Contenuto sponsorizzato

Rovereto, i dipendenti della piscina: ''Da mesi siamo senza stipendio''. La gestione: ''Pagate anche le tredicesime''

L'impianto di proprietà comunale è affidato a un consorzio con contratto pluridecennale. L'assessore: ''Disponibile all'ascolto, ma i controlli non ci competono''

Pubblicato il - 29 dicembre 2018 - 20:06

TRENTO. "Sono mesi che non veniamo pagati, non è giusto". Per timore preferiscono restare anonimi, ma non vogliono più tacere: a sollevare il problema sono i dipendenti della piscina di Rovereto e degli impianti collegati. Un problema che, secondo il responsabile del consorzio che ha in gestione la struttura, non esiste: "Sono state pagate anche le tredicesime".

 

L'impianto roveretano vede attive una ventina di persone tra collaboratori, professionisti, bagnini, maestri, dipendenti. Tra cui alcuni lamentano, anche sotto Natale, "la mancanza di stipendio". "Ci sono persone che non sono state pagate né a novembre, né a dicembre - racconta uno di loro - C'è chi non lo è stato nemmeno ad ottobre e chi non ha visto tredicesima e quattordicesima. Manca anche qualche tredicesima del 2017".

 

"Sono stanco di tacere - è lo sfogo di un lavoratore - C'è chi ha paura e non si fa avanti. Ma io non ce la faccio, è una questione di principio. Non è giusto che delle persone che lavorano e sono puntuali non vengano pagate. Siamo tutti scontenti, poi c'è chi punta i piedi e allora viene accontentato un po' e chi tace, ma il disagio è di tanti. È stato fatto anche un articolo sul giornale qualche tempo fa, ma non è cambiato niente".

 

I lavoratori dicono di non sapere "se il Comune, proprietario della struttura, sia al corrente della situazione": "Ma noi lavoriamo - dicono - se qualcuno dell'associazione che gestisce l'impianto ci avesse messo la faccia dicendoci che non si era in grado di pagare gli stipendi avremmo capito. Ma nessuno ci ha detto niente, sembra che ci si stia prendendo gioco di noi". "E dire che nell'ambito dello sport dovrebbe esserci umanità", lamentano i lavoratori.

 

Il responsabile del consorzio gestore smentisce categoricamente le accuse dei dipendenti: "Non so da che parte arrivi l'informazione. Confermo che sono state pagate anche le tredicesime. Pertanto non mi risulta che vi siano dipendenti in attesa di mensilità da due mesi".

 

Per il Comune di Rovereto prende la parola l'assessore allo Sport Mario Bortot: "Non so nulla di questa cosa, è una questione che riguarda il datore di lavoro e i suoi dipendenti e gli organismi deputati. Parliamo in questo caso di una gestione pluridecennale che deve rendere conto, certo, in occasione dei nostri controlli periodici che riguardano ad esempio le aperture e gli standard dei servizi. Ne è stato fatto uno a fine estate. Ma i controlli sul lavoro spettano ad altri, ad esempio all'Ufficio del lavoro. Il Comune non può certo andare a intervenire in questo senso".

 

"Certo, ci si aspetta che una persona che è assunta abbia un contratto e sia pagata - commenta poi l'assessore - Sia come assessore, sia come amministrazione, però, non abbiamo ricevuto alcuna segnalazione. Mi farebbe piacere che i dipendenti si rivolgessero a me, la porta per l'ascolto è sempre aperta".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato