diversi cambiamenti: una decisione presa in perfetta sintonia tra staff tecnico e società, per dare un tocco di "novità" all'organico.

 

"Era giusto effettuare qualche cambio - conclude Zoller - e siamo molto contenti degli innesti che abbiamo effettuato, sia dal punto di vista tecnico che per le qualità umane di ogni singolo nuovo arrivato. Lo staff è invece collaudato e confermatissimo e sarà un piacere per me continuare ad operare con dei collaboratori preparatissimi con i quali c'è anche un rapporto di grande amicizia".

 

LA ROSA.

Portieri: Francesco Bonomi (1995); Roberto Carpi (1999).

Difensori: Leonardo Benedetti (2003); Joshua Nyame Blay (2004); Luca Candio (1996); Daniel Carotta (2003); Nicola Cescatti (2000); Simone Dal Fiume (1996); Davide Deimichei (1995); Cristian Pozza (1996).

Centrocampisti: Mirko Baldo (2003); Matteo Benedetti (2003); Mirko Colpo (1982); Igor Dossi (1995); Andrea Libera (1998); Diego Passerini (2003); Daniel Pedrotti (1998).

Attaccanti: Marco Canali (1990); Adrian Cerda (1998); Davide Fiorini (2002); Enea Ruben Fiorini (2003); Matteo Marin (1990); Gabriel Pereira Martino (2003); Michele Pezzato (1995).

 

LO STAFF TECNICO.

Allenatore: Davide Zoller

Allenatore in seconda: Stefano Manica

Allenatore dei portieri: Fabrizio Magnabosco

Preparatore atletico: Marco Fontanelli

Fisioterapista: Mauro Mazzurana

Dirigenti responsabili: Osvaldo Bettini, Luigi Dalprà, Luciano Eccher, Franco Telch

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 settembre - 20:26
Trovati 17 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 49 guarigioni. Sono 22 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
25 settembre - 20:08
Manifestazione "No Green pass" per le vie del centro di Trento. Tra i soliti slogan, una variazione sul tema è la tappa sotto la redazione de [...]
Cronaca
25 settembre - 19:44
L'escursionista aveva raggiunto la cima della montagna, a circa 3.000 metri d'altitudine, insieme ad un amico: mentre rientravano lungo la cresta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato