Contenuto sponsorizzato

E' grande Matteo Trentin, sua la quarta tappa della Vuelta

Ciclismo. Dopo 198,2 chilometri nella frazione da Esclades-Engordany a Tarragona, il borghigiano si impone nettamente allo sprint. Froome sempre in maglia rossa di leader

Di Luca Andreazza - 22 agosto 2017 - 19:12

TARRAGONA (Spagna). Matteo Trentin (Quick Step-Floors) trionfa nella quarta tappa della Vuelta. E' il secondo successo italiano: dopo quello di Vincenzo Nibali, il trentino si aggiudica la frazione Esclades-Engordany - Tarragona di 198,2 chilometri. 

 

Nel finale della tappa il portacolori della Quick Step-Floors esce dalla scia dello spagnolo Juan José Lobato (Lotto NL-Jumbo) e si impone nettamente allo sprint

 


 

Matteo Trentin conquista così la seconda vittoria stagionale, dopo la tappa del 2 agosto alla Vuelta a Burgos.

 

 

Non cambia la classifica generale, Chris Froome (team Sky) resta in maglia rossa di leader, segue De La Cruz, Roche e Van Garderen a 2'' e Vincenzo Nibali a 10 secondi, mentre Fabio Aru è settimo a 38''.

 

ORDINE D'ARRIVO

1. Matteo TRENTIN (QST) 4h43'57'';

2. Juan José LOBATO (TLJ);

3. Tom VAN ASBROECK (CDT);

4. Edward THEUNS (TFS);

5. Jens DEBUSSCHERE (LTS);

6. Sacha MODOLO (UAD)

 

CLASSIFICA GENERALE

1. Chris FROOME (SKY) 8H53'44'';

2. David DE LA CRUZ (QST) +2'';

3. Nicolas ROCHE (BMC) +2'';

4. Tejay VAN GARDEREN (BMC) +2'';

5. Vincenzo NIBALI (TBM) +10'';

6. Esteban CHAVES (ORS) +11'';

7. Fabio ARU (AST) +38'';

8. Adam YATES (ORS) +39'';

9. Romain BARDET (ALM) +48''

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 12:36

Continua a correre il contagio da Coronavirus in Alto Adige. Sono 350 le persone risultate positive nelle ultime 24 ore. Ancora pesante il bilancio dei decessi. Con gli ultimi 7 il numero di vittime in questa seconda fase sale a 730

26 febbraio - 11:01

In Trentino Alto Adige la relazione della Dia fa riferimento a soggetti riconducibili alla criminalità mafiosa che mantengono un basso profilo al fine di sviluppare le proprie attività, principalmente incentrate sul reimpiego di capitali in attività lecite. L'’operatività di affiliati alla ‘ndrangheta è emersa in Trentino e in Alto Adige già a partire dagli anni ‘70

25 febbraio - 17:05

Ha aperto solo da due mesi ma la Silvia Biasioli Pâtisserie ha già conquistato il cuore di tantissimi amanti dei dolci. La proprietaria, da cui il nome del negozio, è una trentina di 33 anni che ha scelto di mettere da parte la laurea in ingegneria per seguire la sua passione. "In un attimo si è sparsa la voce e ho avuto la fila fuori dal negozio. A Natale ho sfornato 900 panettoni"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato