Contenuto sponsorizzato

Insieme, fuori e dentro il campo con il progetto "Rugby for peace": l'integrazione passa dallo sport

Protagonisti una ventina di ospiti della residenza Fersina e la squadra di Rugby Trento

Pubblicato il - 08 December 2017 - 16:42

TRENTO. Insieme, fuori e dentro il campo, grazie al progetto "Rugby for peace". I protagonisti sono una ventina di migranti ospiti della residenza Fersina che da qualche tempo hanno deciso di prendere parte ad un progetto che li vede protagonisti assieme a Rugby Trento.

 

L'iniziativa è nata dalla collaborazione anche dall'Associazione Lolobà, Cinformi, ATAS onlus e cooperativa Kaleidoscopio, con il sostegno della Provincia autonoma di Trento attraverso il Servizio Attività internazionali.

 

 

Il tutto ha preso il via nel maggio 2017 con un “open day” presso il campo sportivo di via Fersina a Trento (dove ha sede la club house di Rugby Trento). E' proprio da qui che un gruppo di richiedenti asilo accolti in Trentino hanno iniziato ad allenarsi con il team di Rugby Trento un ulteriore punto di riferimento in terra trentina.

 

Accanto alla pratica sportiva, l'obiettivo del progetto è stato quello di favorire relazioni di dialogo e conoscenza reciproca.

 

(Video Cinformi)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 07:01

L'assessora Stefania Segnana ha rassicurato che appena possibile, e compatibilmente con l'emergenza Covid-19, il servizio verrà riattivato. Ioppi: "Non si può aspettare nella migliore delle ipotesi l'ultimo momento per intervenire. In questo modo si sovraccaricano ulteriormente gli operatori". Fugatti risponde al Patt: "Trovare novelli difensori degli ospedali di valle, quando sappiamo benissimo quanto è stato fatto in 15 anni, ci fa un po' sorridere"

02 December - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 December - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato