Contenuto sponsorizzato

Trento calcio e Acli trentine unite nell'Academy: ''Non solo sport: obiettivo sensibilizzare su non violenza, inclusione, parità di genere, rispetto e tolleranza''

Il presidente della Trento Academy è Michele Mariotto, direttore generale delle Acli Trentine. Mauro Giacca: "La nostra realtà vuole abbracciare tutto il territorio provinciale con un progetto che guardi ovviamente allo sport ma senza trascurare l’aspetto sociale"

Pubblicato il - 18 ottobre 2021 - 18:45

TRENTO. Nasce la Trento Academy. Una nuova realtà che avrà come obiettivo quello di curare la formazione sportiva degli atleti tesserati con la scuola calcio Elite della società di via Sanseverino e, allo stesso tempo e con pari attenzione, di diffondere valori di carattere educativo, sociale e solidale e tessere rapporti duraturi e d'interscambio con le associazioni sportive di tutta la provincia. La presidenza è affidata a Michele Mariotti, direttore generale delle Acli Trentine e attualmente consigliere d'amministrazione del Trento.

 

"Le Acli Trentine - commenta Maurizio Giacca, presidente del Trento - sono vicine al club della comunità fin dal 2014, l'anno in cui ho rilevato la società e con loro abbiamo avuto già la possibilità e la fortuna di lavorare tantissimo. La nostra realtà vuole abbracciare tutto il territorio provinciale con un progetto che guardi ovviamente allo sport ma senza trascurare l’aspetto sociale. Mi piace tantissimo l’idea e la volontà di accompagnare i nostri giovani nel percorso calcistico e, allo stesso tempo, in quello scolastico, perché questo significa considerare prima la persona dell’atleta. La Trento Academy avrà anche questo tra i tanti obiettivi che si è prefissata: ci sarà tantissimo da fare, ne siamo consapevoli, ma questo è anche un modo per essere vicini alle famiglie trentine e aiutare il territorio”.

 

E' stato firmato un protocollo d’intesa tra Acli e Trento, un accordo per incentivare la socializzazione e la promozione di attività legate all’evento partita, inclusive e coinvolgenti, che comprendono cultura, animazione “sociale”, azioni di vicinanza e intergenerazionalità, anche per attenuare gli effetti della pandemia Covid-19. Le iniziative saranno rivolte alle famiglie, ai più piccoli e agli anziani, per uno sport per che possa veramente essere rivolto a tutti.

 

“La nostra realtà opera da quasi 80 anni nella città capoluogo e nei territori periferici, promuovendo la tutela, la formazione, l’informazione e più in generale lo sviluppo integrale di ogni persona. Siamo orientati - dice Luca Oliver, presidente delle Acli Trentine - a seguire il progetto del club gialloblù per favorire la pratica di un’attività sportiva da parte dei ragazzi e delle ragazze, che sappia coniugare sia il percorso di crescita tecnica con l’accrescimento culturale e morale, sensibilizzare le comunità trentine sui temi della non violenza, dell’inclusione, della parità di genere, del rispetto e della tolleranza, generare iniziative che, attorno all’evento calcistico, possano attivare azioni di volontariato, d’integrazione e coesione sociale, di cooperazione intergenerazionale e culturale, sostenere iniziative e campagne di solidarietà promosse nel territorio dell’intera provincia e favorire le occasioni di partecipazione delle famiglie e delle persone più fragili a momenti ricreativi e aggregativi attorno ai momenti calcistici”.

 

Qualche iniziativa che verrà realizzata? Un spazio di accoglienza e animazione al Briamasco, dove i genitori possano lasciare i bambini, che verranno coinvolti in attività ludiche durante la partita, ma anche la possibilità per nonni e nipoti di usufruire di un servizio di trasporto verso lo stadio, abbinando l’aspetto culturale come la visita a un museo a quello sportivo.

 

“Le Acli Trentine - spiega Michele Mariotto, direttore Acli Trentine e presidente Trento Academy - non operano esclusivamente a livello cittadino, ma lavorano su tutto il territorio provinciale e l’A.C. Trento è la società calcistica di riferimento per l’intero Trentino. Ecco perché quest’accordo, che ha una base molto larga e vogliamo sia duraturo nel tempo, guarda anche alla cosiddetta “periferia” con grande attenzione. La Trento Academy ha obiettivi di carattere sportivo e sociale e ci auguriamo possa diventare un esempio e un modello da seguire: lavoreremo molto per stimolare l’azione di volontariato e trasmettere, attraverso lo sport, valori culturali, di solidarietà, integrazione e partecipazione. Fondamentale sarà il lavoro e lo sviluppo dei rapporti con le realtà dilettantistiche della Provincia. Quest’accordo è sentito, vissuto e partecipato e non poggia solamente su di un’intesa formale”.

 

Ma le proposte non si fermeranno qui: Acli Trentine e il club intendono mettersi a disposizione del mondo giovanile e delle scuole per veicolare messaggi positivi agli studenti e, ovviamente, vi sarà lo sviluppo e la valorizzazione del progetto Trento Academy sul territorio, facendo “rete” con le associazioni sportive dilettantistiche dell’intera provincia.

 

“L’abbiamo detto fin dal primo giorno che quello del club è un progetto a respiro provinciale e quale realtà migliore di Acli Trentine - conclude Diego Cattoni, amministratore delegato del Trento - presenti in maniera capillare su tutto il territorio trentino, per proseguire in questo percorso di crescita, che dovrà continuare ad essere inclusivo a 360 gradi e abbracciare pubblico, privato e terzo settore. Noi vogliamo distinguerci per i risultati sportivi che conseguiremo sul campo, ma intendiamo lasciare il segno anche in ambito sociale e quest’accordo ci permette d’intraprendere un percorso che guarderà ai valori comunitari e ai bisogni quotidiani delle famiglie. La Trento Academy non sarà semplicemente una “parte” del progetto, ma un cammino di fondamentale importanza per tutti noi: le Acli Trentine entreranno a far parte della Cooperativa in qualità di socio, a testimonianza di quanto profondo è già questo legame, destinato a diventare ancora più forte nel tempo”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
08 dicembre - 15:43
Sono stati analizzati 8.506 tamponi tra molecolari e antigenici e sono state individuate 255 positività. Nessun decesso ma c'è un [...]
Politica
08 dicembre - 13:53
Manica ha confrontato le due convenzioni per i concerti di Vasco Rossi: “Mentre il Comune di Modena aveva previsto delle forme di indennizzo che [...]
Cronaca
08 dicembre - 14:39
Il malfunzionamento è stato segnalato questa mattina da alcuni cittadini a ilDolomiti. Gpi, l'azienda che gestisce il Cup, si è messa subito al [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato