Contenuto sponsorizzato

Corruzione, nei guai un imprenditore e un giudice onorario. Il Tribunale di Trento li mette ai domiciliari

Si tratta di due professionisti veronesi. Al momento non compare nessun trentino tra gli indagati ma la vicenda potrebbe rivelare sorprese perché è tuttora in corso

Pubblicato il - 08 maggio 2018 - 21:00

TRENTO. Un giudice onorario e un architetto veronese sono finiti ai domiciliari con l'accusa di corruzione. La Sezione Anticorruzione del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Trento ha eseguito oggi le due ordinanze di custodia cautelare disposte dal Gip di Trento nell’ambito dell’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica.

 

Al momento non compare nessun trentino tra gli indagati ma le indagini potrebbero rivelare sorprese. Nel mese scorso sono state eseguite dalle Fiamme Gialle svariate perquisizioni presso abitazioni e studi professionali delle province di Padova e Verona ma la fase di indagine è tuttora in corso.

 

I colpiti dalle misure, con l’accusa di corruzione, sono quindi C.B., 45 anni, e D.J.R. di 58 anni. Il primo è un avvocato padovano che esercita anche la funzione di Giudice Onorario del Tribunale Civile di Verona, al quale viene contestata l’attribuzione, dietro illecito compenso, ad altri professionisti, di incarichi di custodia e di consulenze, connessi alla gestione di procedure di esecuzione giudiziaria.

 

Il secondo è un architetto veronese, al quale viene contestato il pagamento di una “mazzetta” a C.B., pari al 10% dei compensi per svariati incarichi di perito affidatigli direttamente da .C.B. stesso. Parallelamente, il Gip presso il Tribunale di Trento ha disposto il sequestro preventivo per equivalente delle somme oggetto di scambio corruttivo, ammontanti a 29.900 euro, pari al totale dei compensi per incarichi ottenuti illecitamente e alle “mazzette” ottenute.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 19:59

Nel rapporto odierno la Provincia specifica che sono 6 le persone con sintomi, mentre 42 sono stati individuati mediante l'attività di contact tracing. Una quindicina di casi è legata alle indagini condotte tra i raccoglitori di frutta, mentre un numero analogo invece è collegato a contagi avvenuti in ambiti familiari. Emerge anche oggi un caso legato ai cluster della filiera alimentare

01 ottobre - 18:12

Tante, brutte, immagini di serate balorde, di rifiuti abbandonati, di una città che la domenica, troppe volte, si è svegliata in queste condizioni. L'ultima volta questo weekend quando in pochissimi rispettavano le norme di sicurezza per evitare la diffusione del virus. Il comitato antidegrado: ''Sarebbe opportuno scrivere urgentemente un nuovo regolamento anche a Trento che dopo le 22 è vietato il consumo di alcolici all'esterno dei locali e le vendita stessa''

01 ottobre - 19:14

Era dai primi di luglio che non si registravano morti per Covid in provincia di Belluno. Ora i decessi totali sono 114. Otto i positivi nelle ultime 24 ore, 5 nel Cadore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato