Contenuto sponsorizzato

Sputi e mani addosso agli arbitri: squalificati per due anni due giocatori di calcio a 5. Quattro mesi, invece, ad un dirigente per insulti e minacce al direttore di gara

Destinatari dei provvedimenti sono stati Djevdet Djaferi del Gostivar (serie C1) ed Emanuele Cauzzi (serie D), rei - il primo - di aver sputato all'arbitro dopo essere stato espulso, mentre il secondo "spingeva con entrambe le mani per farlo (il direttore di gara, ndr) cadere a terra, colpendolo in petto e sul collo ed impedendogli, per alcuni momenti, la possibilità di respirare data la forza impiegata nella presa"

Di D.L. - 07 dicembre 2023 - 19:52

TRENTO. Prosegue il mese di dicembre da "bollino rosso" sui campi da calcio della regione anche se, nei giorni scorsi, i protagonisti in negativo sono stati due giocatori che militano nei tornei di calcio a 5. Comportamenti inqualificabili nei confronti dei direttori di gara hanno portato a squalifiche pesantissime per Djevdet Djaferi, giocatore del Gostivar, squadra che partecipa al campionato di serie C1 ed Emanuele Cauzzi, che milita in serie D con il Nomi.

 

Entrambi dovranno restare lontani dai campi per ben due anni, visto che squalifiche scadranno il 7 dicembre 2025.

 

Djaferì è stato fermato "perché, una volta espulso per doppia ammonizione (durante la partita contro il Brentonico, ndr), teneva un comportamento minaccioso e violento nei confronti dell'arbitro, attingendolo, tra l'altro, con uno sputo. Si specifica che la sanzione inflitta va considerata ai fini della applicazione delle misure amministrative a carico delle società professionistiche, dilettantistiche e di settore giovanile, deliberate dal consiglio federale per prevenire e contrastare tali episodi".

 

Squalifica di medesima durata per Cauzzi in quanto "in seguito ad espulsione per doppia ammonizione, si avvicinava minacciosamente al direttore di gara e, assumendo una condotta estremamente violenta, lo spingeva con entrambe le mani per farlo cadere a terra, colpendolo in petto e sul collo ed impedendogli, per alcuni momenti, la possibilità di respirare data la forza impiegata nella presa. Commesso il fatto, continuava a proferire frasi ingiuriose ed irriguardose nei confronti dell'arbitro, assumendo altresì una condotta verbalmente minacciosa. Le sanzioni inflitte vanno considerate ai fini dell'applicazione delle misure amministrative a carico della società Nomi, deliberate dal Consiglio federale per prevenire e contrastare tali episodi".

 

Sempre nell'ambito del calcio a 5 il Pineta, una delle "big" del campionato di serie C1, dovrà fare a meno per cinque gare del portiere Daniele Tosoni ("perché afferra in occasione dell'espulsione comminatagli dall'arbitro - come recita il comunicato della Figc - la mano dello stesso abbassandogliela e tiene un comportamento gravemente ingiurioso nei suoi confronti") e del giocatore Denis Veronese ("per il comportamento minaccioso e gravemente ingiurioso nei confronti dell'arbitro a termine gara"), mentre il dirigente altoatesino Mauro Pasutto dovrà stare fermo per 2 mesi (sino al 7 febbraio) "per il comportamento minaccioso e gravemente ingiurioso nei confronti dell'arbitro a termine gara"

 

In Eccellenza, il massimo campionato a carattere regionale, squalifica di quattro mesi per il dirigente del Dro Cavedine Calcio, Nicola Malfer, "per il comportamento minaccioso e gravemente ingiurioso nei confronti della terna arbitrale. Tenuto conto della pausa invernale e dei principi di effettività e afflittività delle sanzioni". 

Per il principio della responsabilità oggettiva la società gardesana è stata multata di 600 euro (cifra assai elevata secondo i parametri della Giustizia Sportiva) "per il comportamento minaccioso e offensivo dei propri tesserati al termine della partita nei confronti della terna arbitrale, per aver consentito l'ingresso di persone non autorizzate nella zona degli spogliatoi, per violazione degli art. 62 e 65 delle Noif e per il comportamento dei propri sostenitori che hanno insultato e minacciato la terna arbitrale". 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 febbraio - 13:20
A partire dalla serata di oggi (giovedì 22 febbraio) un'ondata di instabilità interesserà per diversi giorni il territorio portando pioggia in [...]
Cronaca
22 febbraio - 12:15
L'Organizzazione internazionale protezione animali interviene sulla vicenda di Albert Stockner, il 73enne altoatesino morto negli scorsi giorni nei [...]
Cronaca
22 febbraio - 13:00
La tragedia è avvenuta ad Ora. A scoprire il corpo del 27enne il datore di lavoro 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato