Contenuto sponsorizzato

Torre civica, partono i lavori di restauro dopo l'incendio. A luglio tornerà accessibile

Presentati gli interventi che verranno fatti da qui a sei mesi. L'intero importo dei lavori è di 400.000 euro. La vecchia campana verrà fermata all'ottavo piano mentre quella nuova suonerà in Re bemolle dall'alto

Di Andrea Solimano - 12 gennaio 2018 - 17:15

TRENTO. Tempo 180 giorni e la Torre Civica di Trento tornerà a vivere e con lei tornerà a scorrere il tempo sull'orologio di Piazza Duomo, fermo a quelle 10.50 del 4 agosto 2015 quando un incendio ne distrusse le strutture in legno nella parte superiore facendo crollare la campana (fermatasi all'ottavo piano) e provocandole danni irreparabili.

 

I lavori di ristrutturazione, infatti, stanno per partire e costeranno circa 400 mila euro e, da programmi, dovrebbero terminare a luglio. "Noi ci auguriamo per le Feste Vigiliane", spiega Daniela Tesserin, funzionario dell'ufficio ristrutturazione e restauro arredo urbano del Comune di Trento. Dal punto di vista esecutivo il lavoro più importante è quello che riguarda la scala in acciaio che verrà realizzata all'interno. Si partirà dall'alto verso il basso per ricostruire la torre realizzando la scalinata che permetterà di collegare i vari livelli e consentire l'accesso al punto panoramico con una visuale a 360 gradi su Trento.

 

 

La vecchia campana, la "Renga", andata danneggiata durante l'incendio, verrà collocata all'ottavo piano, mentre la nuova campana verrà posizionata al centro della cella campanaria con una nuova incastellatura in legno di larice ripristinando, inoltre, i meccanismi per il suono della campana (in Re bemolle) e il funzionamento degli orologi. Verranno, quindi, rifatti l'impianto di illuminazione e il sistema di rilevazione degli incendi.

 

 

"6 mesi è il tempo che verrà impiegato per il restauro della torre - spiega Daniela Tessarin - con un termine massimo fissato intorno a luglio. Per portare all'interno il materiale utile per i lavori adopereremo l'impalcatura già presente all'interno della torre e un elevatore, posizionato sulla cima, per il trasporto che ci permetterà di calare dall'alto ogni cosa. Chiaramente si verificherà qualche disagio durante i lavori ma tutto sarà gestito in maniera tale da ridurli al minimo". 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato