Contenuto sponsorizzato

Covid, nel 2020 sono state buttate mascherine per l’equivalente di 4.500 campi da calcio. Un’iniziativa per sensibilizzare sui possibili danni per l’ambiente

La stima dell’Ispra: se solo l’1% delle mascherine utilizzate in un mese venisse smaltito in maniera non corretta, si avrebbero 10 milioni di mascherine disperse nell’ambiente ogni 30 giorni. Ecco “Last Breath”, un progetto per sensibilizzare contro lo spreco e i problemi per l’ambiente

Di Sabina Boscaro - 25 maggio 2021 - 13:19

TRENTO. Secondo una stima, nel periodo della pandemia, sono state buttate così tante mascherine chirurgiche che con la loro superficie avrebbero potuto coprire 4.500 campi da calcio. Un problema che per gli attivisti ambientalisti non va sottovalutato.

 

Secondo i dati dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) si stima infatti che, con un fabbisogno giornaliero di mascherine compreso tra i 35 e i 40 milioni di pezzi, vi siano state tra le 160 mila e le 440 mila tonnellate di dispositivi da trattare come rifiuti indifferenziati in tutto il 2020. Inoltre, sebbene non vi siano numeri precisi su quante mascherine siano state prodotte e vendute nel mondo dall’inizio della pandemia, secondo uno studio pubblicato su Environmental Science e Tecnology, ogni mese, dallo scoppio del coronavirus, sono state usate 129 miliardi di mascherine monouso nel mondo.

 

Al fine quindi di denunciare l’inquinamento prodotto e sollecitare a una maggior salvaguardia ambientale, è stato promosso “Last Breath”, un progetto per sensibilizzare contro lo spreco di mascherine. Nel dettaglio si tratta di un’opera, formata da pannelli dotati di una tecnologia che migliora la qualità dell’aria, realizzata da Andrea Villa un giovane street-artist le cui opere di denuncia sono largamente conosciute sui social.

 

Il progetto, che si è servito di strutture a impatto zero, con una tecnologia innovativa che migliora la qualità dell’aria, è stato realizzato da Acqua foundation ed è stato sostenuto da Fridays 4 future, Wwf italia, Greenpeace ed Extinction rebellion.

 

Non esistono numeri certi su quante mascherine siano state prodotte, vendute o usate nel mondo dall’inizio della pandemia, ma secondo uno studio pubblicato su Environmental Science and Technology e citato da Reuters, dall’inizio della pandemia sono state usate nel mondo ogni mese almeno 129 miliardi di maschere monouso, alle quali vanno poi aggiunte mascherine di altro tipo e altri dispositivi di protezione individuale, come i guanti.

 

L’Ispra ha stimato per tutto il 2020 tra 160mila e 440mila tonnellate di dispositivi anti Covid-19 da trattare come spazzatura indifferenziata. Se solo l’1% delle mascherine utilizzate in un mese venisse smaltito in maniera non corretta, si avrebbero 10 milioni di mascherine al mese disperse nell’ambiente.

 

Il prossimo 16 aprile si terrà, a Torino, l’iniziativa durante la quale i tre pannelli realizzati da Andrea Villa saranno posizionati sulla facciata di un palazzetto nel centro storico, con l’obiettivo di denunciare dell’inquinamento delle mascherine chirurgiche. L’iniziativa verrà successivamente esposta al museo Emotional Hall di Gorizia e sarà ripresa nel progetto “CLIMACT- Communication as Organization: Social Media and Grassroots Participation in Climate Action Mobiliza-tions” dell’ Università Normale di Pisa, che riporta le principali azioni ambientaliste legate al movimento Fridays 4 future.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 29 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 19:00
Secondo la presidente del Comitato per la legalità e la trasparenza ed ex consigliera comunale a Rovereto, molti cittadini lamenterebbero tempi [...]
Cronaca
29 novembre - 20:00
Trovati 64 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 31 guarigioni. Sono 53 i pazienti in ospedale. Sono 836.703 le dosi di [...]
Cronaca
29 novembre - 19:02
I centri vaccinali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari saranno aperti in via eccezionale dalle 6 alle 24 per una vera e propria [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato