Contenuto sponsorizzato

A qualcuno il selfie non è bastato. Rubato il Gesù bambino di piazza Duomo

Sull'accaduto sta indagando la polizia locale di Trento. L'assessore Roberto Stanchina: "I colpevoli lavorino sei mesi gratis per la città"

Pubblicato il - 16 dicembre 2017 - 19:23

TRENTO. Brutta stagione per i presepi, soprattutto per quelli esposti sulla pubblica via. Prima quello di Bolzano, 'profanato' da ragazzotti (e ragazzotta) che si sono immortalati mentre mimavano atti osceni con il bue e l'asinello mentre questa volta a farne le spese è stato il presepe di Trento, quello che si trova in piazza Duomo accanto alla cattedrale. La scorsa notte qualcuno, infatti, sarebbe riuscito a rubare il Gesù bambino presente nella mangiatoia.

 

Sul furto sta indagando la polizia locale di Trento. "Al momento - spiega l'assessore Roberto Stanchina - mi sento di dire che sono arrabbiato e deluso. E' un atto molto grave quello che è successo. Spero che ora i responsabili siano individuati nel più breve tempo possibile. I colpevoli dovrebbero lavorare gratis per la città di Trento per almeno 6 mesi".

 

Da tradizione il bambino dovrebbe essere posato nella mangiatoia a cavallo tra il 24 e il 25 dicembre eppure a Trento si era deciso di anticiparne la presenza anche per favorire le fotografia dei visitatori. Questa volta, però, evidentemente, a qualcuno non è bastato a farsi solo un selfie. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 14:45

Mentre Boccia ieri sera impugnava l'ordinanza di Fugatti e ''valutava'' quella altoatesina (protetta da una legge al contrario di quella di Trento) Kompatscher ha riunito la giunta e, visto l'andamento della curva del contagio, ha deciso di adottare il dpcm e renderlo ancor più restrittivo

29 ottobre - 13:16

L'ex assessore alla salute: ''Bene preoccuparsi di 'attenuare' l’immagine dei morti per Covid nei sacchi neri che sicuramente non è mediaticamente in linea con l’immagine che in Trentino 'siamo lontani dai numeri della primavera.. pochissimi casi in terapia intensiva', però forse spiegare al personale anche quale strategia di politica sanitaria si sta portando avanti e quale modello di riorganizzazione dei reparti, aiuterebbe a lavorare con maggiore serenità e consapevolezza''

28 ottobre - 17:25

Il consigliere di Futura interroga l'Aula dopo che il Dolomiti ha svelato che l'istituto di cui è direttore emerito Andrea Villotti, sta invitando la popolazione a non pagare le tasse per protestare contro il dpcm del governo Conte. Il tutto mentre i curricula dei membri del consiglio d'amministrazione di Patrimonio del Trentino sono ancora ''invisibili'' nonostante per legge dovrebbero essere pubblici al più tardi dal 5 ottobre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato