Contenuto sponsorizzato

Incidenti in Valsugana, la strada statale 47 chiusa da Tezze a Primolano. Attesi i mezzi spargisale

Tratto di circa sei chilometri impraticabile a causa dello strato di gelo sulla carreggiata. Code e macchine bloccate fino in Veneto

Foto tratta da Facebook
Pubblicato il - 14 gennaio 2019 - 10:17

TRENTO. Un tratto di circa sei chilometri della strada statale 47 è al momento ancora chiuso al traffico come conseguenza del maxi tamponamento in Valsugana che ha coinvolto più di una trentina di automobili. A rendere impossibile il transito è lo strato di gelo sull'asfalto che ha inizialmente causato l'incidente.

 

Una serie di incidenti a catena, tamponamenti, uscite di strada, scivolate; è stata interessata anche un'ambulanza. All'origine di tutto ci sarebbe lo strato di ghiaccio che si è formato sulla carreggiata. Proprio per questo motivo al momento la statale della Valsugana rimane chiusa nel tratto interessato dal fenomeno.

 

Più in particolare per ora non è possibile passare nella tratta che collega la località di Tezze (Grigno) a Primolano (in Veneto). Circa sei chilometri di statale praticamente interdetti al traffico, ormai da ore.

LE FOTO. Incidenti a catena sulla SS47. Almeno venti persone portate in ospedale

 

Sul posto si stanno portando i mezzi spargisale che opereranno per rendere di nuovo transitabile la strada. Proprio in questi attimi, grazie ai primi interventi già effettuati, qualche automobile starebbe iniziando lentamente a procedere.

 

I disagi al traffico rimangono comunque enormi, con code e mezzi bloccati proprio in prossimità dell'inizio del tratto ghiacciato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 11:08

Per la giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo la lettera di Erika Perraro, sorella di Eleonora brutalmente uccisa tra il 4 e il 5 settembre 2019 a Nago. Una lettera dura che chiede un cambio di passo e di approccio al problema della violenza sulle donne. Perché i convegni e le promesse dei politici (che ogni 25 novembre si assomigliano ciclicamente) sono importanti ma la realtà vuole risposte diverse, rapide ed efficaci perché per troppe donne il tempo da perdere, purtroppo, è già finito

25 novembre - 13:01

Sono giorni di grande suspance e fermento per gli chef che aspettano l'uscita delle guide. Nelle scorse ore Brunel e Ghezzi, due amici de Il Dolomiti, premiati con le forchette dal Gambero rosso 

25 novembre - 12:24

Purtroppo sono sempre più frequenti le uccisioni di questi animali in Trentino. Questa volta, però, almeno chi lo ha investito ha allertato i carabinieri. L'esemplare, spiega la Pat, ''potrebbe essere il maschio Alpha del Carega'' ma anche no

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato