Contenuto sponsorizzato

Una fiaccolata per ricordare Antonio e la sua immagine proiettata in Piazza Duomo. A Trento lutto cittadino e ci sarà anche Mattarella

Il sindaco ha invitato i cittadini ad osservare un minuto di silenzio o a ricordare il giovane ucciso a Strasburgo nelle modalità ritenute più opportune. Bort: ''I negozi abbassino le serrande o spengano musiche o luci''

Di Luca Pianesi - 19 dicembre 2018 - 12:31

TRENTO. Mentre domani sono attesi i funerali di Antonio Megalizzi, ucciso a Strasburgo durante un attentato terroristico, con cerimonia fissata alle 14.30 nel Duomo di Trento, i suoi compagni di corso, del Master in European and International Studies (MEIS) dell'Università di Trento stanno organizzando una fiaccolata per ricordarlo e ribadire la vicinanza alla famiglia. E da questa sera l'immagine di Antonio, ritratta da Mauro Biani per il Manifesto, verrà proiettata sul Palazzo Pretorio, in Piazza Duomo, grazie anche a ilDolomiti che ha contattato il vignettista del quotidiano per conto dell'amministrazione il quale ha risposto immediatamente ''presente'' scrivendoci ''è una grande commozione ed onore per me. Davvero commosso, grazie ancora''.

 

 

 

La fiaccolata, invece, è prevista per venerdì 21 alle 19 ed ha già l'approvazione della famiglia. Questo il percorso: raduno davanti al Dipartimento di Lettere/SSI in via Tommaso Gar; partenza della fiaccolata lungo via Zanella, via Rosmini, via della Prepositura, via Torre Vanga, via Alfieri, via Roma, via Belenzani, piazza Duomo; sosta finale sotto l'albero di Natale di piazza Duomo, momento di raccoglimento e dispersione del corteo.

 

''L’idea di base - spiegano i promotori - è che ciascuno dei gruppi di cui Antonio era parte esprima un pensiero attraverso un rappresentante. Lo scopo e lo spirito dell’iniziativa è di ricordare Antonio come persona, nel rispetto del riserbo voluto dalla famiglia e senza sfociare nel politico. Ogni comunicazione deve essere indirizzata alla mail fiaccolata.meis@gmail.com. Le organizzazioni comunichino la loro partecipazione, il nome del rappresentante e il tipo di contributo che vogliono portare entro giovedì 20 alle 20, per poter essere organizzati con anticipo''.

 

 

E mentre davanti alla sede delle Acli è spuntata l'immagine di Antonio (che è andata ad affiancare quella di Silvia Romano) per domani la città si prepara ai funerali quando ci sarà il lutto cittadino. Questo vorrà dire spostamento del mercato del giovedì a venerdì, la chiusura del Mercatino di Natale dalle 14 alle 16, bandiere a mezz'asta per gli edifici pubblici. Il sindaco, poi, ha rivolto l'invito ai pubblici esercizi e ai singoli cittadini a rispettare un minuto di silenzio o a ricordare il giovane concittadino scomparso nelle modalità ritenute più consone. 

 

''Siamo vicini alla famiglia – aggiunge Giovanni Bort presidente di Confcommercio – del giovane giornalista Antonio Megalizzi per il tremendo dolore causato da un destino profondamente ingiusto. Esprimiamo anche la nostra solidarietà al collega Danilo Moresco, padre della fidanzata di Antonio, Luana. Lanciamo l’appello a tutti i nostri associati affinché aderiscano al lutto cittadino nelle modalità che ritengono più opportune, dalle serrande abbassate alla sospensione di ogni forma di intrattenimento, sottofondi musicali o insegne luminose. Crediamo sia importante manifestare la nostra partecipazione ad un evento così drammatico e che lascia tutta la comunità senza parole''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 36.437 nuovi casi e 244 decessi. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato