Contenuto sponsorizzato

Scarpette pronte in Valle di Fiemme e Fassa

Podismo. Ancora poche ore al via della Marcialonga Running. Le speranze regionali di vittoria affidate a Peter Lanziner, Massimo Leonardi, Alessandro Vuerich e Monica Carlin

Tanti atleti al via della quattordicesima edizione della Marcialonga Running (foto Newspower)
Pubblicato il - 03 settembre 2016 - 11:43

MOENA. Nastro ben teso in Valle di Fiemme e Fassa per la Marcialonga Running Coop di domenica 4. Corridori provenienti da ogni parte d'Italia e del mondo pronti a misurarsi e sfidarsi nei 26 km che separano Moena da Cavalese.

 

Tanta concorrenza al via della quattordicesima edizione della Marcialonga e pronostici difficili: atleti del calibro di Micah Kiplagat Samoei, Philimon Kipkorir Maritim, Abdelkabir Saji, Sergey Butkyavichyus e Giovanni Gualdi a caccia del campione uscente Said Boudalia, mentre la vittoria nella manifestazione riservata alle donne dovrebbe essere un discorso fra Viola Jelagat, Ivana Iozzia, Eliana Patelli e Deborah Toniolo.    

 

Le speranze regionali sono invece affidate a gambe e cuore di Peter Lanziner, Massimo LeonardiAlessandro Vuerich in campo maschile e Monica Carlin in quello femminile.

 

Fari puntati anche su Loris Cappanna, atleta non vedente, capace di vincere nel 2014 la Firenze marathon riservata agli atleti paralimpici e il titolo italiano di mezza maratona paralimpica a Palermo 2015, oltre ad essere il primo non vedente totale a terminare la mezza maratona Rimini – San Marino.

 

Da tenere d'occhio infine anche il runner ucraino Vasyl Matviychukaltro: tre volte campione nazionale sui 5.000 e sui 10.000 metri e portacolori dell'Ucraina alle Olimpiadi di Pechino 2008.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no

21 gennaio - 20:07

Il governo di piazza Dante intanto intende proseguire nell'attuazione della legge. Tonina: "Il ricorso del governo non impedisce agli uffici provinciale di avviare il percorso preparatorio alle gare in attuazione della legge". La Uil critica il metodo: "Altro impasse. Come per la A22 la Giunta Fugatti pare si incaponisca nella difesa degli azionisti privati. Affrontare la questione con serietà per il futuro del Trentino"

22 gennaio - 08:56

I rilievi scientifici dei Ris potrebbero portare già nelle prossime ore a delle risposte. Gli inquirenti si stanno concentrando sugli spostamenti del figlio Benno nella sera del 4 gennaio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato