Contenuto sponsorizzato

Cristian Soave e il Dro si separano

Calcio. Dopo aver raggiunto la salvezza, il tecnico non rinnova con la compagine droata. Il prossimo anno sarà sostituito da Michele Ischia

Cristian Soave
Pubblicato il - 18 giugno 2017 - 21:20

DRO. Le strade di Cristian Soave e del Dro si separano consensualmente, il tecnico infatti ha deciso di non prolungare il suo contratto. Lascia dopo aver raggiunto la salvezza nell'ultimo campionato di serie D e attraverso una lettera di saluto e ringraziamento.  

"Non è facile salutarsi dopo due anni come quelli appena trascorsi. Due anni stupendi, intensi, pieni di battaglie, di momenti difficili ma anche di grandi soddisfazioni e di trionfi. Nella vita si fanno spesso delle scelte che costano fatica e fanno piangere il cuore e questa è una di quelle. Oggi la mia strada si divide da quella del Dro ma, sono sicuro, per entrambi, non mancheranno nuove stimolanti avventure.

Vorrei dire un grazie sincero e sentito al presidente Loris e alla moglie Adriana per come sono stato accolto e sostenuto in queste due stagioni bellissime. Grazie 'Pres', così l’ho sempre chiamato, per aver creduto in me, per avermi dato questa grande opportunità due anni fa e per avermi fatto sentire parte della famiglia.

Ringrazio tutti i tifosi gialloverdi per il supporto che hanno dimostrato anche nelle giornate storte, tutti i componenti del mio staffi collaboratori della societàgli amici del barSimone LeoniRoberto Forcinella e Claudio Bertazzi (Ciclone). Nel ringraziare tutti i giocatori che ho avuto la fortuna di allenare ad Oltra, colgo l'occasione per fare un grosso in bocca al lupo al 'mio capitano' Michele Ischia per la nuova avventura sulla panchina del Dro. Forza gialloverdi.

Grazie di cuore a tutti, un saluto caloroso,
mister Cristian Soave"

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

02 marzo - 19:40

C'è la firma sul nuovo Dpcm, il primo del premier Draghi, che entra in vigore dal 7 marzo al 6 aprile, Pasqua inclusa. Un'altra novità riguarda cinema e teatri. "Dal 27 marzo sarà possibile con una prenotazione online, tornare a frequentare i luoghi della cultura"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato