Contenuto sponsorizzato

Il padre è riuscito a portarli in Tunisia. I due bambini sottratti alla madre stanno bene ma si muove l'interpol

Il 33enne Jamel Methenni aveva fatto perdere le sue tracce, portando via alla madre bolzanina Yassine e Yasmine di 4 e 2 anni. Si era mobilitata anche la trasmissione "Chi l'ha visto". I carabinieri: "Nella notte l'uomo si è messo in contatto con la madre inviando delle fotografie"

Pubblicato il - 28 aprile 2018 - 14:49

BOLZANO. Yassine e Yasmine, i due bambini di 4 e 2 anni sottratti alla madre, sono ora a Tunisi. Il padre Jamel Methenni è riuscito a portarli nella sua terra d'origine. Lo hanno annunciato i carabinieri di Bolzano. "Per opportuna conoscenza informiamo che nel corso della notte e poi questa mattina il padre si è messo in contatto con la madre dei bambini. L’uomo ha telefonato dalla Tunisia".

 

Si apprende che la madre, la bolzanina Rosa Mezzina, "ha parlato con il marito e con i bambini che stanno bene ed attualmente si troverebbero col padre". La mamma avrebbe anche ricevuto delle fotografie dei bambini. "Sono in corso ulteriori accertamenti - affermano i militari - con il fattivo supporto della Direzione Centrale della polizia criminale del Ministero dell’Interno-Interpol".

 

La madre avrebbe già avviato contatti con gli uffici del Ministero Affari Esteri, seguita in questa ulteriore fase dall’avvocato Nicodemo Gentile. Le ricerche in Italia ovviamente si interrompono: ora toccherà al ministero e alle ambasciate dei due paesi risolvere la situazione che, per quanto riguarda il nostro Paese, rimane un reato, quello di sottrazione di minore

 

Le fotografie del bambino e della bambina, assieme a quelle del padre, erano state diramate a tutte le forze dell'ordine che stanno lavorando per riuscire il primo possibile a rintracciare l'uomo. L'obiettivo era quello di intercettare il 33enne tunisino prima dell'imbarco sui voli di linea, per questo gli aeroporti erano presidiati.

 

Ma nemmeno l'intervento e l'allerta della popolare trasmissione "Chi l'ha visto" è riuscita a rintracciare l'uomo e i due minori, che è riuscito nell'intento di portarli in Tunisia. Poche ore prima della fuga, Jamel Methenni aveva chiesto alla moglie di passare il fine settimana da solo con i propri figli, usando questa scusa per poter architettare i suo piano. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

14 dicembre - 19:51

Si tratta di un uomo di 53 anni di Zambana. Faceva parte di un gruppo di tre persone. I soccorritori sono riusciti ad individuarlo e dopo averlo estratto da sotto la neve, in stato iniziale di ipotermia, è stato trasportato a Merano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato