Contenuto sponsorizzato

Per la Delta Despar Trentino è il momento della verità: i match contro Casalmaggiore (giovedì) e Firenze (domenica) sono i primi match point per centrare la salvezza

Quattro punti di margine per le gialloblù su Perugia e cinque su Brescia, ma la squadra di coach Bertini deve ancora disputare ben sei partite, a differenza delle avversarie: le umbre hanno a disposizione ancora quattro match, le lombarde solamente tre. Ma meglio chiudere subito il discorso salvezza

Francesca Trevisan, in attacco durante la sfida contro il Vero Volley Monza - foto di Roberto Delbo (Vero Volley)
Di Daniele Loss - 15 febbraio 2021 - 19:50

TRENTO. La situazione è leggermente peggiorata rispetto a qualche settimana fa, ma niente panico, perché i margini per centrare con una certa tranquillità la salvezza ci sono a tutti.

 

A patto, però, che la Delta Despar Trentino non sbagli almeno un paio degli scontri diretti che l'attendono da qui alla fine della regular season più travagliata della storia. Le gialloblù di Bertini occupano, infatti, la terzultima piazza con 18 punti conquistati in altrettante gare disputate, con quattro lunghezze di margine su Perugia, che di partite ne ha giocate 20 e a più cinque su Brescia, che di match a diposizione ne ha solamente tre.

 

I conti sono, dunque, presto fatti: a Fondriest e compagne basteranno cinque punti (su 18 a disposizione) per essere certe della permanenza in categoria, ma ne potrebbero bastare anche a meno, se Brescia non conquisterà il bottino pieno (le lombarde devono ancora affrontare due "squadroni" del calibro di Scandicci e Monza e il Bisonte Firenze) e Perugia non raccoglierà otto punti nelle prossime quattro partite.

 

Ecco, allora, che la Delta Despar Trentino è totalmente padrona del proprio destino e potrebbe chiudere ogni discorso già entro la fine della settimana: giovedì prossimo le gialloblù reciveranno al Sanbàpolis la Vbc Épiù Casalmaggiore e domenica replicheranno, ospitando in via della Malpensada il Bisonte Firenze. Entrambe le avversarie sono assolutamente alla portata delle trentine, che hanno utilizzato le recenti (e proibitive) sfide contro tutte le "big" del torneo per affinare la condizione e recupere tutti gli effettivi, con il preciso obiettivo di arrivare "pronte" al rush finale.

 

Due vittorie (a patto che una sia da tre punti) contro le lombarde e le toscane, che in classifica precedono entrambe di appena due lunghezze la Delta Despar, significherebbero salvezza anticipata indipendentemente dai risultati di Brescia e Perugia con tanti saluti a chi, prima dell'inizio della stagione, indicava la formazione di Matteo Bertini quale vittima già designata, vista l'assenza di straniere nel roster e la giovanissima età media di un organico che conta solamente - per scelta societaria - 12 atlete.

Il rientro a tempo pieno di Vittoria Piani (7 punti per lei domenica contro Monza), costretta ad un stop di oltre 45 giorni causa Covid-19, ha permesso a Bertini di ritrovare il principale terminale d'attacco del roster gialloblù. Nell'ultima sfida il tecnico veronese ha tenuto a riposo la regista Cumino, la centrale Furlan e la schiacciatrice Melli (quest'ultima inserita solamente nel terzo parziale) per preservarle in vista delle prossime due gare.

 

Chiudere ogni discorso riguardante la salvezza già domenica potrebbe consentire alla Delta Despar Trentino di concentrarsi sul quarto di finale di Coppa Italia contro Chieri (in gara "secca") e, soprattutto, mettersi al riparo da pericolosi colpi di scena finali. Se le sconfitte contro le prime della classe (e anche a Cuneo, vista la situazione in quel momento, ci poteva stare di perdere) non hanno intaccato gli equilibri (in sintesi: erano state messe ampiamente in preventivo), che effetto psicologico potrebbero avere due rovesci contro avversarie alla portata? Meglio non pensarci e, dunque, per le gialloblù è venuto il momento di chiudere i conti e blindare una salvezza che varrebbe quanto uno Scudetto.

 

IL CALENDARIO DELLA DELTA DESPAR TRENTINO

 

GIOVEDÌ 18 FEBBRAIO: Delta Despar Trentino - Vbc Èpiù Casalmaggiore (recupero 2a giornata di ritorno)

DOMENICA 21 FEBBRAIO: Delta Despar Trentino - Il Bisonte Firenze (recupero 6a giornata di ritorno)

MERCOLEDÌ 24 FEBBRAIO: Delta Despar Trentino - Reale Mutua Fenera Chieri (recupero 8a giornata di ritorno)

DOMENICA 28 FEBBRAIO: Savino Del Bene Scandicci - Delta Despar Trentino (13a giornata girone di ritorno)

GIOVEDÌ 4 MARZO: Zanetti Bergamo - Delta Despar Trentino (recupero 4a giornata girone di ritorno)

DOMENICA 7 MARZO: Bartoccini Perugia - Delta Despar Trentino (recupero 5a giornata girone di ritorno)

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato